BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Pagelle / Arsenal-Napoli: i voti della partita (Champions League, gruppo F)

Pubblicazione:martedì 1 ottobre 2013 - Ultimo aggiornamento:mercoledì 2 ottobre 2013, 9.50

Mesut Ozil (Infophoto) Mesut Ozil (Infophoto)

PAGELLE ARSENAL-NAPOLI (2-0): I VOTI E IL TABELLINO DELLA PARTITA (CHAMPIONS LEAGUE 2013-2014, GRUPPO F) - L'Arsenal supera il Napoli per 2-0 grazie alla reti di Ozil e Giroud. All'Emirates, i padroni di casa fanno loro i tre punti concretizzando in un quarto d'ora due occasioni e riuscendo a ridimensionare il Napoli privo di Higuain. L'attuale situazione di classifica nel girone F vede l'Arsenal a punteggio pieno, inseguito da Napoli e Borussia Dortmund a quota 3 punti; chiude il Marsigli ancora a secco.

PAGELLE ARSENAL–NAPOLI: IL VOTO DEL MATCH 6,5 I Gunners hanno un ottimo impatto sulla gara. Riescono a proporre il proprio gioco sia per vie centrali che sulla destra, mantengono un baricentro alto per lunghi tratti e trovano i varchi giusti per colpire. Il Napoli si sveglia solo nel secondo tempo, ma ci prova solo dalla distanza, non riuscendo a impensierire Szczesny.

VOTO ARSENAL: 7 La squadra di Wenger detta il ritmo del match dall'avvio di gioco, spaventando più volte gli avversari. La qualità di Ramsey e di Ozil si rivela decisiva. In serate del genere lo spettacolo è assicurato.

VOTO NAPOLI: 5 L'assenza di Higuain pesa, ma la prestazione degli ospiti non convince. Troppe amnesie difensive e una manovra d'attacco poco dinamica e nella maggior parte dei casi prevedibile. Passo indietro dopo il successo contro il Borussia, ma nulla è compromesso.

VOTO SIG. MAZIC (ARBITRO): 7 Controlla le varie fasi del gioco non perdendo mai di vista nessuna occasione.

CLICCA QUI PER LE PAGELLE DI ARSENAL-NAPOLI: I VOTI DELLA PARTITA DI CHAMPIONS LEAGUE

PAGELLE ARSENAL-NAPOLI (2-0): I VOTI DELLA PARTITA (CHAMPIONS LEAGUE, GRUPPO F PRIMO TEMPO) - Arsenal – Napoli ha chiuso il suo primo tempo sul parziale di 2-0. Partenza sprint dei Gunners che in un quarto d'ora hanno infilato Reina per due volte grazie alle reti di Ozil e Giroud. Benitez per la sfida odierna deve rinunciare a Maggio (operatosi al ginocchio negli ultimi giorni) e Higuain alle prese con noie muscolari che non gli hanno permesso di presentarsi al top per questa sfida. Il tecnico spagnolo propone il solito 4-2-3-1: davanti a Reina si dispongono Mesto, Albiol, Britos e Zuniga, in mediana la coppia Inler – Behrami, mentre il trittico formato da Callejon, Hamsik e Insigne si posiziona tra le linee a supporto di Pandev. Wenger risponde con il 4-3-2-1: Szczesny in porta, Sagna, Mertesacker, Koscielny e Gibbs in linea difensiva, Flamini, Ramsey e Arteta in mediana, mentre Ozil e Rosicky si schierano a supporto di Giroud, unica punta. Gli inglesi sono costretti a rinunciare a Podolski, Cazorla e Chamberlain. Arbitra il serbo Mazic. I padroni di casa spinti da un'eccezionale cornice di pubblico, come quella offerta questa sera dall' Emirates Stadium, guadagnano subito metri prendendo le redini del gioco. Wenger ordina di attaccare sulla destra con decisione e la mossa si rivela giusta: Zuniga arranca spesso dimenticandosi Sagna e Ozil spesso lasciati priva di marcatura. Dopo 8 minuti i londinesi sbloccano il match proprio partendo da destra. Un lungo rilancio di Sagna viene gestito al meglio da Arteta, il quale apre per Ramsey sulla destra. Il giovane centrocampista scatta verso l'area avversaria e appoggia verso il limite dove Mesut Ozil non manca l'appuntamento con il primo gol ufficiale con la casacca dell'Arsenal. Il Napoli dopo aver incassato il gol non reagisce e i padroni di casa infieriscono. Una leggerezza di Britos in fase di disimpegno regala un pallone che scotta a Ozil. Il tedesco si infila in area e serve al meglio Giroud che da due passi non sbaglia. Il raddoppio dei Gunners suona come un campanello d'allarme per Benitez il quale prova a incoraggiare i suoi. La prima occasione per il Napoli capita al 22esimo: Insigne con un cross dalla bandierina libera Britos sul secondo palo, ma il colpo di testa del difensore termina qualche metro alla sinistra del palo più lontano. Pochi minuti dopo ci prova Callejon con una punizione dai 30 metri, ma la conclusione dello spagnolo termina in curva. Ramsey e Ozil guidano l'ultima fase del gioco garantendo un ottimo possesso di palla che neutralizza le iniziative dei partenopei. Nel finale Ramsey sfiora il gol, ma sotto porta manca di cattiveria. Vedremo se nella ripresa i partenopei riusciranno a recuperare i gol di svantaggio... MIGLIORE IN CAMPO ARSENAL: OZIL 7,5 PEGGIORE IN CAMPO ARSENAL: GIBBS 5,5 MIGLIORE IN CAMPO NAPOLI: BEHRAMI 6,5 PEGGIORE IN CAMPO NAPOLI: CALLEJON 5


  PAG. SUCC. >