BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Probabili formazioni/ Italia-Armenia, Insigne gioca in casa, ma attenzione a Mkhitaryan. Le ultime novità (qualificazioni mondiali 2014)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

L'Italia è arrivata ieri a Napoli (Infophoto)  L'Italia è arrivata ieri a Napoli (Infophoto)

PROBABILI FORMAZIONI ITALIA-ARMENIA (QUALIFICAZIONI MONDIALI BRASILE 2014, GRUPPO B): I PROTAGONISTI ATTESI – Ecco quali potrebbero essere i giocatori decisivi nel corso della partita Italia-Armenia, che questa sera allo stadio San Paolo chiuderà il girone che vede l'Italia già qualificata ai Mondiali 2014. Proprio per questo motivo ci sarà spazio per alcune seconde linee, cioè per quei giocatori che devono ancora conquistarsi un posto per il Brasile. ITALIA: IL PROTAGONISTA E'... LORENZO INSIGNE – D'accordo essere teste di serie, ma è chiaro che le motivazioni rischiano di non essere al massimo livello per molti azzurri questa sera. Discorso che non dovrebbe toccare Lorenzo Insigne: per prima cosa, il talento napoletano deve ancora conquistare un posto per i Mondiali, e certamente già questo è un grosso stimolo per mettersi in mostra. Inoltre, lui è l'unico giocatore che questa sera scenderà in campo nel suo stadio, in tutti i sensi. Napoletano e giocatore del Napoli, da bambino probabilmente sognava di giocare una partita con la maglia della Nazionale al San Paolo. Ora il sogno è diventato realtà, non vorrà certamente farlo diventare un incubo. ARMENIA: IL PROTAGONISTA E'... HENRIK MKHITARYAN – Non sarà una scelta originalissima, ma è inevitabile. L'Armenia è un gruppo di onesti manovali del pallone, con una stella che brilla su tutti. Mkhitaryan sta all'Armenia come Messi all'Argentina, anzi forse ancora di più visto che Henrik è a dir poco insostituibile. Talento purissimo, trequartista di grandissima qualità, esploso nello Shakhtar Donetsk e ora passato (per 30 milioni di euro) al Borussia Dortmund, di cui è già un prezioso punto di riferimento. Sarà lui la fonte del gioco armeno questa sera.

PROBABILI FORMAZIONI ITALIA-ARMENIA (QUALIFICAZIONI MONDIALI BRASILE 2014, GRUPPO B): LA PARTITA DEGLI ASSENTI – Questa sera si gioca l'ultima partita delle qualificazioni mondiali, Italia-Armenia. Visto che gli azzurri sono già qualificati, sarà per il c.t. Cesare Prandelli l'occasione per fare qualche esperimento e per vedere all'opera tutti i giocatori convocati, soprattutto quelli che hanno giocato meno venerdì contro la Danimarca. Tra chi sicuramente andrà in Brasile, mancano due giocatori, bloccati da problemi fisici: il difensore della Juventus Andrea Barzagli non era stato nemmeno convocato, mentre il centrocampista della Roma Daniele De Rossi è stato rimandato a casa subito, dopo la visita effettuata dai medici della Nazionale. Bastano i nomi per capire che si tratta di due assenze di spicco: per fortuna i giochi sono già stati fatti, e le loro assenze in questo modo rientreranno nel turnover voluto dal mister. Peccato invece per Marco Verratti, anche lui frenato da problemi fisici: avrebbe certamente trovato più spazio in queste due partite se fosse stato in buone condizioni di forma. Nessun problema invece per l'Armenia: nessuno squalificato e nessun infortunato, tutti i componenti della rosa armena potranno vivere questa partita per loro storica.

