BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

DIRETTA/ Cesena-Sassuolo live (0-1 p.t. Serie B 2012/2013): la partita in temporeale

E' il Sassuolo a condurre le danze al Manuzzi: dopo 45 minuti, neroverdi in vantaggio per 1-0 sul Cesena nel derby emiliano. La diretta di Cesena-Sassuolo live in temporeale la ripresa

InfophotoInfophoto

E' il Sassuolo a condurre le danze al Manuzzi: dopo 45 minuti, neroverdi in vantaggio per 1-0 sul Cesena nel derby emiliano. Prima frazione decisamente noiosa, in cui il gioco latita; il Cesena parte meglio, mette pressione all'avversario ma non riesce a costruire azioni concrete. Il Sassuolo esce alla distanza e, trovato il gol, legittima il vantaggio mantenendo ordine e il pallino delle operazioni. Il Cesena, che torna in serie B dopo due anni di massima serie, si presenta con nove undicesimi della formazione del 2011/2012 alterati: solo Ravaglia e Comotto sono superstiti, per il resto un mix di esperienza (Iori, Succi, Graffiedi) e gioventù promettente (Caldirola, Tabanelli). Allena Nicola Campedelli, fratello del presidente. Il Sassuolo, con Di Francesco che apre la stagione da squalificato, entra in campo con la squadra che sostanzialmente ha perso negli scorsi playoff dalla Sampdoria: non ci sono più Sansone e Boakye, c'è Pavoletti dal Lanciano e anche il giovane Berardi. In difesa, Bianco per Piccioni, e il 4-3-3 in luogo del 3-5-2. Il Cesena all'inizio fa la partita, ma non va al di là di un paio di conclusioni di Gessa e D'Alessandro (che si vede pochissimo) fuori bersaglio. Si gioca solo a destra, con Gessa che punta costantemente Longhi ma lo salta poche volte, mentre Iori è pressato e fatica a liberarsi e Tabanelli paga lo scotto del salto di categoria. Il Sassuolo prende ben presto le redini della partita, e lo fa con il gol del vantaggio: nasce tutto con lo spostamento di Troianiello a destra, l'uomo jolly dei gol pesanti della gestione Pea semina il panico sulla corsia e mette in ambasce la difesa. Su una di queste azioni, il suo movimento lascia libero Missiroli sulla linea di fondo, il cross del centrocampista è precisissimo e trova la testa di Pavoletti, lasciato solo dalla difesa nell'area piccola. E dire che un minuto prima Iori aveva sfiorato il gol da cineteca, centrando la traversa da poco oltre la metacampo. L'1-0, invece, è il risultato più giusto: il Cesena non è ancora una squadra fatta e finita, il Sassuolo invece dimostra di essere formazione solida che darà molto fastidio anche quest'anno.