BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Serie A/ Lazio-Cagliari (2-0): cronaca e tabellino (nona giornata)

Serie A, nona giornata: il posticipo Lazio-Cagliari finisce 2-0. Nel secondo tempo entra Klose e cambia la partita: un gol e un rigore procurato, realizzato da Candreva. Cronaca e tabellino

Miroslav Klose, 35 anni, attaccante tedesco della Lazio (INFOPHOTO) Miroslav Klose, 35 anni, attaccante tedesco della Lazio (INFOPHOTO)

Il primo tempo tra Lazio e Cagliari si è concluso con il risultato di 0 a 0. La partita, per tutta la prima frazione di gioco, è rimasta molto bloccata, con una Lazio in difficoltà dal punto di vista del gioco, senza molte idee in zona offensiva e con qualche problema in fase difensiva, mentre il Cagliari ha dimostrato di esserci come squadra, con un buon possesso palla, che ha permesso alla squadra di Lopez di poter trovare qualche occasione in fase offensiva. La cosa certa è che la partita non è stata molto emozionante, in quanto nessuna delle due squadre ha tentato di offendere con forza nella prima frazione di gioco, e ci sono solo state azioni pericolose nate da invenzioni dei singoli, piuttosto che da un gioco di squadra corale. La Lazio, in tutta la prima frazione di gioco, spaventata e impaurita dal momento no, ci ha provato solo in due occasioni: nel primo caso ci ha provato Candreva con un destro dal limite dell'area ad incrociare che si è spento di poco a lato alla destra della porta di Agazzi; nel secondo caso ci ha provato Perea di testa su un cross del solito Candreva, ma la palla è terminata alta sopra la traversa. Gli ospiti, a differenza dei padroni di casa, hanno dimostrato buona personalità, con i giocatori sardi che hanno gestito molto il pallone, ma non sono riusciti a concretizzare il gioco creato in azioni da rete, in quanto hanno avuto due occasioni: una con Ibarbo che è stato chiuso al momento del tiro da un recupero strepitoso di Novaretti; la seconda è capitata sui piedi di Cabrera, che servito bene al limite da Sau, ha concluso verso la porta, ma il suo tiro deviato, è terminato a lato di poco. Con queste poche emozioni, il primo tempo della partita tra Lazio e Cagliari si è concluso con il risultato di 0 a 0.

Il secondo tempo tra Lazio e Cagliari si è concluso con il risultato di 2 a 0 a favore dei padroni di casa. Decisivo, in avvio di ripresa è risultato l'ingresso di Klose, inserito al posto di Ederson, che ha cambiato totalmente la partita. Infatti la Lazio, entrata in campo più convinta che nel primo tempo, ha trovato nel giro di due minuti due gol. Al 52' Klose ha portato in vantaggio i padroni di casa: Candreva ha sfondato sulla fascia sinistra e ha messo in mezzo un cross che Klose, colpendo da centro area, ha insaccato sotto la traversa in alto a destra. Al 54' poi è arrivato il raddoppio, grazie al gol di Candreva su calcio di rigore: Klose entrato in area ha frenato la sua corsa, ma il pallone è stato fermato dal fallo di mano di Pisano; dal dischetto si è presentato Candreva che di destro ha battuto Agazzi sulla destra. Subito dopo il doppio vantaggio la Lazio ha avuto l'occasione per triplicare: su cross di Felipe Anderson, Perea di testa ha colpito il palo e poi ha porta vuota, sulla ribattuta, Klose da buonissima posizione ha mandato clamorosamente a lato. Il Cagliari ha accusato tremendamente l'uno due laziale e non è riuscito a rispondere se non nella seconda metà della ripresa, dove la squadra di Lopez, avrebbe almeno meritato di trovare un gol. Infatti gli ospiti ci hanno provato in almeno tre occasioni: ci ha provato per primo Astori con una deviazione che è terminata di poco a lato sugli sviluppi di un calcio di punizione; ci ha provato poi Conti, sempre da punizione, ma il suo destro è stato respinto bene da Marchetti e poi sulla ribattuta Nainggolan non è riuscito a trovare la porta; infine ci ha provato ancora Conti sugli sviluppi di un corner, colpendo la palla di testa da buona posizione, ma mandando di poco a lato sulla destra della porta di Marchetti. Così la partita tra Lazio e Cagliari è terminata con la vittoria di 2 a 0 a favore dei padroni di casa.

Il tabellino

Marcatori: 7'st Klose, 10'st rig.Candreva

Lazio (4-3-3): Marchetti; Pereirinha, Navaretti (1'st Ciani), Radu; Onazi, Biglia, Ederson (1'st Klose); Candreva, Perea, F.Anderson (42'st Cavanda) (Berisha, Strakosha, Elez, Ledesma, A.Gonzalez, Hernanes, B.Keita, Toukara, Floccari). All.Petkovic.

