BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Probabili formazioni/ Belgio-Italia Under 21, le ultime novità (qualificazioni europee)

InfophotoInfophoto

Gigi Di Biagio ha parlato così alla vigilia di questa partita già decisiva: “Siamo a posto con la testa e con le gambe. Dobbiamo migliorare ancora, trovare la fluidità che ci manca e diventare squadra, ma ho buone sensazioni. Presto la manovra scorrerà fluida, spero a partire già da questa sfida. Che è da vincere. Il Belgio è molto forte, all'andata aveva qualcosa in più di noi, ma ho la sensazione che i rapporti di forza siano cambiati. E la sconfitta della Serbia, che per me è la più forte, contro Cipro, dimostra che il gruppo è equilibrato. Dobbiamo puntare al primo posto. Magari dopo questa sfida dovrò cambiare idea, spero di no. Il destino è nelle nostre mani”. Il problema principale è il pochissimo spazio che hanno i nostri ragazzi: pochissimi in serie A, e il solo Bardi titolare, gli altri sono in serie B o addirittura in Lega Pro, e comunque non sempre titolari nemmeno in questo caso. La difesa dà comunque buone garanzie, anche perché molti di loro hanno già giocato nel biennio precedente, e la coppia di mediani Baselli-Viviani meno certezze invece in attacco, dove Belotti sarà la punta centrale assistito dall'ala destra Molina, a sinistra Fedato e Battocchio trequartista. Il talento c'è, ma se non si gioca con i club è difficile emergere.

Leali, Sabelli, Rugani, Fossati, Improta, Longo e Rozzi sono i sette giocatori che saranno a disposizione di mister Di Biagio: le stelline sono il portiere Leali (possibile erede di Buffon), chiuso però da Bardi, e Longo, attaccante dell'Inter che però paga gli zero minuti giocati finora nel Verona ed è quindi scivolato alle spalle di chi sta giocando, anche se in serie B.

L'unico assente è Giovanni Di Lorenzo, difensore della Reggina: un piccolo vantaggio rispetto ai padroni di casa, che dovremo cercare di sfruttare nel migliore dei modi.