BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

CALCIOSCOMMESSE/ Accolti 12 patteggiamenti: -1 alla Sampdoria, -5 al Bari

Oggi la Commissione Disciplinare, presieduta da Sergio Artico, ha accolto dodici patteggiamenti proposti dal pracuratore federale Stafano Palazzi: ecco l'elenco delle sanzioni

Sergio Artico (a destra) ha accolto dodici patteggiamenti nell'inchiesta calcioscommesse (INFOPHOTO)Sergio Artico (a destra) ha accolto dodici patteggiamenti nell'inchiesta calcioscommesse (INFOPHOTO)

Terza giornata del processo per l'inchiesta sul calcioscommesse, la prima del filone di Bari. Il presidente della commissione disciplinare, Sergio Artico, ha ritenuto congrue le proposte di patteggiamento presentategli dal procuratore Stefano Palazzi. Che sono state: due anni di squalifica e diecimila euro di multa per il difensore Alessandro Parisi, attualmente svincolato dopo l'ultima stagione al Torino; un anno e otto mesi di squalifica e ventimila euro di ammenda al difensore del Cesena Marco Rossi; tre mesi e dieci giorni per il difensore del Pisa Marco Esposito; due mesi in continuazione per Filippo Carobbio, centrocampista dello Spezia (già precedentemente squalificato per due anni); un mese in continuazione per Carlo Gervasoni (già squalificato per 23 mesi), difensore attualmente svincolato. Per quanto riguarda Andrea Masiello, difensore dell'Atalanta, il patteggiamento accolto prevede una squalifica di due anni e due mesi e un'ammenda di trentamila euro. Palazzi ha accettato anche alcuni patteggiamenti riguardanti le società, ed in particolare quello riguardante la Sampdoria, che riceverà un punto di penalizzazione per il prossimo campionato e una multa di trentamila euro. Il Siena, che invece partirà da meno sei secondo quanto stabilito dal processo di Cremona, ha ricevuto una sanzione economica di ottantamila euro. La stessa comminata al Bari, che stando ai patteggiamenti accolti oggi ha ricevuto anche una penalizzazione di cinque punti per il torneo di serie B 2012-2013. Completano il quadro i patteggiamenti accolti per il dirigente Guido Angelozzi, direttore sportivo del Bari (oggi come ai tempio dei fatti incriminati) che ha ricevuto quattro mesi di inibizione; per Cristian Stellini, membro dello staff di Antonio Conte, cui è stata comminata una squalifica di sei mesi in aggiunta alla squalifica precedentemente stabilita dagli atti di Cremona. Per l'allenatore Bortolo Mutti, a Bari ai tempi della combine, in arrivo invece una squalifica di quattro mesi. Il filone d'inchiesta di Bari prosegue, sono ancora da definire diciassette casi tra cui quelli degli juventini Leonardo Bonucci e Simone Pepe e della società Unione Sportiva Lecce. Intanto l'avvocato del difensore del Bologna Daniele Portanova ha chiesto alla Commissione Disciplinare di ascoltare le testimonianze di Gianni Morandi, presidente del Bologna, e della moglie del giocatore. Nella pagina successiva trovate l'elenco dei dodici patteggiamenti accolti oggi dal procuratore federale Stefano Palazzi.