PROBABILI FORMAZIONI ITALIA-ARMENIA (QUALIFICAZIONI MONDIALI BRASILE 2014, GRUPPO B): LE ULTIME NOTIZIE – Questa sera alle ore 20.45 lo stadio San Paolo di Napoli ospita Italia-Armenia, ultima partita del gruppo B delle qualificazioni per il Mondiale Brasile 2014. Gli azzurri sono già qualificati, ma solo vincendo anche questa partita avremo la matematica certezza di essere fra le teste di serie senza dover dipendere dai risultati altrui: ecco perché sarebbe buona cosa ottenere il massimo risultato in una partita non impossibile, ma che comunque merita rispetto. Se qualcuno pensava che l'Armenia avrebbe solo lottato con Malta per evitare l'ultimo posto, si sbagliava di grosso: gli armeni hanno 12 punti e ancora alcune speranze di arrivare secondi nel girone, anche se per farlo dovrebbero vincere e poi sperare pure in combinazioni favorevoli degli altri risultati. In ogni caso ci proveranno, anche perché fare bella figura in Italia sarebbe comunque un grande motivo d'orgoglio. Eccovi dunque le probabili formazioni e le ultime notizie sulla partita che sarà arbitrata dall'inglese Oliver.

FORMAZIONE ITALIA – Così ha parlato Cesare Prandelli nella conferenza stampa di ieri: “Solo la vittoria può darci la certezza di essere teste di serie. Sono preoccupato perché in questi giorni c'è stata dispersione di attenzione, si è parlato di tutto. Però ci siamo allenati bene e questo mi conforta. L'Armenia ha ancora una possibilità per andare agli spareggi come seconda. Daranno tutto in campo. Hanno quattro giocatori bravissimi a ripartire. Le chiusure preventive saranno decisive. Vogliamo giocare bene. Balotelli negli ultimi giorni, anche quando non ce lo aspettavamo, ha avuto attacchi alla pancia. Speriamo che non si ripetano. Le polemiche per il tweet e il resto? Su Mario si fanno spesso esagerazioni, ma se le va anche a cercare. Il presidente Abete ha risposto sul caso, quindi basta così. Se lo seguo con rapporto paterno? I figli vanno amati, ma ogni tanto ti fanno incazzare. A Cassano non devo rispondere. Ma ho grande rispetto per Antonio. Contro l'Armenia farò diversi cambi perché spesso nelle seconde partite abbiamo sofferto e sono arrivate critiche. Mi aspetto che chi ha giocato di meno faccia di tutto per mettere in dubbio le mie scelte. Insigne ha superato i problemi fisici, ha grandi motivazioni. Mi aspetto un grande contributo. Anche dal pubblico del San Paolo. A Rossi ho spiegato subito che l'avrei coccolato e gli avrei fatto conoscere i giocatori con cui in futuro potrebbe giocare. Ma non voglio anticipare il suo recupero. Non pensavo di farlo giocare, ma potrebbe entrare a partita in corsa”. Prevista dunque una rivoluzione, con il solo Montolivo titolare confermato rispetto a venerdì: in porta Marchetti, difesa inedita con Abate e Pasqual sulle fasce e in mezzo la coppia Astori-Bonucci, Pirlo nel ruolo di play basso in un inconsueto 4-1-4-1 che vedrà qualche metro avanti a lui Aquilani e appunto Montolivo, con Florenzi e Insigne larghi sulle fasce a supporto della punta centrale Osvaldo.

PANCHINA ITALIA – A disposizione sostanzialmente tutti i titolari in Danimarca più Rossi e il recuperato Balotelli. Facile dunque capire che ci saranno grandi possibilità di modificare la squadra a partita in corsa, vedremo Prandelli quali decisioni prenderà anche a seconda del risultato.

INDISPONIBILI ITALIA – Qui spiccano due big che hanno dovuto rinunciare a questi dieci giorni azzurri: lo juventino Barzagli, nemmeno convocato, e il romanista De Rossi, rimandato subito a casa dopo la prima visita.

CLICCA SUL PULSANTE QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE LE PROBABILI FORMAZIONI DI ITALIA-ARMENIA (QUALIFICAZIONI MONDIALI BRASILE 2014, GRUPPO B)


  PAG. SUCC. >