BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Pagelle/ Parma-Milan: i voti della partita (Serie A nona giornata)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

(INFOPHOTO)  (INFOPHOTO)

PAGELLE PARMA (3-5-2)

MIRANTE 6.5: subisce due reti non per colpa sua. Reattivo nelle uscite, tiene a galla il suo Parma per tutto il secondo tempo.

CASSANI 6: chiude bene le incursioni di Robinho suo diretto avversario una prestazione che dà sicurezza.

FELIPE 6: come il compagno gioca una grande partita per tutto il primo tempo, soffre di più nella ripresa quando il Milan cerca la rimonta. Su Matri ci mette fisico ed esperienza. Esce per infortunio.

(dal 76’) BELANUANE 6.5: entra a freddo per sostituire Felipe, molto concentrato nel difendere la porta negli ultimi minuti.

LUCARELLI 7.5: prova assolutamente positiva del capitano degli emiliani, una diga a difesa di Mirante, intercetta moltissimi tentativi rossoneri ed esce bene palla al piede.

BIABIANY 7.5: una vera e propria furia sulla fascia destra, i primi 2 gol del Parma sono sprattutto merito suo. Quando parte è imprendibile, chiedere a Constant per conferme.

GARGANO 6: abbastanza preciso nella gestione della palla a centrocampo, funge da frangi flutti contro le avanzate rossonere.

MARCHIONNI 6: si muove bene nel centrocampo parmense, discreta sia la fase di possesso che quella difensiva. Per infortunio dei compagni stringe i denti fino alla fine anche quando non ha più fiato.

PAROLO 8: un’altra doppietta dopo quella contro l’Atalanta. In forma per tutti i 90 e recupero, il secondo gol è da non credere vista la distanza e lo sviluppo della partita.

GOBBI 5.5: tra i meno attivi della sua squadra, soffre la coppia Abate – Birsa sulla sinistra.

CASSANO 6.5: prestazione di livello condita da un bel gol di precisione. Aiuta i compagni e sforna palloni impensabili. Costretto ad uscire per infortunio.

(dal 73’) ROSI 6: prende il posto di Biabiany che va a fare la seconda punta, tiene a bada Constant e quando può riparte in velocità.

AMAURI 5: il più in ombra del match, giusto qualche colpo di testa che non spaventa nessuno.

(dal 64’) N.SANSONE 5: costretto a giocare come unica punta in una fase della partita dove la sua squadra pensa soprattutto a difendere. Tocca pochi palloni e si vede poco.

ALL. DONADONI 6: il suo è un Parma che quando vuole sa essere ordinato e intelligente ma anche oggi basta un minimo di calo di tensione che i suoi uomini sprecano quanto di buono viene fatto. Ci pensa Parolo a regalargli una vittoria che neanche lui più sperava. In generale una difesa molto compatta ed efficace ma in attacco mancano i gol di Amauri.


< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >