BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CALCIOSCOMMESSE/ Bari, 36 avvisi di fine indagine e 4 gare nel mirino

Pubblicazione:

La curva del Bari (Infophoto)  La curva del Bari (Infophoto)

Nel campionato 2010/2011 di serie A sono invece nel mirino le partite di fine stagione Palermo-Bari (2-1) e Bari-Sampdoria (0-1), entrambe giocate quando il Bari era ormai condannato all'ultimo posto. Alcuni calciatori biancorossi avrebbero incassato complessivamente 140.000 euro, secondo il secondo dei tre avvisi di conclusione delle indagini. Per perdere la partita col Palermo i biancorossi Alessandro Parisi, Marco Rossi e Simone Bentivoglio accettarono secondo l'accusa 30mila euro ciascuno da Hristian Ilievski e altri ignoti, anche grazie alla mediazione di Andrea Masiello (che ha già patteggiato la pena) e di Angelo Iacovelli. La combine della partita con i blucerchiati sarebbe invece stata pianificata dopo che il calciatore della Samp ed ex barese Stefano Guberti offrì circa 50mila euro ad Andrea Masiello e “agli altri calciatori del Bari partecipanti all'incontro” al fine di far vincere la Sampdoria.

Infine, il terzo provvedimento riguarda tre capi ultrà del Bari, già arrestati il 10 maggio 2012, a cui viene contestato il concorso in violenza privata per aver minacciato e preso a schiaffi Alessandro Parisi e per aver costretto i pugliesi a perdere le partite contro il Cesena e la Sampdoria, sempre della stagione 2010/2011. I tre avrebbero detto a cinque calciatori: “Siete ultimi, avete fatto questo campionato di... non vi è mai successo niente, nessuno ha preso mazzate e cose varie, domani (in occasione di Cesena-Bari, ndR) dovete perdere. Voi ora ci dovete fare un favore a noi, perché a voi non vi abbiamo mai rotto le scatole, non vi abbiamo mai alzato le mani, non vi abbiamo contestato, vivete da Dio... se volete fare una vita tranquilla fino a fine anno”. Ai capi ultrà viene inoltre contestata la tentata aggressione ad un calciatore del Bari intento a sottoporsi al controllo antidoping al termine di Bari-Chievo del 20 marzo 2011.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.