BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CLASSIFICA SERIE A/ I risultati della terza giornata di campionato

Pubblicazione:domenica 16 settembre 2012 - Ultimo aggiornamento:domenica 16 settembre 2012, 23.16

L'esultanza della Juventus dopo il gol di Giaccherini (Infophoto) L'esultanza della Juventus dopo il gol di Giaccherini (Infophoto)

SERIE A: I RISULTATI DELLA TERZA GIORNATA E LA CLASSIFICA – La terza giornata del campionato di serie A 2012/2013 ha regalato grandi emozioni, molti gol e diversi risultati interessanti. Ben cinque vittorie in trasferta, solamente due in casa, come due sono stati i pareggi, e soprattutto la bellezza di 31 reti segnate (14 dalle squadre che giocavano in casa, 17 in trasferta): grandi numeri.

Cominciamo ad analizzare gli anticipi di ieri: alle ore 18.00 è andato in scena Palermo-Cagliari, un brodino per due squadre in difficoltà, in virtù dei gol messi a segno da Arevalo Rios e Sau. Il risultato a sensazione è però arrivato in serata da San Siro, dove l'Atalanta ha meritatamente battuto il Milan grazie al gol di Cigarini (0-1). I rossoneri restano fermi a quota 3, mentre per i nerazzurri è il ritorno sopra lo zero: assorbiti i due punti di penalizzazione. E adesso passiamo a quanto è successo oggi. Un Hernanes fenomenale ha trascinato la Lazio alla vittoria per 3-1 sul campo del Chievo nella partita delle 12.30: due gol splendidi e una grande azione pure sulla rete di Klose. Nel finale il rigore di Pellissier non può riaprire i giochi e serve solo per le statistiche. Nel pomeriggio anche Juventus e Napoli hanno proseguito la loro marcia a punteggio pieno. I bianconeri sono andati sotto con il Genoa a Marassi a causa del gol di Immobile, ma nella ripresa le reti di Giaccherini, Vucinic (su rigore) e Asamoah determinano la vittoria per 3-1 della Juventus. Stesso risultato per la vittoria del Napoli sul Parma: Cavani e Pandev mettono in discesa la partita, ma Parolo riapre la sfida a un minuto dall'intervallo, e ci deve pensare Insigne a dare i tre punti a Mazzarri. * Alle loro spalle si rilancia, dopo il posticipo serale, l'Inter di Stramaccioni, che batte il Torino per 2-0 grazie a Milito e Cassano, decisivo appena entrato. Clamoroso invece è stato quello che è successo all'Olimpico, dove il Bologna ha battuto la Roma per 3-2: Florenzi e Lamela sembravano aver dato la vittoria a Zeman dopo soli 16 minuti, ma a metà della ripresa in un minuto Gilardino e Diamanti hanno firmato il pareggio, e allo scadere il 'Gila' addirittura ha imposto il ribaltone rossoblu. Stesso identico risultato (2-3) per la vittoria della Sampdoria a Pescara, ma qui i blucerchiati hanno sempre condotto: Maxi Lopez ed Estigarribia lanciano i liguri, Celik riapre la partita solo per pochi minuti perché ancora Lopez richiude la pratica. Il gol di Caprari allo scadere giunge troppo tardi per gli abruzzesi: anche i doriani sono a punteggio pieno, anche se il punto di penalizzazione li relega al quarto posto. La Fiorentina si conferma tra le grandi protagoniste con la vittoria per 2-0 sul Catania firmata dal solito Jovetic e dal ritorno di Toni. Infine un divertente pareggio 2-2 tra Siena e Udinese, che però in classifica serve poco ad entrambi: friulani in fuga dopo pochi minuti grazie alle reti di Basta e Di Natale, ma nella ripresa Calaiò e il rigore di Zè Eduardo restituiscono almeno un po' di morale alla squadra di Cosmi.

 

CLICCA SUL PULSANTE > QUI SOTTO PER I RISULTATI DELLA TERZA GIORNATA E LA CLASSIFICA DELLA SERIE A


  PAG. SUCC. >