BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

EURO 2012/ Gruppo B, risultati e classifica finale: Germania e Portogallo ai quarti

Ieri sera si è concluso il gruppo B degli Europei 2012, con la Germania che vince il girone a punteggio pieno e il Portogallo che passa il turno trascinato da Ronaldo. Fuori l'Olanda.

La formazione della Germania (Infophoto)La formazione della Germania (Infophoto)

Germania travolgente – unica squadra dell'Europeo che chiude a punteggio pieno il primo girone –, Portogallo ai quarti con il risveglio di Cristiano Ronaldo, Danimarca che esce a testa altissima dal cosiddetto “girone della morte”, Olanda umiliata e che se ne torna a casa da vice-campione del Mondo senza nemmeno un punto in saccoccia. Questi sono stati i verdetti emessi ieri sera dal gruppo B, che si è concluso con le partite della terza giornata: a Leopoli Danimarca-Germania 1-2 e a Kharkiv Portogallo-Olanda 2-1. Dunque sono noti anche i primi due accoppiamenti per i quarti di finale: giovedì a Varsavia si partirà con Repubblica Ceca-Portogallo, mentre venerdì a Danzica sarà il turno di Germania-Grecia, partita molto attesa anche per motivi extra-calcistici.

Le partite di ieri sera erano molto attese perché la matematica in questo girone non aveva ancora emesso nessun verdetto, anche se ovviamente la Germania partiva in “pole position” e all'Olanda serviva un miracolo. Partiamo proprio dagli Orange: il miracolo non c'è stato, perché sulla scena di questi Europei è finalmente arrivato da grande protagonista Cristiano Ronaldo, probabilmente il giocatore più atteso alla vigilia ma latitante nelle prime due giornate. Invece ieri sera è stato a dir poco devastante, con due gol e una grandissima prestazione, che ha compreso anche due pali. Il Portogallo ha dominato, e avrebbe meritato di vincere con un punteggio ancora più largo, se solo non fosse che i portoghesi come al solito non hanno nella concretezza la loro dote migliore, e se l'Olanda non avesse avuto in porta un grande Stekelenburg. Per il resto prestazione sconcertante degli olandesi, che meritano davvero di tornare a casa con disonore: il bel gol di Van der Vaart è davvero troppo poco. Di certo cambierà il c.t.: l'avventura di Van Marwijk finisce nel peggiore dei modi.

In Danimarca-Germania, invece, nessuna sorpresa: i danesi anche stavolta hanno fatto una ottima figura, ma contro i tedeschi c'è stato poco da fare. La squadra di Low non perde un colpo, e prende sempre più quota la candidatura alla vittoria finale di questa squadra completa, organizzata, forte fisicamente ma pure dotata di tanta qualità. Una Germania davvero nel solco della loro miglior tradizione.