BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Serie B/ Siena-Palermo (risultato finale 2-3): cronaca e tabellino della partita (Serie B, decima giornata)

Siena-Palermo (risultato finale 2-3), cronaca e tabellino: partita pazza al Franchi, vinta all'ultimo respiro dai rosanero rimasti in inferiorità numerica per 35 minuti nella ripresa

(INFOPHOTO) (INFOPHOTO)

Il Palermo vince una gara pazza a Siena: finisce 3-2 e i tre punti per i rosanero sono un grande guadagno per come si era messa. Una gara che ha cambiato volto a più riprese nel corso dei 90 minuti, con tante emozioni e occasioni e ben cinque reti. Apre il Siena dopo 10 minuti: Rosina pesca il taglio di Grillo che elude il fuorigioco del Palermo, sinistro a battere Sorrentino. Poi Grillo lascia per infortunio (dentro il positivo Milos), i rosanero crescono e trovano prima il pari su ingenuità sanguinosa di Morero che tocca piano da Lamanna bruciato da Hernandez in agguato (38'), poi addirittura passano per un rigore molto dubbio per spinta di Angelo su Dybala, e trasformato dallo stesso Hernandez dopo che il Siena aveva protestato (forse giustamente) per un contatto tra Terzi e Giannetti appena prima del pareggio. Parapiglia all'intervallo: Beretta accusa Dybala di simulazione, Hernandez difende il compagno, finisce con l'allenatore espulso e l'attaccante ammonito. Iachini capisce il momento e manda in campo Belotti per Dybala, ma la ripresa si apre con la rete di Giannetti: gran destro dopo un'incursione di Rosina, Sorrentino beffato dalla traiettoria e 2-2 (55'). A questo punto la partita cambia ancora: Morganella va in difficoltà su Giannetti, lo stende e si prende il secondo cartellino giallo, lasciando i compagni in inferiorità numerica per 35 minuti. Iachini allora toglie un Hernandez zoppicante e manda in campo Lafferty, per tenere palla in avanti; ma il Siena spinge tanto, e al 69' Sorrentino è prodigioso su colpo di testa di Giannetti da distanza ravvicinata. Il portierone rosanero si ripete ancora su sinistro a giro di Rosina che aveva preso il tempo a Barreto volando via e poi ancora sul fantasista senese che ci prova da fuori. La panchina toscana ci crede: entrano Scapuzzi e Thomas Bedinelli, il Palermo è schiacciato dietro ma pian piano comincia a mettere il naso fuori guadagnando punizioni sempre più verso la porta di Lamanna. Su una di queste, conquistata da Daprelà, Belotti trova il tempo giusto per freddare Lamanna di testa dal cuore dell'area di rigore (88'): è il gol vittoria, e pensare che Iachini stava per togliere il suo attaccante come effettivamente fa secondi dopo, facendo entrare Eros Pisano. Il Siena ha quattro minuti di recupero, ma riesce solo a produrre un calcio d'angolo dal quale nasce un batti e ribatti chiuso da un destro sporco di Morero che termina a lato. Il Palermo si prende i tre punti, e continua la rincorsa; il Siena si mangia le mani. 

Al 88' minuto di gioco Siena 2 Palermo 3. Incredibile: il Palermo sotto di un uomo e barcollante in almeno tre occasioni trova il gol del vantaggio con un colpo di testa di Belotti su calcio di punizione di Verre. Stacco aereo sul quale Lamanna non può nulla.

Al 50' minuto di gioco Siena 2 Palermo 2. Splendido gol di Niccolò Giannetti, quinto in campionato: Rosina centralmente sfonda e serve Giannetti, destro dal limite che, con leggera deviazione, si infila alle spalle di Sorrentino per il pareggio del Siena.

Siena-Palermo 1-2 a fine primo tempo. Partita vibrante, ricca di occasioni e che nel finale regala un'emozione dietro l'altra. Apre tutto il Siena: Rosina coglie il movimento di Grillo a tagliare da sinistra, Andelkovic lo tiene in gioco e il terzino di Beretta trafigge Sorrentino in uscita. Sulle ali dell'entusiasmo il Siena potrebbe raddoppiare, ma perde lo stesso Grillo per infortunio (dentro Milos, che non demerita); pian piano il Palermo alza il baricentro ma non riesce a costruire occasioni pericolose, così che la gara resta in equlibrio. Fino al 37', quando succede di tutto: Giannetti viene steso in area da Terzi, sembra un contatto falloso ma Ciampi fa proseguire. Sul ribaltamento nasce un'azione smorzata dal Siena che però commette un clamoroso errore di distrazione, con Morero che serve Lamanna all'indietro ma non si accorge del falco Hernandez che è sulla traiettoria, anticipa il portiere e di esterno tocca in porta per il pareggio. Dal quale il Palermo trae grande linfa per rigettarsi avanti: Dybala entra in area, sta per uscirne innocuo ma Angelo è ingenuo nella spinta, veniale ma che, accentuata dall'argentino, trae in inganno Ciampi, che fischia il rigore. Hernandez non sbaglia e segna il settimo gol stagionale; i rosanero potrebbero ancora infierire, Morganella prova il destro da fuori ed è bravissimo Lamanna a deviare sul palo. A fine primo tempo si accende un capannello: Beretta va da Dybala e lo accusa di essersi buttato, Hernandez non ci sta e corre a difendere il compagno di sqadra, seguono momenti tesi che per fortuna si smorzano subito. Meglio così: la partita merita, speriamo che nella ripresa regali altre emozioni.

Al 42' minuto di gioco Siena 1 Palermo 2. Calcio di rigore assegnato da Ciampi per una spinta veniale di Angelo su Dybala che stava peraltro uscendo dall'area: Hernandez dal dischetto non sbaglia, settimo centro in campionato e Palermo che ribalta il risultato prima dell'intervallo.

Al 38' minuto di gioco Siena 1 Palermo 1. Clamoroso errore di Morero che tocca dietro per Lamanna ma non si avvede di Hernandez in agguato: l'uruguayano interviene e tocca d'esterno destro alle spalle di Lamanna in uscita, pareggiando per i rosanero e costringendo il Siena a rifare tutto.

Al 10' minuto di gioco Siena 1 Palermo 0. Toscani in vantaggio con il primo gol in campionato e in serie B di Fabrizio Grillo. Il terizno sinistro supera Sorrentino in uscita sull'asisst di Rosina.

Le formazioni ufficiali di Siena-Palermo. SIENA (4-4-2): 1 Lamanna; 6 Angelo, 19 Morero, 5 Dellafiore, 3 Grillo; 26 Valiani, 29 Giacomazzi, 8 Vergassola (cap.); 20 Rosina, 9 Paolucci, 7 Giannetti In panchina: 12 Farelli, 10 Bedinelli, 13 Crescenzi, 14 Scapuzzi, 16 Mannini, 18 Milos, 23 Schiavone, 27 Rosseti, 30 Pulzetti. Allenatore: Mario Beretta  1 Sorrentino; 6 Munoz, 19 Terzi, 4 Andelkovic; 17 Morganella, 15 Bolzoni, 8 Barreto (cap.), 23 Verre, 28 Daprelà; 9 Dybala, 11 Hernandez In panchina: 22 Ujkani, 3 Pisano, 5 Milanovic, 10 Di Gennaro, 13 Troianiello, 18 Lafferty, 21 Bacinovic, 27 Ngoyi, 30 Belotti. Allenatore: Giuseppe Iachini Arbitro: Mauricio Ciampi (Roma)

4-4-2 per il Siena, 3-5 per il Palermo. Importanti i duelli sulle fasce dove i toscani Valiani e Rosina dovranno cercare di saltare l'uomo per creare superiorità numerica in attacco. Ai palermitani Morganella e Daprelà il compito di sorvegliare la retroguardia, senza pensare esclusivamente alla fase offensiva. Di contro il Palermo ha un uomo in più a centrocampo e potrebbe sfruttarlo per controllare maggiormente il possesso di palla. Coppie d'attacco ben assortite sulla carta: sia Paolucci-Giannetti che Dybala-Hernandez miscelano fisico, tecnica e capacità nei movimenti sul fronte d'attacco.

I pronostici SNAI per la partita Siena-Palermo. La vittoria del Siena è quotata a 2,40, il pareggio a 3,10 e il successo del Palermo a 3,00. Under 2,5 quotato a 1,75, Over 2,5 a 1,95; gol a 1,70, nogoal a 2,05. Combinazioni risultato parziale/finale: la vittoria del Siena in entrambe le frazioni di gioco (combinazione 1-1) è quotata a 4,00, quella dopo pareggio nel primo tempo (X-1) a 5,00 e quella in rimonta nella ripresa a 28,00. Il pareggio del Palermo nella ripresa (combinazione 1-X) è quotato a 13,00, quello in entrambi i tempi a 4,50 e quello del Siena nel secondo tempo (2-X) a 13,00. Il successo del Palermo in rimonta nella ripresa (combinazione 1-2) è dato a 30,00, quello dopo pareggio nel primo tempo (X-2) a 6,00 e quello in entrambe le frazioni di gioco (2-2)  a 5,50. Somma gol finale: 0 a 9,00, 1 a 4,20, 2 a 3,20, 3 a 4,10, 4 a 5,60 e superiori a 6,75. Risultato esatto: 1-0 a 7,50, 2-0 a 12,00, 2-1 a 9,50, 3-0 a 28,00, 3-1 a 22,00 e 3-2 a 30,00. Possibili pareggi: 1-1 a 5,50, 2-2 a 12,00, 3-3 a 60,00, 4-4 (capitato tra le due squadre nella Coppia Italia 2010-2011) a 150,00. 0-1 quotato a 8,00, 0-2 a 15,00, 1-2 a 11,00, 0-3 a 35,00, 1-3 a 28,00, 2-3 a 35,00.

