BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Pagelle/ Parma-Milan: i voti della partita (Serie A nona giornata)

Pubblicazione:domenica 27 ottobre 2013 - Ultimo aggiornamento:domenica 27 ottobre 2013, 18.21

(INFOPHOTO) (INFOPHOTO)

PAGELLE MILAN-PARMA, I VOTI DELLA PARTITA (SERIE A, NONA GIORNATA) - Il Parma batte il Milan 3-2, e riapre forse la crisi rossonera. La squadra di Allegri chiude sotto di due gol il primo tempo, riesce a rimontare ma è beffata nel finale da una punizione di Marco Parolo, alla sua seconda doppietta stagionale. Non riescono dunque a migliorare la loro classifica i rossoneri, che anzi sprofondano sempre più e perdono altro terreno dalle big, che hanno vinto tutte. VOTO PARTITA 7: partita piena di colpi di scena, il Parma va sul doppio vantaggio nel primo tempo giocando una partita intelligente, nella ripresa rischia perfino di chiudere virtualmente la gara quando Gargano colpisce la traversa al 59’. Da quell momento la partita cambia il Milan cambia pelle (fuori Balotelli e Poli per Matri e Kakà) e riacciuffa il match in 2 minuti proprio con Matri e Silvestre. Nel finale, a 30’’ dalla fine dei 5’ di recupero, dopo una netta supremazia del Milan per tutto il proseguo del secondo tempo, Parolo tira fuori dal cilindro una punizione dai 30 metri che infila Gabriel annullando i sogni di rimonta rossoneri. VOTO PARMA 6: voto appena sufficiente per gli emiliani, frutto di una grande prestazione nel primo tempo e nei primi minuti del secondo ma di un calo clamoroso nell’ultima mezz’ora di gioco. La squadra di Donadoni è infatti la formazione che ha perso più punti nei secondi tempi, oggi la salva il gol della domenica di Parolo. VOTO MILAN 5.5: ancora a secco di vittorie in trasferta, come spesso è già accaduto subisce nel primo tempo e rimedia come può nella ripresa. Questa volta per come si era messa la partita si poteva anche sperare in una super rimonta. Nel complesso una prestazione non pienamente sufficiente visti i gravi limiti defensivi e una manovra offensiva ancora troppo lenta e prevedibile. VOTO ARBITRO (VALERI) 5: giusta l’ammonizione per simulazione di Balotelli ma non vede un fallo da possibile rigore su Matri e preferisce solo il giallo piuttosto che il rosso a De Jong dopo che l’olandese aveva steso Rosi lanciato a rete. 

CLICCA QUI PER PROSEGUIRE LA LETTURA DELLE PAGELLE DI PARMA-MILAN 3-2 (SERIE A, NONA GIORNATA)

PAGELLE MILAN-PARMA, I VOTI DEL PRIMO TEMPO (SERIE A, NONA GIORNATA) - l primo tempo tra Parma e Milan finisce sul parziale di 2-0 per gli emiliani grazie alle reti di Parolo e Cassano. Primo tempo da incubo per il Milan che chiude I primi 45’ sotto di due reti che dimostrano quanto sia facile bucare la retroguardia di Allegri.Il Milan parte meglio nei primissimi minuti poi I padroni di casa prendono coraggio e iniziano a trovare varchi importanti soprattutto sulla destra con Biabiany, uno dei protagonosti di questa partita. Il primo gol nasce poprio da una fuga del francese che viene innescato da Cassano, l’esterno velocissimo si mangia Constant in copertura e mette sul secondo palo dove Parolo secca Gabriel con un diagonale rasoterra.Il Milan cerca per tutta la parte centrale della partita di agguantare il pari: le due azioni più pericolose sono di Poli e Robinho. Il primo si inserisce a suo modo in area su suggerimento di BIrsa ma fallisce colpevolmente l’appuntamento con il gol una volta davanti a Mirante. Poco dopo è il brasiliano a sfiorare il pari quando dalla sinistra prova un tiro cross insidioso non sfruttato da nessun compagno. Il Parma, che ha giocato per tutto il finale di primo tempo nella sua metà campo a difendere il vantaggio, trova a pochissimi minuti dall’intervallo il raddoppio su azione fotocopia al gol di Paolo. Ancora una volta è Biabiany a mettere il turbo sulla corsia di competenza e trovare sul secondo palo Parolo, sponda per Cassano che controlla e non sbaglia.Un primo tempo dove si è vista la lentezza di manovra del Milan che ha creato fino alla trequarti ma non è mai riuscito a concretizzare. L’altra nota dolente dei rossoneri è la poca solidità difensiva, Biabiany sulla destra fa troppo spesso quello che vuole.Buon Parma invece che ha mostrato compatezza nel difendere il risultato e capacità di colpire al momento giusto.

MIGLIORE PARMA: LUCARELLI 7 Con esperienza e intelligenza blocca I tentativi rossoneri di entrare in area.

PEGGIORE PARMA: GOBBI 5 Il meno in mostra tra gli uomini di Donadoni, soffre la coppia Abate–Birsa.

MIGLIORE MILAN: POLI 6,5 L’anima della squadra per ora, sfiora il gol e lotta a centrocampo.

PEGGIORE MILAN: CONSTANT 5 Biabiany è un incubo, I due gol subiti da Gabriel pesano sopratutto sul suo groppone.


  PAG. SUCC. >