BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Probabili formazioni/ Italia-Armenia, Insigne gioca in casa, ma attenzione a Mkhitaryan. Le ultime novità (qualificazioni mondiali 2014)

L'Italia è arrivata ieri a Napoli (Infophoto)L'Italia è arrivata ieri a Napoli (Infophoto)

Ecco le parole del c.t. armeno Minasyan alla vigilia della partita: '”L'Italia avrà motivazioni, anche se è già qualificata, ma sono certo che le nostre motivazioni sono molto più forti. Non abbiamo esaurito tutte le chance, ma il nostro cammino nelle qualificazioni è stato pesantemente influenzato dagli infortuni. Questa è una buona squadra e può giocarsi le proprie carte anche nelle prossime qualificazioni agli Europei”. Di sicuro per la formazione caucasica essere arrivata fino all'ultima partita con ancora alcune speranze di qualificazione è già un ottimo risultato: merito di un gruppo di buone qualità tecniche, esaltato dalla classe di Henrik Mkhitaryan, trequartista lanciato a grandi livelli dallo Shakhtar Donetsk e ora stella del Borussia Dortmund vice-campione d'Europa. In Nazionale è il trequartista che deve lanciare la punta Movsisyan, terminale del 4-4-1-1. Altro simbolo della squadra è il portiere Berezovski, che è il capitano di una squadra che in trasferta ha già saputo vincere due volte, soprattutto con il clamoroso 0-4 in Danimarca. Altro motivo dunque per non sottovalutarli.

Le alternative a disposizione in panchina non sono certo di primissima qualità, come è d'altronde normale che sia per una Nazionale piccola e di scarsa tradizione. Citiamo Marcos Pinheiro Pizeli, brasiliano naturalizzato dopo aver giocato qualche anno nel campionato armeno. Non un fenomeno, ma desta sempre curiosità.

Nessun giocatore squalificato e nessuno indisponibile: da questo punto di vista, l'Armenia non avrebbe potuto arrivare a Napoli in condizioni migliori.