BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

OLIMPIADI LONDRA 2012/ Judo, categoria 52 kg: Rosalba Forciniti medaglia di bronzo

Pubblicazione:

Foto: InfoPhoto  Foto: InfoPhoto

Ancora una gioia per l’Italia che nel secondo giorno di gare porta a casa la sesta medaglia. A conquistare il bronzo nel judo è Rosalba Forciniti, nella categoria 52 kg, dopo aver battuto la lussemburghese Marie Muller. L’atleta azzurra ha vinto alle bandierine dopo che il duello era finito in parità, ma il verdetto finale dei giudici ha permesso all’italiana di salire sul terzo gradino del podio. Prima di conquistare il bronzo, la Forciniti era stata sconfitta in semifinale dalla coreana Kum Ae An. “Le buone ragazze vanno in paradiso, le cattive ragazze vanno...a Londra!”, recita la maglia mostrata da Rosalba subito dopo aver conquistato la medaglia. “I love you Papi”, ha invece gridato la judoka di Cosenza al termine del suo incontro, rivolta al padre Domenico presente in tribuna. L’italiana si va quindi ad aggiungere meritatamente agli altri atleti azzurri che solo nella giornata di ieri sono riusciti a conquistare ben cinque medaglie, di cui tre solamente nella scherma dove il podio si è tinto interamente di azzurro. Una volta conclusa la meravigliosa giornata, la nazionale si è ritrovata a Casa Italia: "Vorrei fermare questa giornata – ha detto il presidente del Coni, Gianni Petrucci, davanti alla sala gremita del Queen's Elisabeth Center, a due passi da Westminster - Non ho mai visto tanta gente su un palco, significa che abbiamo fatto bene a volerne uno bello ampio. Nello sport quando si vuole ottenere un risultato alla fine ci si riesce. Mai lo sport italiano ha vinto 5 medaglie in un giorno. Sono davvero emozionato". Occhi tutti puntati sulle tre atlete del fioretto, Elisa Di Francisca, Arianna Errigo, Valentina Vezzali, ma le parole di Petrucci sono dedicate in particolare alla Vezzali che per una volta deve “accontentarsi” del bronzo. "Sei il nostro vanto – le ha detto il presidente del Coni - l'orgoglio dello sport. La tenacia con cui sei andata a prenderti il bronzo ne è la dimostrazione. Sei la punta di diamante di una scuola straordinaria. Tu sei già la storia dello sport italiano e sii fiera del risultato ottenuto oggi". Dopo la sesta medaglia conquistata oggi, l’attenzione passa interamente sul debutto individuale di Federica Pellegrini, qualificatasi per la finale olimpica dei 400 stile libero chiudendo con il settimo tempo in 4'05"30.


  PAG. SUCC. >