BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MILAN-CLUB DEPORTIVO OLIMPIA (3-1)/ Cronaca, pagelle e tabellino della partita

Pubblicazione:domenica 5 agosto 2012

Infophoto Infophoto

LA CRONACA E IL TABELLINO DI MILAN-DEPORTIVO OLIMPIA (RISULTATO: 3-1): AMICHEVOLE – Tre gol e un tempo a buoni ritmi per il Milan che vince contro il Deportivo Olimpia per 3 a 0 nella sua seconda amichevole in terra americana. Robinho e Nocerino già in grande forma, El Sharawi più indietro, ma i rossoneri nell’insieme hanno ampi margini di miglioramento. 
SINTESI PRIMO TEMPO – Robinho e doppietta di Nocerino. I gol del Milan arrivano tutti nei primi quarantacinque minuti. I rossoneri di Massimiliano Allegri, infatti, dominano la prima frazione, contro un avversario piuttosto modesto. Bastano 24 minuti al brasiliano rossonero per trovare un sinistro angolatissimo che beffa il portiere avversario da fuori area. La gara è sbloccata. Il raddoppio e il terzo gol arrivano poi da due splendide azioni corali. Prima Cassano lancia dalla sinistra un pallone perfetto per Robinho, il brasiliano in area la serve di testa a Nocerino che non deve far altro che insaccare. Poi è il difensore Ignazio Abate a fare un ottimo inserimento in area, dribblare il portiere e crossare in mezzo per il solito Nocerino, centrocampista sempre più goleader, che realizza così la sua personale doppietta. Prima frazione che si chiude così con un risultato tondo, ma soprattutto una grande superiorità espressa dal Milan che dietro rischia poco o nulla. A difendere Amelia dai tiri non irresistibili del Depo ci sono Bonera e Acerbi, già in buona forma. 
SINTESI PRIMO TEMPO – La seconda parte della gara vede il Milan molto più sulle gambe. L’umidità (quasi all’80%) e il grande caldo in questo pomeriggio americano si fanno infatti sentire. E così il Deportivo Olimpia prende fiducia, iniziando a creare gioco e azioni pericolose. Per contro il Milan risponde con il volenteroso Cassano. Fantantonio che nella prima frazione di gioco aveva lavorato più per i compagni (ottimi i suoi lanci dalla fascia sinistra) nella ripresa cerca insistentemente il gol. Per tre volte si presenta all’appuntamento con il portiere avversario, ma le sue conclusioni mancano un po’ di fortuna. La partita si avvia lentamente alla conclusione e inizia la girandola dei cambi tipica delle amichevoli estive (entrano tra gli altri De Sciglio, Cristante, il portiere Pazzagli, Emanuelson e il capitano Massimo Ambrosini). Lo spettacolo un pochino ne risente, fino a quando i blancos del Deportivo Olimpia non trovano il gol della bandiera con Escalante su una dormita della difesa rossonera. Finisce 3 a 1. Allegri può dirsi soddisfatto. La squadra c’è, è volenterosa e piena di giovani. I fantasmi di Ibrahimovic e Thiago Silva sembrano già lontani, anche se ovviamente per competere a grandi livelli dovrà esserci una crescita sostanziale del gioco.


  PAG. SUCC. >