BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

PAGELLE/ Olanda-Germania (1-2): voti, cronaca e tabellino (Europei 2012 gruppo B)

Pubblicazione:

Loew può sorridere ancora (Foto: Infophoto)  Loew può sorridere ancora (Foto: Infophoto)

PAGELLE

OLANDA

Stekelenburg, 6,5: mantiene in piedi le speranze olandesi di pareggio con alcuni grandi interventi, soprattutto quelli su Badstuber nel primo tempo e sul doppio intervento su Hummels nella ripresa, ma non basta. 

Van der Wiel, 6: argina sulla destra abbastanza bene Podolski, anche se in fase propositiva è quasi inesistente.

Heitinga, 5: i buchi che compie con l'altro centrale sono enormi. Lascia spazio a Gomez in entrambi i gol.

Mathijsen, 5: come il suo compagno di reparto, apre varchi enormi per le avanzate tedesche e non chiude mai su Gomez in occasione dei gol.

Willems, 5:il ragazzino sente la pressione. Non argina mai Ozil, che spesso lo punta e nel finale non recupera mai palla permettendo alla Germania di arrivare indenne al fischio finale.

Van Bommel, 4,5: inesistente; non recupera un pallone e sbagglia tutti gli appoggi. Viene infatti sostituito.

 (1' st) Van der Vaart, 6: porta qualità a centrocampo e ci prova anche con delle conclusioni dal limite che non risultano essere pericolose.

N.De Jong, 5,5: a centrocampo prova a contrastare la supremazia tedesca, ma non resiste tanto; nel finale è anche nervoso.

Sneijder, 5: nel primo tempo inesistente. Poi nel secondo aggiunge un po' di qualità, ma è poco: da lui ci si aspetta sempre la  giocata decisiva.

Robben 5,5: nel primo tempo è anche lui inesistente; nel secondo gli viene lasciato un po' più di spazio e quindi riesce a creare qualche problemino alla difesa tedesca. può dare molto di più.

Van Persie, 6,5: nel primo tempo è troppo isolato; nel secondo tempo prova a suonare la carica con il gol, ma viene abbandonato e lasciato solo dai compagni. 

Afellay, 5: nessuna accelerazione e nessuna azione pericolosa. Sostituito giustamente. 

(1' st) Huntelaar, 5,5: porta peso in attacco ma si vede solo in difesa come torre per liberare la propria area; combattente senza gloria.


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >