BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Fiorentina-Juventus/ Foto, Antonio Conte piange dopo la clamorosa sconfitta bianconera

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Antonio Conte (Infophoto)  Antonio Conte (Infophoto)

FOTO FIORENTINA-JUVENTUS (4-2), ANTONIO CONTE DOPO LA SCONFITTA - Che la Juventus non stesse vivendo un inizio di stagione straordinario, era chiaro a tutti. Tuttavia, se una cosa sembrava immutabile era il carattere della formazione bianconera, che tra campionato e Champions League era andata sotto in sei delle ultime sette partite, chiuse poi con un bilancio di tre vittorie, altrettanti pareggi e nessuna sconfitta. Insomma, battere i campioni d'Italia, sia pure in un momento non fantastico, sembrava impresa impossibile. Ecco perché ha destato sensazione il clamoroso secondo tempo di Fiorentina-Juventus, che ha visto i bianconeri farsi rimontare da un vantaggio di 2-0 fino al 4-2 finale per i viola, subendo quattro gol in quattordici minuti, e in particolare gli ultimi tre addirittura in soli quattro, dal 31' al 35' (clicca qui per il video con i gol e gli highlights, clicca qui per le pagelle). Una successione di gol che hanno esaltato Giuseppe Rossi e tutto lo stadio Franchi, che aspettava dal lontanissimo 1998 di vedere una vittoria contro gli odiati rivali, ma che logicamente ha sconvolto gli juventini. L'immagine simbolo di un secondo tempo che sarà indimenticabile (in positivo o in negativo) è un Antonio Conte in lacrime, immagine inedita di un allenatore che ha da anni la fama di essere un duro. Le telecamere lo hanno sorpreso in una espressione sofferente, appunto al limite delle lacrime, e il fermo-immagine ha già fatto il giro di social network, blog e chi più ne ha, più ne metta. L'allenatore probabilmente era il primo a non pensare di dover vivere una situazione del genere con la sua squadra, come ha dichiarato nel dopo-partita: “E' davvero difficile trovare delle spiegazioni a questa sconfitta. La gara è stata dominata per oltre un'ora. A un certo punto potevamo fare il terzo e il quarto gol, invece è bastata una situazione in area, il rigore per intenderci, e tutto è cambiato. Abbiamo preso quattro gol in un quarto d'ora. La partita l'avevamo preparata come Dio comanda, i primi 70 minuti sono lì a dimostrarlo. Quei 15' sono qualcosa di anomalo, di inspiegabile, da incubo”. Ora però i bianconeri dovranno riprendersi subito, perché già incombe l'importantissima partita di Champions League contro il Real Madrid, che per ragioni di classifica (oltre che per il blasone) è certamente più importante. Per vedere dunque Conte in lacrime (o quasi), non vi resta che girare pagina...

CLICCA SUL PULSANTE QUI SOTTO PER LA FOTO DI ANTONIO CONTE CHE PIANGE AL TERMINE DI FIORENTINA-JUVENTUS (4-2)



  PAG. SUCC. >