BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Pagelle/ Torino-Inter (3-3): i voti della partita (Serie A, ottava giornata)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Inter

Handanovic, s.v.: eccessiva l'espulsione. Il pararigori, stavolta, non è lui.

Carrizo, 6.5: sarebbe un votone, perchè a freddo para un rigore e subito dopo compie un'altra bella parata, ma la leggerezza sul gol di Bellomo sporca un'ottima prestazione.

Rolando, 5.5: parte arrancando, poi prende le misure ma gran parte della frittata ormai è fatta.

Ranocchia, 5.5: non dà sensazione di sicurezza, per tutta la partita è incerto e traballante.

Juan Jesus, 5: soffre da maledetti Cerci, viene saltato ogni volta visto che stecca spesso i tempi dell'uscita.

Jonathan, 5.5: senza infamia e senza lode, si affaccia pochissimo in attacco e si fa spesso sorprendere dietro.

Guarin, 6.5: ottima partita, molti palloni buttati a mare ma il gol è meraviglioso, così come il suo temperamento finalmente decisivo e di esempio per la squadra.

Cambiasso, 6.5: messo in difficoltà in partenza, si piazza in mezzo al campo e getta le basi per la rinascita dell'Inter. Positivo.

Taider, 6: partenza horror, con errori gravi e grossolani. Si riprende in seguito, fino allo splendido assist finale.

Nagatomo, 5.5: come Johnatan, anche lui non si spinge in avanti, ma soffre tanto dietro. Nè carne nè pesce, insomma, e in una serata come questa è più un male che un bene.

Kovacic, s.v.

Palacio, 8: ancora una volta, strepitoso. Si tiene l'attacco sulle spalle, e realizza due gol in una serata in cui pensare anche solo di poter segnare sarebbe stato da audaci.

Belfodil, 7: entra e spacca la gara. Decisivo, finalmente, in positivo.

Wallace, 4.5: suo malgrado, è il colpevole dei due punti persi. Quell'intervento è tutto ciò che si dovrebbe evitare in quella situazione. Lo imparerà.

Allenatore: Mazzarri, 7: grandissima partita, grandissimo carattere dell'allenatore che si sgola per svegliare i suoi, che sembrano pugili suonati. Quando la raddrizza, dimostra carattere e intelligenza nel cambio di Belfodil, ma purtroppo inserisce nel finale un giovane inesperto che lo tradisce con l'istinto. Ma giù il cappello per questa Inter.

(Giovanni Gazzoli - @giogazzoli)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.