Cagliari (4-3-1-2): Agazzi; Perico (44'pt M.Pisano), Rossettini, Astori, Murru; Dessena, Conti, Nainggolan; Cabrera (25'st Cossu); Sau (14'st Pinilla), Ibarbo (Avramov, Ariaudo, Eriksson, Nenè). All.Lopez.

Arbitro: Massa

Ammoniti: Ciani (L), M.Pisano (C) per gioco scorretto.

(Matteo Lambicchi)

Risultato finaloe all'Olimpico: Lazio-Cagliari 2-0. L'ingresso di Miroslav Klose nel secondo tempo ha dato mordente all'attacco laziale, che ha realizzato due gol con lo stesso Klose e con Candreva. La partita non è stata memorabile ma il successo della Lazio si può definire meritato. In classifica i biancocelesti salgono a quota 14 punti e si trovano ora al settimo posto; il Cagliari invece resta a 10, a + 4 dalla zona retrocessione. Nel turno infrasettimanale la Lazio sarà impegnata sul campo del Milan mentre il Cagliari riceverà il Bologna al Sant'Elia in un incrocio salvezza importante (entrambe in campo mercoledì 30 ottobre alle ore 20:45)

Succede tutto nel giro di 2 minuti. La Lazio ammazza la partita con un gol al 52' di Miroslav Klose (bella azione in cui il tedesco sguscia via a due difensori e colpisce implacabilmente) e al 54' su calcio di rigore di Antonio Candreva che scaraventa il pallone nell'angolo alto alla destra di Agazzi, totalmente spiazzato.

Il primo tempo di Lazio-Cagliari finisce a reti inviolate. Al 44' minuto di gioco il Cagliari ha sostituito l'infortunato Perico con il pariruolo Pisano (terzino destro). Cagliari più chiuso e Lazio che non è riuscita a scardinare la difesa avversaria. Globalmente partita dai ritmi non elevati e povera di vere occasioni. Nell'intervallo si scaldano Hernanes e Klose: potrebbero entrare per dare la scossa alla Lazio. Una brutta prima frazione di gioco non entusiasmante tra Lazio e Cagliari che si chiude sul punteggio di 0-0 dopo due minuti di recupero. Una Lazio che pare disunita nei reparti e poco affiatata, ne risente anche il giropalla con le azioni affidate sempre alle iniziative dei singoli e di Candreva in particolare. Di contro il Cagliari si conferma squadra tosta, dai meccanismi ben oliati e con singoli in grado di far male. Per ora non sta avvenendo, ma nel secondo tempo qualcuno proverà a vincere la partita, se non arrivasse già il classico gol su episodio o palla inattiva...

Le formazioni ufficiali della partita Lazio-Cagliari. 4-3-3 per i biancocelesti, 4-4-2 per i sardi. Durante il riscaldamento prepartita Federico Marchetti è stato brevemente a colloquio con alcuni tifosi della Curca Nord, seguito poi dagli altri titolari: sono seguiti applausi e cori di incoraggiamento 22 Marchetti; 17 Pereirinha, 85 Novaretti, 27 Cana, 26 Radu; 5 Biglia, 23 Onazi, 10 Ederson; 7 F.Anderson, 34 Perea, 87 Candreva In panchina: 1 Berisha, 95 Strakosha, 2 Ciani, 16 Elez, 39 Cavanda, 15 A.Gonzalez, 8 Hernanes, 24 Ledesma, 11 Klose, 99 Floccari, 45 Tounkara Allenatore: Vladimir Petkovic 1 Agazzi; 24 Perico, 15 Rossettini, 13 Astori, 29 Murru; 21 Dessena, 5 Conti, 4 Nainggolan, 22 Cabrera; 23 Ibarbo, 9 Sau In panchina: 25 Avramov, 3 Ariaudo, 14 Pisano, 16 Eriksson, 7 Cossu, 18 Nenè, 51 Pinilla Allenatore: Diego Lopez Arbitro: Massa di Imperia

Le due squadre non vengono da un periodo facile, ma i biancocelesti sono comunque favoriti alla vittoria finale, sia per il fattore campo, sia per il maggior tasso tecnico di cui dispongono. La loro vittoria, infatti, viene quotata a 1,80 contro i 4,50 degli ospiti, mentre il pareggio viene dato a 3,40. Un sostanziale equilibrio, invece, lo si può notare per quanto riguarda il numero dei gol: sia l’Under che il Gol vengono quotati 1,75, mentre l’Over e il NoGol a 1,95. Siccome le due squadre, classifica alla mano, si equivalgono, noi vi consigliamo di puntare su vittorie di misura a favore dei biancocelesti; l’1-0 viene dato a 6 e il 2-1 a 8, mentre gli 0-0 e gli 1-1 vengono dati a 10 e 6. Particolare attenzione, invece, all’1-0 ed al 2-1 a favore dei sardi, risultati quotati a 11 e 15.

