BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Probabili formazioni/ Zenit San Pietroburgo-Austria Vienna, le ultime novità (Champions League, gruppo G)

Le probabili formazioni e le ultime notizie su Zenit San Pietroburgo-Austria Vienna, partita valida per la seconda giornata della fase a gironi di Champions League (gruppo G)

Luciano Spalletti, tecnico dello Zenit (Infophoto) Luciano Spalletti, tecnico dello Zenit (Infophoto)

La seconda giornata della fase a gironi della Champions League 2013-2014 si aprirà alle 18.00 ore italiane, quando si giocherà Zenit San Pietroburgo-Austria Vienna (gruppo G). Come abitudine, le partite in Russia si giocano prima rispetto a quelle nel resto del continente, per cui toccherà allo stadio Petrovski inaugurare il nuovo turno della massima competizione europea. Ci saranno già punti molto pesanti in palio, dal momento che entrambe le formazioni hanno perso la loro prima partita: qui la vittoria sarà d'obbligo per i russi, che ambiscono ad andare avanti in Champions League e dunque in casa contro la squadra più debole del girone devono vincere. Nel calcio però tutto è possibile, e naturalmente l'Austria Vienna darà il massimo per provare ad aprire la settimana di Coppe europee con la prima sorpresa. Si tratterà in assoluto della prima partita fra queste due squadre. Ecco ora le probabili formazioni delle due compagini per la partita di stasera (alle ore 20.00 locali), che sarà diretta dall'arbitro tedesco Aytekin.

I vice-campioni di Russia in estate hanno dovuto superare due ostacoli per arrivare alla fase a gironi: per Spalletti tuttavia non è stato un problema liquidare prima i danesi del Nordsjaelland (punteggio complessivo 6-0) e poi i portoghesi del Pacos Ferreira (8-3). Questo però è l'obiettivo minimo per una squadra che già da qualche anno tenta di fare il definitivo salto di qualità europeo, che però non è riuscito dopo i promettenti risultati del 2008, quando lo Zenit vinse la Coppa Uefa e la Supercoppa europea. In Champions infatti già passare la fase a gironi non è risultato così scontato per la squadra di San Pietroburgo, che per di più l'anno scorso ha perso dopo due stagioni anche il titolo russo. In ogni caso resta più che buono il lavoro di Spalletti, che oggi schiererà il 4-2-3-1 con Kerzhakov punta centrale assistito da un trio davvero di ottima qualità, cioè Danny, Witsel e Hulk. Da sottolineare la presenza tra i pali di Lodygin al posto del titolare e capitano Malafeev, infortunato.

Ecco i giocatori che saranno a disposizione di Spalletti per questa partita: si tratta del portiere Baburin, dei difensori Hubocan e Criscito, dei centrocampisti Tymoshchuk, Bystrov e Shatov e dell'attaccante Arshavin, elemento di classe purissima che potrà essere molto utile a partita in corso. Da sottolineare anche la presenza di Criscito, che ha da poco superato un infortunio.

Già ricordata la pesante assenza del portiere Malafeev, vanno ricordate anche le indisponibilità del difensore Anyukov e del centrocampista Shirokov, assenze di non poco conto per Spalletti.