BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Pagelle/ Udinese-Roma: i voti della partita (Serie A, nona giornata)

(INFOPHOTO) (INFOPHOTO)

LE PAGELLE DELLA ROMA

De Sanctis 7: le statistiche parlano chiaro: 1 gol subito in 9 partite. Davanti a sé ha una diga, ma anche pirata morgan ci mette del suo per confermarsi imbattibile.

Maicon 5: si divora la fascia e Gabriel Silva con essa nel primo tempo sfornando cross e discese sull'out di destra. Il doppio giallo è ingiustificabile e avrebbe potuto cambiare la partita. Garcia gli farà una bella ripassata nello spogliatoio. altro che thè caldo

Benatia 7 (migliore): il centrale più forte della lega in questo inizio campionato e non si discute. Difende la porta come un drago sorveglia la torre della principessa. Anche in avanti, sui calci piazzati, può fare il fenomeno. Ecco il vero top player della squadra.

Leandro Castan 7: quel che dice il brasiliano è legge. Oggi pomeriggio ha detto "non si passa" e infatti nessuno è passato. Il salvataggio sulla linea è da Oscar. La legge è uguale per tutti

Balzaretti 6,5: corsa da duecentometrista e aria nei polmoni a non finire. Se c'è bisogno di spingere è sempre presente. Anche dietro alza la voce.

Pjanic 5,5: impalpabile, lontano anni luce dalla prestazione stellare con il napoli. Perde brutti palloni che fan ripartire la squadra di Guidolin. Solo una castagna autunnale su punizione. Ben poco, da lui ci aspettiamo la luna.

Strootman 6,5: con i compagni di reparto impallati è lui che deve creare gioco e fantasia. Il gol vittoria è un capolavoro commissionato dall'olandese per l'amico americano. Il valore aggiunto della Maggica.

De Rossi 6: Guidolin gli mette due scagnozzi alle caviglie e la Roma si ritrova i primi 20 minuti senza leder in mezzo al campo. indietreggiando da più spazio ai suoi compagni di reparto. Se c'è da picchiare non si tira indietro, anzi spacca tutto.

Florenzi 5,5: non una delle miglior partite del centrocampista azzurro, schierato nel tridente offensivo da Garcia. Esce al 60 perché stremato. Offre sempre e comunque corsa e grinta ai suoi compagni. Da rivedere

Borriello 5,5: se fosse sempre decisivo come quando fa colpo sulle ragazze parleremmo del giocatore più forte di sempre. Peccato, per la Roma, non sia così. Lotta per novanta minuti, ma spesso si isola e intestardisce.

Ljaic 6: Una sufficienza striminziata per il servo. gioca ad intermittenza e quando vuole salta l'uomo. A tratti sembra stia pensando a quello che dovrà fare la sera e scompare colpevolmente dagli schemi.

Bradley 7: Decide la partita con una rasoiata nell'angolo basso a sinistra. Il gol pur entrando dalla panchina testimonia quanto la Roma sia squadra da primato. Il ciclone di New Jersey.

Marquinho 6: entra al 17esimo della ripresa e si unisce alla scorribanda di Garcia per conquistare i 3 punti. Migliorato in fase difensiva.

Torosidis s.v

All. Garcia 7,5: schiera in campo la formazione migliore per gli uomini cha aveva a disposizione. Le classiche trame andaluse viste nelle partite precedenti le ha lasciate nella capitale , però la partita la vince ancora lui con il cambio di Bradley. "Le pepite de Roma"

(Francesco Ballerini)

© Riproduzione Riservata.