È il posticipo domenicale della nona giornata del campionato di Serie A 2013-2014. La partita si gioca allo stadio Olimpico di Roma, calcio d'inizio previsto alle ore 20:45. In classifica la Lazio ha 11 punti, il Cagliari 10. I bianconelesti hanno grande bisogno di una vittoria, che li porterebbe a quota 14 in graduatoria ma soprattutto restituirebbe un pò di serenità all'ambiente, demoralizzato dagli ultimi risultati negativi. Il Cagliari d'altra parte sarà ben motivato a sfruttare il momento no della squadra capitolina, per conquistare un successo prestigioso in trasferta. In caso di vittoria i sardi salirebbero a 13 punti mantenendosi nella prima metà di classifica. Un eventuale risultato di parità tra Lazio e Cagliari porterebbe la Lazio a 12 punti e il Cagliari a 11: per i motivi di cui sopra è chiaro che il pareggio sarebbe un risultato migliore per gli ospiti, anche se a volte può essere più due punti persi che uno guadagnato. Terna arbitrale: l'arbitro di Lazio-Cagliari sarà il signor Massa, guardalinee i signori Bianchi e Paganessi, quarto uomo il signor De Luca ed arbitri di porta i signori Rizzoli e Pinzani. In serie A si registrano 56 precedenti tra Lazio e Cagliari: il bilancio è di 25 vittorie per i biancocelesti, 14 pareggi e 17 successi cagliaritani. Il pareggio non si verifica dal 2006: gli ultimi 13 scontri diretti hanno riservato 8 gioie alla Lazio e 5 al Cagliari. Anche se la squadra allenata da Vladimir Petkovic non è partita nel migliore dei modi, in casa è ancora imbattuta, mentre al Cagliari la vittoria esterna in campionato manca da 10 partite, considerando anche la scorsa stagione. Questa sera sembrano esserci i presupposti per una partita interessante.

La Lazio ha vinto una sola delle ultime cinque partite di campionato: quella giocata il 25 settembre in casa contro il Catania (2-1). In precedenza i biancocelesti avevano perso il derby per 2-0; successivamente invece hanno pareggiato in trasferta contro il Sassuolo (2-2), facendosi rimontare due gol di vantaggio; nella partita dopo è arrivato un altro pareggio, in casa contro la Fiorentina: nell'occasione la Lazio ha espresso un buon gioco creando più di un'occasione ghiotta, ma la difesa viola si è salvata in un modo o nell'altro. Infine la sconfitta di Bergamo (1-2), contro un'Atalanta apparsa più determinata nel cercare la vittoria e compatta in fase difensiva. In settimana i capitolini hanno pareggiato in Europa League, sul campo dei ciprioti dell'Apollon: un risultato che ha agitato ulteriormente le acque. Il presidente Lotito ha visitato la squadra nel centro di allenamento di Formello, e stando a quello che è trapelato non è stata una sortita amichevole. Nei giorni precedenti si era parlato addirittura di dimissioni presentate da Petkovic, voci che non hanno avuto riscontro reale: in ogni caso il momento è molto delicato per la Lazio, e il fatto che la Roma stia dominando il campionato non aiuta. La partita di questa sera però si presenta come una buona occasione per cominciare a risalire la china. Indisponibili soprattutto da centrocampo in giù: lo squalificato Mauri (fino a maggio 2014) e gli infortunati Biava, Konko, Lulic e Vinicius, più l'attaccante Emiliano Alfaro che però non sembra rientrare nei piani del mister. Diffidati invece Cana e Hernanes. Il Cagliari invece sta vivendo un periodo positivo: nell'ultimo turno i sardi sono tornati a giocare nel vecchio stadio, il Sant'Elia, e l'effetto si è visto (battuto il Catania per 2-1). Prima era arrivata la sconfitta di Udine (0-2), preceduta da tre pareggi contro Inter (1-1), Livorno (1-1) e Sampdoria (2-2). La squadra allenata da Diego Lopez potrebbe sfruttare le attuali difficoltà della Lazio, per accumulare altri punti salvezza; questa sera dovrà fare a meno dello svedese Albin Ekdal, infortunato. Diffidato invece Luca Rossettini. Ora è il momento di lasciare la parola al campo: luci all'Olimpico, Lazio-Cagliari sta per cominciare…