BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

PAGELLE/ Torino-Siena (3-2): i voti e il tabellino della partita (Serie A, 20ma giornata)

La partita dell’ora di pranzo di questa ventesima giornata di campionato, la prima del girone di ritorno, vede il Torino sconfiggere in casa il Siena per 3 reti a 2. Ecco le pagelle.

Foto: InfoPhotoFoto: InfoPhoto

La partita dell’ora di pranzo di questa ventesima giornata di campionato, la prima del girone di ritorno, vede il Torino sconfiggere in casa il Siena per 3 reti a 2. Con questa importante vittoria la formazione granata si porta a 23 punti, allontanandosi quindi dalla zona più “calda” della classifica, mentre si fa sempre più drammatica la situazione dei toscani: per la compagine di Iachini, infatti, si tratta della sesta sconfitta consecutiva, numero mai così elevato registrato da quando si è affacciata per la prima volta in Serie A. Andiamo dunque a vedere i voti di questo rocambolesco match.
: partita divertente, ricca di gol e di colpi di scena, in bilico fino all'ultimo minuto.
: vince grazie all'estro di un paio di giocatori, su tutti Alessio Cerci, ma soffre fino alla fine. Se gli avversari avessero pareggiato, non avrebbero di certo rubato nulla. Non appena segnato un gol, la squadra si chiude in difesa, lasciando che il Siena faccia la partita. Considerando che l'avversario era l'ultima in classifica, non una grande figura da parte della formazione granata.
: non meritava certo di perdere, ma il calcio è strano. Non solo subisce il gol del 3-1 all'ultimo minuto del primo tempo dopo un forcing micidiale durato un quarto d'ora, ma vede svanire la possibilità di portare a casa almeno un punto con il rigore sbagliato da Rosina, proprio dal grande ex della partita che fa il più grande dei regali alla sua ex squadra. Senza dubbio va rivisto qualcosa, ma quel che è certo è che, per la qualità di gioco espressa, questa formazione non merita di trovarsi all'ultimo posto della classifica. 
, sig. 6: partita tranquilla, facile da gestire, solo un paio di brutti interventi puniti giustamente con il cartellino giallo.
inevitabili i fischi per il grande ex della gara Rosina. Quel che però fa ancora più male allo stesso Rosina è che, al termine della gara, quei fischi si sono tramutati in applausi di ringraziamento per il rigore sbagliato.
Gillet 7.5: non per niente soprannominato "il gatto di Liegi", quest'oggi ricorda a tutti le sue doti feline con almeno tre o quattro interventi in tuffo che richiedevano abilità non comuni. Qualche uscita fuori tempo, ma glielo si può perdonare.
D'Ambrosio 6.5: autore dell'assist per Brighi in occasione del gol che sblocca la partita. Per il resto, disciplina e tanta corsa.
Di Cesare 5.5: non poca confusione negli interventi, spesso fuori tempo e in ritardo.
Rodriguez 6: tappa qualche falla lasciata aperta dal compagno di reparto, ma non eccelle nelle chiusure sui continui tagli delle punte avversarie.
Caceres 6: prima partita da titolare di un giocatore molto benvoluto dallo spogliatoio, si merita una piena sufficienza, forse abbastanza per guadagnarsi un poco di fiducia da parte deluso tecnico.