BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PAGELLE/ Italia-Malta 2-0 (Qualificazioni Mondiali 2014): i voti della partita

Finisce 2-0 l'incontro tra Italia e Malta allo stadio Braglia, con gli azzurri che conquistano tre punti grazie ai quali salgono in vetta al Gruppo B. Le pagelle di Italia-Malta: i voti

Prandelli (Foto: Infophoto) Prandelli (Foto: Infophoto)

Finisce due a zero l'incontro tra Italia e Malta allo stadio Braglia di Modena, con gli azzurri che conquistano tre punti grazie ai quali salgono a 4 in totale, raggiungendo la Bulgaria in vetta al gruppo B. I gol arrivano grazie a due volti poco noti dalle parti di Coverciano: sono infatti di Destro e Peluso i gol, arrivati ad inizio partita (5' minuto) e nei minuti di recupero (92').
solitamente l'Italia non brilla in queste "mezze amichevoli" con squadre rocciose e poco avvezze al calcio dinamico. I 90 minuti si traducono quindi in un noioso palleggio azzurro, con qualche sparuta fiammata che ha solo la colpa di dare speranza agli spettatori, per poi deluderli miseramente. E' vero che siamo a Settembre, ma siamo i vicecampioni d'Europa, e l'avversario era decisamente modesto. Nella speranza che gli allenamenti futuri e il ritorno di Cassano, Balotelli e De Rossi ravvivino la situazione, godiamoci il ritorno del campionato...
sufficienza tirata solo per aver vinto. Ma era Malta, e a prescindere dal risultato quello che sorprende è la poca brillantezza nel gioco. Pirlo sembra giocare a nascondino, costringendo Marchisio a fare il ruolo di regista: ma così si perde la dinamicità fondamentale del giovane bianconero negli inserimenti a supporto delle punte, in questo caso Destro e Osvaldo, che ne risentono e restano spesso fuori dalla manovra, soprattutto l'oriundo. Meglio nel secondo tempo, quando Insigne porta freschezza a sinistra, con il controeffetto però di evidenziare ulteriormente la pochezza di manovra azzurra ogniqualvolta la palla non passi dalla sua zona.
voto al coraggio e alla caparbia di questi giocatori, che di fronte a un mostro sacro come l'Italia non si fanno intimorire e aggrediscono fin da subito. La loro tenacia spesso mette i bastoni tra le ruote agli azzurri, anche se c'è da dire che gli aspetti positivi finiscono qua, visto che ogni volta che i maltesi provano ad imbastire un'azione offensiva viene da mettersi le mani tra i capelli (sempre che si faccia in tempo, visto che le loro azioni durano pochi secondi).
partita assolutamente facile da gestire, nessun particolare episodio di nervosismo. Bravo comunque il finlandese, alle prime armi a livello internazionale: estrae il giallo quando serve, soprattutto in qualche intervento troppo irruento dei maltesi. Bene anche i suoi assistenti, puntuali nei pochi fuorigioco.


Buffon, s.v.: come si suol dire, spettatore non pagante
Cassani, 6.5: primo tempo eccellente, con frequenti ed efficaci discese sulla fascia, ripresa meno frizzante, con il gioco che si sposta a sinistra
Barzagli, 6: poco lavoro per lui, impeccabili nelle poche situazioni in cui viene impegnato
Bonucci, 6: si dedica più al lavoro di impostazione che di difesa, svolgendolo discretamente bene. Qualche lancio di troppo, e tre orrendi tiri dalla distanza
Peluso, 7: voto alto sia per premiare il gol nel finale, sia per un secondo tempo giocato all'attacco senza risparmiarsi
Marchisio, 7: sicuramente il migliore dei suoi per tutto l'arco del match, lanci con il contagiri e tanta corsa. Il ruolo da regista però gli toglie la possibilità di dare continuità agli inserimenti offensivi, e infatti si vede poco in avanti
Pirlo, 5.5: latita, se non per qualche giocata sopraffina. Si prende un turno di pausa, l'avversario lo permetteva...ma senza di lui, luce molto debole