BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Probabili formazioni/ Inter-Verona: Kovacic-Jorginho, attesa a centrocampo. Le ultime notizie (serie A, nona giornata)

Pubblicazione:venerdì 25 ottobre 2013 - Ultimo aggiornamento:sabato 26 ottobre 2013, 19.28

Rodrigo Palacio, 31 anni, attaccante argentino dell'Inter (INFOPHOTO) Rodrigo Palacio, 31 anni, attaccante argentino dell'Inter (INFOPHOTO)

PROBABILI FORMAZIONI INTER-VERONA (SERIE A 2013-2014, NONA GIORNATA): I DUBBI DI MAZZARRI SULLA DIFESA - In vista di Inter-Verona Mazzarri potrebbe apportare una modifica nel reparto difensivo. Si apre infatti la possibilità dell'inserimento dal primo minuto di Walter Samuel in difesa al posto di Ranocchia componendo così la difesa a 3: Walter Samuel, Rolando e Juan Jesus. L'argentino è un giocatore di grande esperienza capace di dare maggiore solidità alla retroguardia interista.

PROBABILI FORMAZIONI INTER-VERONA (SERIE A 2013-2014, NONA GIORNATA): KOVACIC O TAIDER? - Si avvicina la partita tra Inter e Verona, Mazzarri deve ancora sciogliere alcuni dubbi sulla linea medianaIl Ballottaggio è tra Taider e Kovacic per il ruolo di interno di centrocampo. Crescono nelle ultime ore le quotazioni della giovane promessa croata dell'Inter che sembrerebbe in vantaggio per un posto da titolare. Occasione d'oro quella messa a disposizione di Kovacic da Mazzarri per mettere in luce le sue doti dopo un inizio di campionato condizionato da infortuni.

PROBABILI FORMAZIONI INTER-VERONA (SERIE A 2013-2014, NONA GIORNATA) - Sabato sera, alle ore 20:45, Inter e Verona si contenderanno a San Siro la quarta posizione in classifica, attualmente occupata proprio dai veneti in vantaggio di un punto sui nerazzurri, fermi a quota 15 punti insieme alla Fiorentina. I viola saranno impegnati a Verona contro l’altra squadra scaligera, ovvero il Chievo.

QUI INTER - Mazzarri recupera Alvarez, ma perde Campagnaro, il quale, con ogni probabilità, non dovrebbe figurare nemmeno nella lista dei convocati. Al suo posto, insieme a Ranocchia e Juan, dovrebbe giocare Rolando. In porta non ci sarà lo squalificato Handanovic, e al suo posto non dovrebbe essere in discussione la presenza di Carrizo. A centrocampo, confermato il quintetto che vede Jonathan e Nagatomo sugli esterni, più Taider, Cambiasso e Guarin in mezzo. Per quanto riguarda l’attacco, Alvarez, nonostante i problemi fisici e le critiche piovute sul mancato utilizzo delle due punte, dovrebbe occupare regolarmente il suo posto sulla trequarti dietro a Palacio, miglior assistman (3 vincenti su 17, oltre ai 2 gol su 15 tiri) ed il capocannoniere (5 gol su 14 tiri) della squadra. Importantissimo per lo scacchiere nerazzurro sarà l’apporto di Guarin (1 gol su 24 tiri e 2 assist vincenti su 12) e dei due esterni di centrocampo, complessivamente autori di 3 gol fatti e 5 propiziati con le loro incursioni. Non saranno della partita i lungodegenti ChivuZanetti e Milito.

QUI VERONA - i gialloblu sono la vera rivelazione del campionato, e per confermarsi come tale il tecnico Mandorlini dovrebbe schierare la formazione tipo, con Rafael tra i pali e difesa con Cacciatore, Gonzalez, Maietta e Agostini; centrocampo a tre con Romulo, Donati, Jorginho, mentre in attacco Iturbe e Martinho dovrebbero agire in appoggio a Luca Toni. L’attaccante Campione del mondo nel 2006 e Cacciatore, in virtù dei 3 gol a testa messi a segno, sono i bomber “su azione” della squadra (Jorginho 4 gol su 5 li ha segnati su rigore), e a loro, oltre alla velocità dei due attaccanti esterni, bisognerà prestare particolarmente attenzione, specialmente sui calcio da fermo. Non saranno della partita il difensore Marques (volato in Brasile a causa della scomparsa della madre) ed il centrocampista Cirigliano (distrazione al flessore della gamba destra).



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.