BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Probabili formazioni/ Dnipro-Fiorentina, le ultime novità (Europa League, gruppo E)

Vincenzo Montella (Infophoto) Vincenzo Montella (Infophoto)

 Per la serata di giovedì 3 ottobre è prevista la partita di Europa League tra Dnipro e Fiorentina. Il fischio d’inizio è previsto alle ore 21.05 e la gara sarà diretta dal terzetto polacco composto da Szymon Marciniak, Pawel Socolnicki e Tomasz Listkiewicz. Nella prima uscita stagionale di questa fase a gironi gli ucraini del Dnipro hanno vinto 0-1 fuori casa sul campo del Pandurii grazie al gol di Rotan. Attualmente i ragazzi di Ramos sono secondi in campionato dietro il Metalist e nelle ultime cinque giornate hanno capitalizzato ben 15 punti. Non si può dire certo che non sia un buon periodo per la squadra della città di Dnipropetrovsk. Dall’altra parte troviamo una Fiorentina che purtroppo dovrà fare ancora a meno del nuovo acquisto Mario Gomez e probabilmente il colombiano Cuadrado partirà dalla panchina; due giocatori fondamentali in meno per il reparto offensivo. La Fiorentina, nella prima partita contro il Pacos Ferreira è riuscita facilmente a portare a casa i tre punti, ma in campionato viene da un pareggio casalingo con il Parma che ha vinto una sola partita in queste prime sei giornate. I toscani poartono avvantaggiati stando alle qualità tecniche dei singoli giocatori, ma il fattore campo potrebbe essere un elemento decisivo. Andiamo a vedere quali sono le notizie alla vigilia del match.

La formazione allenata dall’ex tecnico del Siviglia è in splendida forma ed è reduce da una serie di vittorie che le hanno regalato il secondo posto in classifica. Ma adesso sono arrivate due gare impegnative: prima la Fiorentina e poi il Metalist domenica in campionato. Stando alle statistiche dell’ultima gara, il possesso di palla è stato di poco in favore dei padroni di casa ma sono stati gli ospiti a rendersi più pericolosi con 5 tiri nello specchio della porta su un totale di 18 tentativi. A dimostrare la propensione per le azioni offensive c’è anche il dato che riguarda i calci dalla bandierina: 6 corner. I falli commessi dagli ucraini sono stati 15 e hanno portato all’ammonizione di 2 giocatori. Infine i passaggi riusciti ammontano a 312 su un totale di 395 tentativi.

 Dopo il 3-0 contro i portoghesi la Fiorentina è chiamata in causa di fronte a un altro test di maturità in ambito internazionale. Tutto troppo facile nel confronto con il Paços Ferreira se si vanno a vedere le statistiche oltre che il risultato: il possesso è in favore dei ragazzi di Montella con il 55% dei minuti totali di gara mentre 7 sono stati i tiri nello specchio della porta per un totale di 13 tentativi. La Fiorentina dimostra anche di stare nella media per quanto riguarda il numero di falli effettuati: 15 commessi che hanno spinto l’arbitro ad annotare sul taccuino degli ammoniti e giocatori. A dimostrazione del maggior numero di minuti in cui i toscani hanno mantenuto il possesso palla possiamo notare il dato statistico che riguarda i passaggi andati a buon fine: ben 401 su un totale di 461. Da quello che si evince dall’ultimo dato la Fiorentina è una squadra che sbaglia ben poco in fase di impostazione e questo soprattutto grazie alle qualità tecniche dei propri centrocampisti. Problemi di formazione: anche Giuseppe Rossi e Rebic sono fuori, Cuadrado ha recuperato e potrebbe essere subito titolare.

© Riproduzione Riservata.