BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

SERIE A/ Gli arbitri della prima giornata di campionato

Sabato e domenica debutto per la prima volta in un campionato nazionale i giudici di porta. Sarà Mazzoleni a dirigere Fiorentina-Udinese la prima partita della stagione 2012-2013.

Paolo SIlvio Mazzoleni (Infophoto)Paolo SIlvio Mazzoleni (Infophoto)

Il fischietto che darà il via al campionato di calcio di serie A, stagione 2012-2013, sarà quello dell’arbitro Paolo Silvio Mazzoleni. Mazzoleni infatti arbitrerà domani, sabato 25 agosto, il match delle 18 all’Artemio Franchi di Firenze tra Fiorentina e Udinese. Il trentottenne direttore di gara che viene da Bergamo, ha appena diretto la sfida tra Juventus e Napoli valida per l’assegnazione della Supercoppa italiana, vinta poi dai bianconeri per 4 a 2 nello stadio olimpico, il celebre nido d’uccello, di Pechino: le polemiche non sono mancate, specialmente sul fronte partenopeo a motivo di un dubbio rigore assegnato alla Juve e dell’espulsione di due giocatori azzurri (Pandev e Zuniga). La partita ha segnato anche l’esordio dei giudici di porta nelle manifestazioni calcistiche italiane benchè i due nuovi assistenti arbitrali, facendosi sfuggire un rigore su Matri e dimostrando insicurezza in almeno un paio di altre occasioni, non siano stati all’altezza dei compiti per cui è richiesta la loro presenza in campo. Queste coppia di nuove figure affiancherà la tradizionale terna arbitrale (direttore di gare più due guardialinee) che da ora in avanti sarà così composta, insieme al quarto uomo, da sei elementi. La serie A è il primo campionato nazionale a introdurre la figura dei giudici di porta, per ora prevista solo nelle competizioni Uefa (Europa e Champions League) e Fifa.

L’anticipo serale del sabato, invece, che vedrà contrapposte alle 20:45 allo Juventus stadium di Torino la Juve e il Parma sarà affidato a Romeo di Verona che dal suo esordio in serie A nel 2005 (Messina-Livrono, 1-1) ha diretto già 76 incontri della massima serie. Passando alle partite della domenica (26 agosto), che si disputeranno tutte alle 20:45 salvo una alle 18,  l’Inter, in trasferta all’Adriatico di Pescara, sarà diretta da Marco Guida di Torre Annunziata. Il Milan, invece, che disputerà l’inedito match domenicale delle 18 affrontando la Sampdoria in casa sul nuovo terreno misto sintetico, sarà diretto da Banti di Livorno. Le restanti partite serali saranno così suddivise: a Gervasoni di Mantova andrà Atalanta-Lazio, Chievo-Bologna a Calvarese di Teramo, Genoa-Cagliari a Rizzoli di Bologna, Palermo-Napoli a Orsato di Schio, Roma-Catania a De Marco di Chiavari, Siena-Torino a Giacomelli di Trieste.

"Vogliamo instaurare un nuovo protocollo con gli allenatori e i giocatori, vogliamo parlarci e confrontarci di più, magari con qualche incontro pre-gara per stemperare il clima", ha annunciato il presidente dell'Associazione arbitri Marcello Nicchi a Coverciano per la cerimonia di apertura della nuova stagione. "E una proposta di cui stiamo già discutendo con Ulivieri e Tommasi. E il capo designatore Uefa, l’ex fischietto italiano Pierluigi Collina, parlando delle nuove figure, gli arbitri di porta ha aggiunto: "non hanno come obiettivo di annullare o meno un gol ma sono nati per aiutare il direttore di gara a prendere decisioni durante la partita. Possono segnalare un gol non gol ma anche episodi all'interno dell'area di rigore". I due inediti assistenti arbitrali avranno il compito di vigilare su eventuali gol fantasma, falli da rigore e sul corretto comportamento del portiere quando si sta calciando un penalty dagli undici metri, nonché su situazioni di affollamento in area o dove semplicemente hanno una visuale migliore del direttore. Ora faranno il loro debutto anche in un campionato nazionale, nonostante la loro presenza come stabilisce la Uefa non sia acnora obbligatoria e mentre resta aperto il dibattito sulla loro effettiva utilità.