BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Calcio Catania/ Ufficiale, esonerato Rolando Maran: arriva Gigi De Canio

Pubblicazione:domenica 20 ottobre 2013

Foto: InfoPhoto Foto: InfoPhoto

CATANIA, ESONERATO ROLANDO MARAN. ARRIVA GIGI DE CANIO - L’ottava giornata di campionato fa saltare la seconda panchina di questa stagione. Il Catania ha licenziato Rolando Maran dopo la sconfitta nell'anticipo contro il Cagliari, la quinta in otto turni di Serie A. Al suo posto è pronto a subentrare Gigi De Canio, l’anno scorso impegnato per qualche mese al Genoa e ancora prima, dal 2009 al 2011, a Lecce. A comunicare l’esonero è stata proprio la società siciliana: “Il Calcio Catania S.p.A. comunica di aver sollevato dall'incarico di allenatore della prima squadra il signor Rolando Maran, al quale vanno i più sentiti ringraziamenti per il lavoro svolto ed i migliori auguri per il prosieguo della carriera. La conduzione della prima squadra viene affidata al signor Luigi De Canio", recita la nota. Neanche un mese fa, invece, la sconfitta del Genoa contro il Napoli era costata la panchina a Fabio Liverani, che il presidente Enrico Preziosi ha deciso di rimpiazzare con Gian Piero Gasperini, tornato a guidare i liguri dopo tre anni. Il tecnico era stato esonerato l'8 novembre 2010 dopo la sconfitta per 1-0 a Palermo, dopo di che si susseguirono almeno sette diversi allenatori. Per la cronaca, oggi il Genoa ha vinto 2-1 contro il Chievo portandosi a otto punti in classifica. Maran chiude dunque la sua esperienza etnea, ma può ritenersi soddisfatto: lo scorso anno la sua squadra ha centrato il record di punti in serie A (56) migliorando quello ottenuto da Vincenzo Montella (48) e portando il Catania fino alle soglie dell'Europa, alla fine non raggiunta per un evidente calo nelle ultime giornate. Quest'anno Maran ha senz'altro pagato le partenze di calciatori come Francesco Lodi e Alejandro Gomez, e anche un probabile appagamento che non ha dato la giusta grinta ai suoi.



© Riproduzione Riservata.