BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Atp Shanghai/ Definite le semifinali: Djokovic-Tsonga e Del Potro-Nadal

Definite le semifinali al torneo Master 1000 di Shanghai (in campo domani): Novak Djokovic affronta Jo-Wilfried Tsonga, mentre Rafa Nadal se la vedrà con Juan Martin Del Potro

Novak Djokovic oggi in campo contro Monfils (Infophoto)Novak Djokovic oggi in campo contro Monfils (Infophoto)

Definite le semifinali al torneo di Shanghai. Si sono conclusi da poco i quarti di finale del Master 1000 e domani sapremo dunque chi saranno i due giocatori che si contenderanno il titolo. Andiamo con ordine: Jo-Wilfried Tsonga continua la sua scalata verso i Championships di Londra, agevole la vittoria del francese contro Florian Mayer (6-2 6-3). Il problema per Tsonga è che adesso in semifinale c'è Novak Djokovic: il serbo ha subito la forza d'urto di Gael Monfils, galvanizzato dalla vittoria contro Roger Federer, e ha perso il primo set al tie break, nonostante avesse recuperato il servizio che il francese gli aveva strappato. La partita è girata nel secondo parziale, quando Nole è stato bravo a non rimanere incagliato nel punteggio ed è scappato via, facendo fruttare il break di vantaggio nel terzo set e chiudendo in due ore e 22 minuti (6-7 6-2 6-4). Il favorito per la finale è lui, ma certo non dovrà sottovalutare l'impegno contro Tsonga, che in carriera ha già dimostrato di poter centrare grandi exploit. Nella parte bassa del tabellone, Juan Martin Del Potro è ormai ad un passo dalla qualificazione al Master con la vittoria su Nicolas Almagro (6-3 6-3): l'argentino non ha avuto problemi e ora incrocia Rafa Nadal, con cui ha giocato un'epica partita nella finale di Coppa Davis 2011 (vinta dal maiorchino nella bolgia di Siviglia). DelPo ha sicuramente le armi per mettere in difficoltà Rafa, che oggi ha dovuto fronteggiare più di un set point contro Stanislas Wawrinka (sul 5-6 e al tie break); vinto il primo set, Nadal ha poi spezzato le velleità dello svizzero volando 5-0 in un amen e chiudendo infine in meno di due ore (7-6 6-1). Wawrinka resta davanti a Roger Federer nella corsa a Londra, ma la sua qualificazione resta ancora un punto di domanda.

Siamo arrivati ai quarti di finale del torneo ATP Master 1000 di Shanghai. Un torneo che potete seguire in diretta tv sul satellite, su Sky Sport 2 (canale 202, dalle 8 alle 16:30) e Sky Sport 3 (canale 203, dalle 8 alle 15), disponibili anche in alta definizione e accessibili anche in streaming video: qualora non aveste a disposizione un televisore, potrete comunque seguire la programmazione attraverso Sky Go, servizio gratuito riservato a tutti gli abbonati, da attivare sul sito skygo.sky.it inserendo i dati del proprio abbonamento. Vi aspetta una squadra di tutto rispetto: Elena Pero, Luca Boschetto, Pietro Nicolodi e Federico Zancan si occupano delle telecronache, e saranno affiancati da Paolo Bertolucci, Laura Golarsa, Laura Garrone e Claudio Mezzadri al commento tecnico. Inoltre, Stefano Meloccaro sarà in studio  al termine delle partite per analizzare e approfondire i temi della giornata. Attenzione poi agli aggiornamenti sui social network, in particolare su Twitter che con l'hashtag #atpshanghai vi tiene informati su quanto accade in campo; il sito ufficiale del torneo invece mette a disposizione il live score, comprensivo delle statistiche delle partite. Dunque, quarti di finale: non ci sono più italiani, l'ultimo (Fabio Fognini) è caduto ieri contro Novak Djokovic, lasciandosi andare all'ennesimo scatto di nervi della sua carriera (doppio lancio di racchetta e ammonizione ricevuta dall'arbitro). Si gioca sul campo centrale, uno dietro l'altro: apre Jo-Wilfried Tsonga, che cerca punti utili per i Championships di fine anno. Il francese deve recuperare, ma ha una chance in più per il ritiro di Andy Murray e l'avversario di oggi, Florian Mayer, parte non certo favorito contro di lui. A seguire, Juan Martin Del Potro: l'argentino è praticamente certo della qualificazione a Londra, ma vuole blindare il posto e in più fare strada in questo Master 1000. Gioca contro Nicolas Almagro, è favorito ma deve fare attenzione, perchè lo spagnolo arriva dalla vittoria in rimonta su Tomas Berdych, ha fiduca e motivazioni e se trova il ritmo giusto è un brutto cliente per tutti. Intorno a mezzogiorno (in Italia), comunque non prima, ecco Nole: il serbo, numero 1 del tabellone, affronta il giustiziere di Roger Federer, ovvero quel Gael Monfils che per tre volte in carriera ha raggiunto i quarti di finale di uno Slam, è stato nella Top Ten e dopo infiniti problemi fisici prova a rilanciare la sua carriera. A chiudere, non prima delle 14 italiane, Rafa Nadal prosegue il cammino verso l'undicesimo titolo del 2013, che sarebbe il sesto Master 1000 (il 27esimo in carriera, un record) e lo fa sfidando Stanislas Wawrinka, nella riedizione della finale di Madrid che, ça va sans dire, vinse lo spagnolo (così come nei quarti del Roland Garros). Anche lo svizzero cerca punti utili per il Master, battendo Milos Raonic ha fatto un bel passo avanti ma sa che oggi sarà tutt'altra cosa. Domani le semifinali: si va verso una finale Djokovic-Nadal: fosse così, sarebbe la 14esima negli ultimi tre anni (il bilancio è di per il serbo, che però è sotto 22-16 negli scontri diretti totali e ha perso 6 delle ultime 8 sfide).