BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Probabili formazioni/ Milan-Udinese, Matri-Di Natale: duello di punte. Le ultime novità (serie A, ottava giornata)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Balotelli segna lo scorso anno: era la prima con il Milan (Infophoto)  Balotelli segna lo scorso anno: era la prima con il Milan (Infophoto)

PROBABILI FORMAZIONI MILAN UDINESE: I PROTAGONISTI ATTESI – Alle ore 20.45 ci sarà il calcio d’inizio di Milan-Udinese:mancano ancora diverse ore, ma a meno di clamorose sorprese da parte degli allenatori, due sono i giocatori attesi dalle rispettive tifoserie. MILAN: IL PROTAGONISTA E'… ALESSANDRO MATRI – Sarebbe forse meglio dire che ci si aspetta l’attaccante scuola Milan tornasse ad essere protagonista. Dopo due anni alla Juventus (e due scudetti) dove è stato decisivo a suon per trionfo finale dei bianconeri, è atteso al riscatto dopo un avvio di stagione disastroso con i rossoneri: è apparso impacciato e inconcludente e quanto ha avuto sui piedi facili palloni da accompagnare in rete li ha sprecati malamente.  Potrebbe essere l’occasione giusta per sbloccarsi e risolvere, per la gioia dei tifosi, i problemi di un Milan lontano dalla vetta e dal terzo posto. UDINESE: IL PROTAGONISTA E'… ANTONIO DI NATALE – Il bomber che ha giurato eterna fedeltà a Udine è specialista nel far male alle milanesi, specialmente il Milan. L’anno scorso non aveva segnato nel ritorno a San Siro (l’occasione fu il debutto di Balotelli), ma lo aveva fatto all’andata condannando i rossoneri alla sconfitta. E in passato, tra Inter e Milan di gol al Meazza ne ha fatti eccome. Abbiati lo sa bene. Dopo 7 giornate ha messo a segno tre reti: la non impeccabile difesa rossonera riuscirà a mettere il guinzaglio a Totò?

PROBABILI FORMAZIONI MILAN-UDINESE (SERIE A), LA PARTITA DEGLI ASSENTI - Cominciamo dall'ultima brutta notizia in casa Milan: indisponibile pure Christian Abbiati, fattosi male proprio oggi. Al suo posto il brasiliano Gabriel, e chissà che non possa essere l'inizio di una bella storia per lui. Dopo un avvio di campionato da incubo, stasera il Milan tenterà contro l'Udinese d'invertire la rotta intrapresa ad inizio stagione, compito sicuramente non molto facile, soprattutto se si considera l'assenza di molti giocatori di spessore e la voglia di riscatto degli avversari. Vista l'emergenza, per Allegri, il recupero di Silvestre arriva come manna dal cielo. Il reparto difensivo, infatti, oltre alla mega squalifica inflitta a Mexes, è tutt'ora privo anche dei lungodegenti Bonera (frattura alla rotula rimediata in amichevole contro il Valencia) e dell'esterno De Sciglio (trauma distorsivo al ginocchio sinistro); entrambi, però, dovrebbero rientrare a breve. A parte il centrocampo dove, l'unico assente sarà lo squalificato De Jong, non si può dire che l'attacco sia messo meglio. Balotelli, infatti, sembrava pronto al rientro dopo aver scontato le tre giornate di squalifica inflitte dal Giudice Sportivo, invece, l'attaccante rossonero, dovrà restare fermo ai box a causa di guai muscolari che, molto probabilmente, gli impediranno di essere presente anche in Champions contro il Barcellona. Ancora out El Shaarawy per una micro frattura al quarto osso metatarsale del piede sinistro, ma il suo rientro è previsto tra due o tre settimane, ovvero quando dovrebbe rientrare anche Gianpaolo Pazzini, fuori per infortunio dopo il crack al ginocchio subito in occasione di Genoa-Milan della scorsa stagione, gara, oltretutto, sbloccata proprio dalla punta ex Inter e Samp. Guidolin, invece, a differenza del suo collega rossonero, dovrà fare a meno soltanto di due giocatori: il portiere Brkic, fuori per un infortunio alla spalla, e il difensore Maurizio Domizzi, colonna della retroguardia, ma anche per loro il rientro è imminente.

PROBABILI FORMAZIONI MILAN-UDINESE (SERIE A): I BALLOTTAGGI - Pochi giocatori, e neanche tutti in ottime condizioni. Massimiliano Allegri, in vista della prossima gara contro l'Udinese, dovrà valutare attentamente le condizioni dei pochi giocatori a sua disposizione. Il tecnico toscano dovrà scegliere chi tra Silvestre (appena rientrato dopo un lungo infortunio) e Zaccardo (non propriamente un centrale) dovrà affiancare Zapata al centro della difesa, mentre, per quanto riguarda la fascia sinistra, Constant è favorito su Emanuelson, quest'ultimo un po' troppo propositivo per esser considerato un difensore. In mezzo Montolivo è il perno del centrocampo, ma ai suoi lati Poli, Muntari e Nocerino si giocano i restanti due posti disponibili, anche se, quest'ultimo, sembra essere il designato principale a sedersi in panchina. Il tecnico dei bianconeri, invece, pare aver un compito un po' più semplice. Muriel è rientrato soltanto giovedì sera dagli impegni con la propria Nazionale, e per questo motivo, al suo posto, potrebbe essergli preferito uno tra Maicosuel, Pereyra e Nico Lopez, con "O Mago" favorito sugli altri qualora il colombiano dovesse accomodarsi in panchina, anche perché, il centrocampista argentino, è in ballottaggio con Lazzari per una maglia sulla corsia sinistra.