Posticipo di lusso per la decima giornata del campionato di serie B. Infatti, alle ore 20.30 allo stadio Artemio Franchi è in programma Siena-Palermo, partita che nell'ultimo decennio è stata una costante del nostro massimo campionato. Nella scorsa stagione entrambe le squadre sono retrocesse, ed ora naturalmente i bianconeri toscani e i rosanero siciliani sono due delle formazioni più attese dell'attuale campionato cadetto. L'ambientamento non è stato dei più semplici, come spesso accade a formazioni blasonate che incappano in una dolorosa retrocessione in serie B: se poi, come nel caso del Siena, si deve fare fronte pure ad una crisi societaria e a ben cinque punti di penalizzazione, ecco che tutto diventa più difficile. Il Palermo invece ha già cambiato allenatore, tradizione quasi inevitabile per il patron Maurizio Zamparini, e ora sta cercando di risalire la corrente per riappropriarsi del ruolo di favorita numero uno per la vittoria di questo campionato. A dare ulteriore fascino alla partita in programma oggi, provvedono i tanti ex che animeranno questo incontro, in particolare a Palermo c'è una vera e propria colonia di ex “senesi”, ma anche in Toscana non mancano protagonisti con trascorsi in Sicilia. Vista la situazione delle due squadre in classifica, e le rispettive ambizioni, l'unico obiettivo di entrambe le compagini questa sera dovrà essere la vittoria: speriamo che questa sia una garanzia di spettacolo, e che non prevalga invece la paura di perdere, dal momento che ci sono le potenzialità per assistere ad un incontro di grande livello.

Come detto, il Siena deve combattere anche contro la pesante penalizzazione inflitta ai bianconeri per le pendenza economiche di una società in grossa difficoltà: ecco perché il buon bottino di 16 punti finora ottenuti sul campo si riduce a soli 11 punti nella classifica ufficiale. Comunque, il bilancio delle prime nove giornate parla di quattro vittorie, altrettanti pareggi e una sola sconfitta. Il bilancio in casa è praticamente perfetto, visto che tutti e quattro i successi sono stati conquistati al Franchi, a cui si aggiunge un solo pareggio, ottenuto contro la Ternana. Insomma, gli uomini di Mario Beretta sanno essere implacabili in casa, e anche grazie a questo hanno l'attacco migliore del campionato con 18 gol, nonostante una partita giocata in meno rispetto a chi è già sceso in campo tra venerdì e sabato. Caso mai, il problema sta nel fatto che la squadra pareggia un po' troppo, fatto che non paga più nell'epoca dei tre punti, ma ribadiamo che senza la penalizzazione questi stessi numeri sarebbero considerati in modo molto più positivo. Comunque, anche sotto questo punto di vista si stanno vedendo grossi miglioramenti, visto che nelle ultime tre partite sono arrivate due vittorie. Dall'altra parte, c'è un Palermo che finora ha ottenuto quattro vittorie, due pareggi e tre sconfitte. Un cammino altalenante, inferiore alle attese per quella che doveva essere la 'schiacciasassi' del campionato. Già finita l'epoca di Rino Gattuso (ma perché affidare la partita ad un allenatore senza esperienza per poi cacciarlo dopo sei giornate?), ora tocca a Beppe Iachini, uno dei tantissimi ex di questo incontro. Da quando c'è lui alla guida dei siciliani, i miglioramenti sono comunque evidenti: tre giornate sono poche per giudicare, ma sette punti con due vittorie e un pareggio sono un bottino importante, così come il fatto di avere subito un solo gol. Adesso servirebbe un guizzo in trasferta, visto che finora lontano dal Barbera sono arrivati soltanto cinque punti in altrettante partite giocate. Ora però è finita l'epoca dei numeri: allo stadio Franchi la partita Siena-Palermo, posticipo della decima giornata di serie B, sta per cominciare...