BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Reggina-Empoli/ Risultato finale 2-1 (serie B, nona giornata)

Serie B, la diretta di Reggina-Empoli: segui e commenta live in tempo reale la cronaca dell'anticipo della nona giornata al Granillo e gli aggiornamenti del risultato. Le formazioni ufficial

Massimo Maccarone (Infophoto) Massimo Maccarone (Infophoto)

Gran gol di Foglio, uno dei migliori dei suoi che riporta in vantaggio i padroni di casa con un gran tiro in diagonale dopo un fulmineo contropiede. Sulla sua posizione di partenza pesa un sospetto fuorigioco, i moviolisti sono al lavoro.

L'Empoli pareggia con un super-gol di Pucciarelli che entra in area, controlla e scocca un tiro a giro delizioso per precisione e potenza che fulmina il portiere della Reggina.

La Reggina si riprende quello che nel primo tempo le era stato tolto con un gran gol di Gerardi tutto di grinta e caparbietà. Difesa dell'Empoli non perfetta nella circostanza ma il tandem Gerardi-Di Michele è stato breavissimo nel crearsi l'occasione giusta per perforare la rete difesa dall'estremo difensore toscano con un bel diagonale rabbioso.

Il primo tempo tra Reggina e Empoli si é concluso con il risultato di 0 a 0. In avvio la partita è stata molto equilibrata, con le squadre che hanno controllato l'avversario senza cercare il gol. In questo senso si è avuto il primo tiro in porta dopo 10 minuti, con Maccarone che dal limite ha calciato alto; sempre Maccarone ci ha provato da dentro l'area, ma il suo tiro centrale è stato bloccato bene da Benassi. Per tutta la prima mezz'ora la partita è rimasta bloccatissima, con la Reggina che ha attuato un gran pressing sui portatori di palla toscana e dopo ripartiva bene in contropiede sui recuperi palla. È da una situazione del genere che è nata la migliore occasione della partita: verso la mezz'ora, dopo un pallone recuperato a centrocampo, De Rose ha servito sulla sinistra Foglio che ha crossato in mezzo per Gerardi che di piatto ha colpito la traversa interna; il pallone è rimbalzato dentro la linea di porta e poi è uscito. Il gol, netto, è stato annullato dall'arbitro ingiustamente. Poi nel finale di partita ci ha provato sempre la Reggina con Anguel, ma il suo tiro dal limite è terminato a lato della porta difesa da Bassi. Abbiamo quindi assistito ad una buona partita, con un buon ritmo e un'ottima Reggina che avrebbe meritato di essere in vantaggio, contro un Empoli che non é riuscito ad imporre il proprio gioco come al solito. Le squadre sono andate negli spogliatoi così sul risultato di parità.

Benassi; Adejo, Lucioni, Ipsa; Maicon, Dall’Oglio, De Rose, Foglio; Maza; Di Michele, Gerardi. A disposizione: Zandrini, Gentili, Caballero, Rigoni, Strasser, Colucci, Louzada, Fischnaller, Cocco. Allenatore: Atzori. Bassi; Laurini, Tonelli, Barba, Mario Rui; Croce, Moro, Valdifiori; Pucciarelli; Tavano, Maccarone. A disposizione: Pelagotti, Romeo, Castiglia, Signorelli, Mchedlidze, Verdi, Ronaldo, Camillucci, Pratali. Allenatore: Sarri.

Alle ore 20.30 Reggina-Empoli è l'anticipo serale della nona giornata del campionato di serie B 2013-2014, sotto la direzione arbitrale del signor Candussio di Cervignano del Friuli. Questo turno del campionato cadetto sfrutta la sosta della serie A andando ad occupare gli orari solitamente utilizzati dalla massima categoria, dunque si comincia con due anticipi al sabato, uno dei quali in orario serale. L'appuntamento sarà allo stadio Oreste Granillo, dove la formazione calabrese ospiterà i quotati biancoazzurri toscani. Reggina ed Empoli sono due squadre fra le più blasonate della nostra serie B, entrambe possono vantare recenti trascorsi nel massimo campionato, eppure le loro situazioni attuali sono molto diverse. Basta dare uno sguardo alla classifica per capirlo: gli ospiti, allenati da Maurizio Sarri, sono secondi con 17 punti, mentre gli amaranto padroni di casa hanno solamente 6 punti e sono dunque terzultimi. Da questi numeri è facile capire che entrambe le formazioni questa sera andranno a caccia della vittoria, anche se per motivi opposti: gli uomini di Gianluca Atzori (la cui panchina comprensibilmente traballa) devono conquistare i tre punti per risollevarsi da una posizione che è già scomodissima, mentre i toscani vogliono proseguire la marcia verso l'obiettivo della promozione diretta, e vincendo tra l'altro avrebbero la soddisfazione di passare la notte da soli al primo posto, in attesa naturalmente delle altre partite, che saranno giocate nella giornata di domani.

Andando a ripercorrere il rendimento della Reggina in queste prime otto giornate di campionato, sono ben pochi i motivi di soddisfazione: i calabresi hanno ottenuto una sola vittoria, a fronte di tre pareggi e ben quattro sconfitte, con la miseria di cinque reti segnate e invece ben undici gol al passivo, per una differenza reti nettamente negativa. Federico Gerardi è l'unico giocatore della Reggina che è già stato capace di segnare più di un gol, e comunque anche lui si ferma a quota due. A peggiorare la situazione, le ultime giornate stanno segnando un rendimento in calo, con quattro sconfitte negli ultimi cinque turni e le ultime tre sconfitte consecutive contro Varese, Carpi e Crotone senza segnare nemmeno un gol. L'ultima rete risale dunque al pareggio casalingo contro il Novara alla quinta giornata (1-1), che è pure stato l'ultimo punto raccolto dagli amaranto: urge assolutamente invertire la tendenza, ma certamente l'avversario odierno non è l'ideale per centrare l'obiettivo. Infatti, i numeri dell'Empoli sono ben diversi: 17 punti in otto partite, il secondo posto è maturato finora grazie a cinque vittorie, due pareggi e una sola sconfitta, con tredici reti all'attivo a fronte di soli sei gol subiti (differenza reti +7). Il bilancio delle ultime cinque giornate è stato di tre vittorie, un pareggio e una sconfitta, con il piccolo passaggio a vuoto tra Siena (0-0) e Avellino (sconfitta per 1-0) subito interrotto con la vittoria di sabato scorso contro il Modena (2-1). Saranno anche due “vecchietti”, ma i simboli dell'Empoli sono sempre Massimo Maccarone e Francesco “Ciccio” Tavano, autori finora di quattro gol a testa, una coppia gol con pochi paragoni nel campionato cadetto. E' però doveroso citare anche il contributo di Lorenzo Tonelli, difensore già capace di segnare tre gol, con una media realizzativa che farebbe invidia a molti attaccanti di ruolo. Per i toscani, già grandissimi protagonisti della passata stagione, naturalmente l'obiettivo è quello di continuare a marciare in testa al gruppo. Esigenze diverse, che andranno fatalmente a scontrarsi questa sera: sarà l'occasione del riscatto per la Reggina o continuerà il grande momento dell'Empoli? La risposta ce la darà soltanto il campo: e allora la linea passa al Granillo, perché l'anticipo della nona giornata di serie B Reggina-Empoli sta per cominciare...