BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

SERIE A/ Atalanta-Cagliari (1-1): gol, sintesi e video highlights (21esima giornata)

Un punto a testa per Atalanta e Cagliari: finisce 1-1. Dopo appena due minuti autogol dell'ex Canini, poi rimedia nella ripresa Stendardo. Il video di Atalanta-Cagliari: gol e highlights

Michele Canini, nuovo difensore dell'Atalanta (Infophoto) Michele Canini, nuovo difensore dell'Atalanta (Infophoto)

VIDEO ATALANTA-CAGLIARI (1-1): I GOL, LA SINTESI E GLI HIGHLIGTS DELLA PARTITA (SERIE A, 21ESIMA GIORNATA) - Finisce 1-1 Cagliari-Atalanta, una partita nella quale alla fine ha prevalso la voglia di prendersi un punto: per l'Atalanta è stato l'occasione di muovere la classifica dopo un periodo negativo, per il Cagliari si è trattato comunque di un pareggio esterno e del secondo risultato utile dopo la vittoria contro il Genoa. I numeri infatti ci dicono che l'Atalanta ha fatto qualcosa in più sul piano delle occasioni, ma nel primo tempo erano stati i sardi che, trovati il gol del vantaggio, avevano sostanzialmente controllato la situazione, arrendendosi poi al pareggio firmato Stendardo. Da lì in poi gli orobici si sono fatti più intraprendenti, ma l'espulsione di Giorgi a dieci minuti dalla fine (un po' frettoloso Tagliavento nella decisione, soprattutto perchè Colantuono aveva già chiesto il cambio per il suo giocatore) ha tolto ai nerazzurri le speranze di fare bottino pieno. L'Atalanta ha tenuto di più il possesso palla (52%) avendo anche un maggior numero di occasioni (31 tiri di cui 3 nello specchio; per il Cagliari 8 conclusioni, di cui due precise), ma i palloni giocati sono stati gli stessi (577 contro 576) e la precisione per entrambe le squadre si è attestata sul 65%. L'Atalanta però ha tenuto maggiormente la metacampo offensiva (13 minuti e 30 secondi contro 9 e 30), ha attaccato leggermente di più la porta e si è resa più pericolosa (48,4% e 44% contro 46,7% e 36,2%), ma come detto questo deriva anche dal fatto che il Cagliari ha sbloccato subito e poi, giocando in trasferta, ha provato a sfruttare le ripartenze e comunque stava controllando bene le sfuriate orobiche, che a parte un paio di grandi occasioni con Giorgi e Denis non hanno creato problemi ad Agazzi. Bravo Cigarini nel completare 58 passaggi ed essere il consueto metronomo in mezzo al campo, anche se a tratti tendeva a sparire dalla partita; dietro di lui Conti con 54 palloni giocati e andati a buon fine, poi i due esterni che hanno dato vita a una bella lotta: Brivio e Pisano, rispettivamente con 48 e 47. Astori ancora una volta ha giocato una buona partita fatta di 28 recuperi, superando in questo lo stesso Cigarini che si è fermato a 22 e un Avelar che è ormai entrato nei meccanismi della squadra ma stavolta non ha particolarmente brillato (21 recuperi per lui). Bonaventura è stato quello che ci ha provato di più: due conclusioni, seguito da Cigarini e Giorgi con due. Per il Cagliari due tiri per Victor Ibarbo, come al solito spina nel fianco per la difesa avversaria anche se ogni tanto dovrebbe alzare di più la testa e guardare i compagni.

CLICCA QUI PER IL VIDEO DI ATALANTA-CAGLIARI (1-1): I GOL, LA SINTESI E GLI HIGHLIGTS DELLA PARTITA (SERIE A, 21ESIMA GIORNATA)

I GOL - 0-1, 2' AUT. CANINI: grande azione di Marco Sau che prende palla a metacampo e parte sulla sinistra bruciando la difesa messa male. Arrivato dentro l'area l'attaccante alza la testa e mette al centro basso sul secondo palo, intendendo servire il rimorchio di Ekdal; trova invece Canini in ripiegamento, ma il tocco è maldestro e trova la porta sbagliata. 1-1, 57' STENDARDO: angolo dalla sinistra per l'Atalanta, sul primo palo Stendardo prende il tempo a tutti, Nainggolan - che cercava di aiutare nel recupero - non arriva in tempo e il difensore orobico quasi da terra gira sul secondo palo dove Agazzi non può arrivare.

LE DICHIARAZIONI - Stefano Colantuono parla così ai microfoni della RAI dopo la partita: "Abbiamo preso gol dopo un minuto, la gara si è messa subito bene per loro ma noi siamo stati molto bravi a contenere il Cagliari. E' andata così, ora continuiamo il nostro cammino. Dobbiamo sempre guardarci dietro: il nostro campionato prevede la salvezza, abbiamo 6 punti sulla terzultima che è sempre un buon ottimo. Ma la classifica è corta, dobbiamo lottare". Ivo Pulga è soddisfatto per il pareggio, parla così ai microfoni di RaiSport: "Abbiamo preso gol su angolo: è una nostra pecca. Per il resto abbiamo giocato bene su un campo difficile. Adesso ci prepariamo per il Palermo, sarà una gara importante. Nelle sconfitte abbiamo sempre giocato bene, ci è mancata un po' di fortuna. Giocare lontano dal nostro campo è stato un handicap, il nostro pubblico ci ha sempre aiutato. Il mercato? Spero restino tutti, io dico solo che se altre squadre cercano i miei ragazzi significa che sono importanti"

CLICCA SUL PULSANTE > QUI SOTTO PER IL VIDEO DI ATALANTA-CAGLIARI (1-1): I GOL, LA SINTESI E GLI HIGHLIGTS DELLA PARTITA (SERIE A, 21ESIMA GIORNATA)