BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

EURO 2012/ Danimarca-Germania e Portogallo-Olanda: le partite in programma oggi (gruppo B)

Oggi agli Europei si chiude il gruppo B con Danimarca-Germania e Portogallo-Olanda: tedeschi grandi favoriti, olandesi sull'orlo del baratro. Presentazione delle due partite in programma.

Una esultanza tedesca (Infophoto) Una esultanza tedesca (Infophoto)

Domenica 17 giugno, si conclude il gruppo B agli Europei 2012: si attendono quindi i verdetti definitivi da quello che era stato ribattezzato “girone della morte” dal momento che comprende Germania, Portogallo, Olanda e Danimarca. Dopo che ieri sera abbiamo assistito nel gruppo A alle eliminazioni forse inattese di Polonia e soprattutto Russia, a vantaggio di Repubblica Ceca e Grecia, oggi potrebbe arrivare una vittima davvero illustre da questo secondo raggruppamento. L'Olanda vice-campione del Mondo è infatti ancora clamorosamente ferma a quota 0 punti, a causa delle due sconfitte iniziali, e quindi è sull'orlo del baratro. Deve anzi ringraziare le combinazioni degli altri risultati, perchè altrimenti sarebbe già stata eliminata come è successo all'Irlanda. Invece la classifica recita Germania 6, Danimarca e Portogallo 3, Olanda 0, e così paradossalmente abbiamo l'Olanda ancora in corsa e la Germania non ancora promossa, perchè sarebbe possibile avere tre squadre a quota 6 punti oppure a quota 3 punti, e in questo caso ci saranno classifiche avulse molto interessanti. Invece in caso di doppio pareggio ci sarebbero portoghesi e danesi a quota 4, e passerebbero i primi per aver vinto lo scontro diretto.

A Lviv si gioca Danimarca-Germania: la nazionale tedesca ha dimostrato ancora una volta di essere fortissima, certamente la principale candidata alla vittoria finale insieme alla Spagna, anche se serve appunto ancora un piccolo sforzo. Basta il pareggio per vincere il girone (e trovare la Grecia), ma in caso di sconfitta può succedere di tutto; obiettivamente questa Germania non dovrebbe temere la Danimarca, anche se i danesi hanno già fatto soffrire l'Olanda, e anche il Portogallo ha dovuto sudare le proverbiali sette camicie per batterli. Oggi la Danimarca potrebbe completare l'impresa di buttare fuori ben due dei tre squadroni del gruppo, dimostrando che ci vedeva bene chi osservava che solo in questo gruppo poteva passare sotto silenzio la sua presenza. Certo, c'è ancora da superare l'ostacolo più duro. La Germania è davvero uno squadrone: in Sudafrica era un gruppo straordinario ma ancora un po' acerbo, ora hanno due anni in più di esperienza e pure un bomber di razza come Mario Gomez a completare una squadra con pochissimi punti deboli.