BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

EUROPEI 2012/ Anastasi: segnare nella finale è come toccare il cielo con un dito (esclusiva)

La nazionale di calcio italiana (Foto: Infophoto)La nazionale di calcio italiana (Foto: Infophoto)

Debuttai nella finale dell'Europeo Italia–Jugoslavia che finì 1-1. Avevo solo vent'anni. Giocammo una brutta partita, meritava la Jugoslavia di vincere. Poi nella ripetizione della finale Riva segnò il primo gol. Io segnai il secondo. Cominciare così con la nazionale fu veramente il massimo.
La chiamavano il “Pelè bianco”...
No un paragone irriverente per Pelè. Io segnavo solo tanti gol, ma non ero certo ai suoi livelli.
Segnare nella finale dell'Europeo che sapore ha?
Una gioia incontenibile. E' come toccare il cielo con un dito. A vent'anni poi. Non potrò mai dimenticare quell'Europeo...

(Franco Vittadini)

© Riproduzione Riservata.