BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

OLIMPIADI LONDRA 2012/ Rogge: fra traffico e sicurezza, aspetto la Vezzali

Pubblicazione:venerdì 27 luglio 2012

Jacques Rogge, il presidente del Cio (Infophoto) Jacques Rogge, il presidente del Cio (Infophoto)

Quattro eventi da ricordare, e tra la gara regina dei 100, il tennis che diventa centrale in virtù del fatto che si gioca a Wimbledon e un mito del Paese organizzatore (Ainslie) c'è spazio anche per l'Italia, che non poteva scegliere portabandiera migliore. Rogge comunque è molto tranquillo, pure quando si parla di traffico e sicurezza, le preoccupazioni più grandi per gli inglesi e in particolare gli abitanti di Londra: “Non sono preoccupato di nulla per questa Olimpiade, ma il nostro primo pensiero è quello della sicurezza. Il traffico? Sono stato giorni e giorni chiuso in albergo, ma i report che mi arrivano sono positivi. Pechino? Non si possono fare confronti, quello è il Paese più popoloso del mondo, questo quello dove sono nati molti degli sport moderni. Sarà una grande Olimpiade e lascerà alla Gran Bretagna e alla capitale una grande eredità”.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.