BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

IL CASO/ Euro 2012, a Chieti come i tifosi irlandesi: avversari, non nemici

Pubblicazione:

Gigi Buffon riceve la medaglia di secondo classificato da Michel Platini (Infophoto)  Gigi Buffon riceve la medaglia di secondo classificato da Michel Platini (Infophoto)

IL CASO, UN CAMPUS TRICOLORE PER LA FINALE DEGLI EUROPEI - Chieti, ore 20:10, domenica 1 luglio. Il telo di 9x4,5 metri è montato. Manca mezz'ora circa all'inizio della finale, Italia-Spagna. Il campus comincia ad affollarsi, c'è tensione nell'aria. Studenti con il volto e i capelli dipinti col tricolore verde-bianco.rosso si stendono sul meraviglioso prato del campus dell' Universita di Chieti! Alla fine saranno stimati in 4000, tra studenti e famiglie. Ma l'imprevisto, come spesso accade, é dietro l'angolo: il proiettore principale si rompe ed è il panico per noi di Lista Aperta (organizzatori dell'evento). L'unica possibilità per per far vedere la partita è chiedere il video proiettore ai nostri storici avversari alle elezioni universitarie: l'associazione studentesca 360 gradi. Che fare? Non ci pensiamo un attimo e decidiamo di chiamare alcuni nostri amici dell'associazione avversaria. Ercole e Gianluca rispondo immediatamente e si mettono a nostra disposizione per risolvere il problema. Sono attimi concitati. Prendiamo il proiettore, lo montiamo e la partita si vede! Gli studenti si calmano e tutti uniti iniziamo a tifare Italia. La partita purtroppo non è andata bene, ma il clima è stupendo! Abbiamo perso, e non possiamo essere contenti per questo. Se in noi avesse predominato la pura ideologia, comunque, non avremmo mai potuto offrire ai nostri amici presenti la visione della partita. Tutto questo è stato possibile grazie a rapporti che abbiamo costruito nel tempo. Siamo avversari, è vero, ma insieme siamo riusciti a realizzare una cosa bella per tutti.



  PAG. SUCC. >