PROBABILI FORMAZIONI MILAN-UDINESE (SERIE A 2013-2014, OTTAVA GIORNATA): LE ULTIME NOTIZIE – Alle ore 20.45 l'anticipo serale della giornata di serie A è Milan-Udinese. A San Siro è in programma una partita delicatissima per i rossoneri, che hanno solamente otto punti in classifica e dunque hanno a disposizione solo la vittoria se non vogliono scivolare in una crisi sempre più profonda. Continua l'emergenza infortuni e squalifiche, che riducono drasticamente le possibilità di scelta per Allegri, ma il campionato dei rossoneri è già arrivato ad un momento decisivo e sbagliare ancora non sarebbe concesso. Attenzione però, perché l'Udinese è sempre avversario temibile, come dimostrano i precedenti degli ultimi anni fra le due squadre: i bianconeri friulani hanno dieci punti e puntano a rimanere collegati alle posizioni che possono dare accesso alle Coppe europee, magari con un risultato importante che spezzi anche una serie di prestazioni negative lontano dal Friuli. Eccovi dunque le probabili formazioni e le ultime notizie sulle due squadre.

FORMAZIONE MILAN – Nella conferenza stampa di ieri Massimiliano Allegri ha parlato della partita, ma anche di Balotelli: “Con loro non sono mai state gare facili. L'Udinese ha buoni valori tecnici, ha un giocatore davanti che fa sempre la differenza, un allenatore che ha dimostrato nella sua carriera di saper fare grandi cose. Avrebbe meritato di allenare una grande. Bisognerà avere pazienza e non dovremo essere nevrotici. Abbiamo una classifica deficitaria. Dobbiamo portare a casa la partita. La posizione di Mario non è semplice: ogni cosa che fa viene esaltata ai massimi livelli. Ha un compito difficile, è quello dei grandi campioni. Lui deve capire chi è, che personaggio è e deve fare una gestione migliore della sua persona. Per farla si devono fare sacrifici, tante cose non vanno fatte affinché non si dia adito ai media. Ci spiace non averlo, sarà la quarta partita che salterà. Lunedì faremo un'ulteriore valutazione per capire se potrò utilizzarlo contro il Barcellona martedì. Da parte mia e della società c'è grande fiducia nello staff tecnico e medico della Nazionale. Se hanno fatto giocare Mario si vede che hanno ritenuto che potesse farlo. Comunque se ce l'avremo tanto meglio, altrimenti faremo senza. L'arma in più del Milan è stata sempre il gruppo. Una punta viene valutata per i gol che fa. Matri ha avuto occasioni per farli, magari riuscirà a segnare. Kakà ha al massimo mezz'ora nelle gambe. Il suo recupero è graduale; non possiamo rischiare un'altra ricaduta. L'importante è comunque averlo a disposizione, questo è un primo passo verso il totale recupero. De Sciglio sta lavorando duramente tutti i giorni per essere a disposizione col Barcellona, ma sarà difficile. Il ritiro non è un provvedimento punitivo. Dobbiamo essere responsabili della nostra classifica deficitaria. Dopo la sosta, stare qui insieme fa solamente bene. Abbiamo analizzato alcune situazioni che abbiamo sbagliato durante le partite. E' importante essere uniti e fare gruppo. Non mi preoccupa nulla; i giocatori in campo saranno all'altezza. Con le loro qualità faremo una buona partita. Dobbiamo cominciare a eliminare quegli errori che stiamo pagando a caro prezzo. Ci mancano 5 centimetri per arrivare alla vittoria”. Al netto delle troppe assenze forzate, ecco Silvestre titolare in difesa, dove Constant è nettamente favorito su Emanuelson come terzino sinistro, mentre l'attacco vedrà Birsa trequartista alle spalle della coppia formata da Matri e Robinho.

PANCHINA MILAN – Fra tante brutte notizie, ecco almeno i ritorni di Ricardo e Riccardo in panchina: Kakà e Saponara sono a disposizione e potranno elevare il tasso tecnico della squadra a partita in corso. Per l'attacco ci sarà anche Niang, Zaccardo prima scelta in difesa e Nocerino a centrocampo.

INDISPONIBILI MILAN – L'elenco è come sempre molto lungo, anche perché ci sono pure le squalifiche di De Jong e soprattutto di Mexes (ben quattro giornate) a pesare sui rossoneri. Poi ecco gli infortunati, che mettono in difficoltà soprattutto la difesa, dove mancheranno Bonera e De Sciglio, e l'attacco, considerate le indisponibilità di Pazzini, El Shaarawy e naturalmente Balotelli. Senza troppi commenti, basta leggere i nomi per capire che a Milanello è sempre emergenza.

CLICCA SUL PULSANTE QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE LE PROBABILI FORMAZIONI DI MILAN-UDINESE (SERIE A 2013-2014, OTTAVA GIORNATA)



  PAG. SUCC. >