BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SERIE A/ Firmato il contratto collettivo: niente stipendio a chi scommette

Pubblicazione:

Damiano Tommasi (Infophoto)  Damiano Tommasi (Infophoto)

SERIE A, FIRMATO IL NUOVO CONTRATTO COLLETTIVO DI LAVORO TRA LEGA-AIC –  La Lega di serie A e l'Associazione Italiana Calciatori (Aic) quest'anno hanno trovato un accordo in tempi rapidi: oggi è arrivata la firma sul nuovo accordo stipulato da Maurizio Beretta (presidente della Lega del massimo campionato) e da Damiano Tommasi (leader del 'sindacato' dei calciatori) a margine del consiglio federale che si è svolto a Roma oggi e che aveva a tema soprattutto i calendari della Lega Pro. Già questa è una notizia importante, perchè probabilmente ricorderete tutte le difficoltà che si crearono nella scorsa estate sempre sull'argomento 'contratto collettivo'. Le parti trattarono inutilmente per mesi, fino a quando si giunse alla clamorosa proclamazione dello sciopero che fece slittare la prima giornata dello scorso campionato di serie A da fine agosto a poco prima di Natale – e il campionato partì soltanto a metà settembre, dopo la prima sosta per la Nazionale (ammesso che si potesse chiamarla sosta, visto che il campionato non era ancora iniziato). Invece, entrando nel merito del nuovo contratto che avrà validità nella stagione 2012/2013, la novità più rilevante è che lo stipendio sarà sospeso a quei calciatori che verranno squalificato per illecito sportivo o per il coinvolgimento in vicende di scommesse; la sospensione dello stipendio era già in vigore in caso di doping, ma le notissime vicende di attualità hanno imposto di aggiungere anche questa nuova voce ai casi di sospensione dallo stipendio. Una norma che dunque si è rivelata necessaria e che tutelerà le società in tutti quei casi nei quali saranno vittime inconsapevoli di azioni illegali commesse dai loro tesserati. Dopo aver firmato questo nuovo accordo, Damiano Tommasi ha voluto esprimere la propria soddisfazione attraverso una dichiarazione rilasciata all'agenzia Adnkronos: “Siamo molto soddisfatti, l'auspicio era quello di arrivare ad una conferma del contratto collettivo dello scorso anno senza problemi”. In particolare Tommasi ha voluto commentare la novità più significativa, appunto quella riguardante i casi di illecito e scommesse: “Abbiamo approfittato per inserire la novità relativa alla sospensione degli emolumenti in caso di squalifiche per illecito sportivo e scommesse. Abbiamo firmato il contratto per un anno, la precedente versione non ha comportato problemi e contenziosi. Anche la Lega ha percepito l'effetto positivo”.



  PAG. SUCC. >