BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Probabili formazioni/ Atalanta-Inter, tanti assenti, da Bonaventura a Campagnaro! Le ultime novità (serie A, decima giornata)

Le probabili formazioni di Atalanta-Inter. Le ultime notizie sull'anticipo della 10^ giornata di serie A: nell'Atalanta Moralez dietro Denis, nell'Inter Samuel e Kovacic, ma quanti assenti

(INFOPHOTO)(INFOPHOTO)

Questa sera a Bergamo va in scena il derby lombardo e nerazzurro fra i padroni di casa dell'Atalanta e i cugini dell'Inter. Purtroppo molti dei migliori giocatori delle squadre di Colantuono e Mazzarri non potranno però scendere in campo allo stadio Atleti Azzurri d'Italia. Partendo dai padroni di casa, spicca la dolorosa assenza di Giacomo Bonaventura: il numero 10 di solito dà grande qualità al gioco dei bergamaschi, e l'anno scorso fu decisivo nei due successi degli orobici ai danni dei milanesi, quindi per l'Atalanta questo è un brutto colpo. A lui si aggiungono ben tre difensori, cioè gli acciaccati Lucchini e Bellini oltre allo squalificato Nica, e questo è un altro problema non da poco per i padroni di casa, con una difesa decimata che costringerà Colantuono a rispolverare Scaloni, che in estate era finito fuori rosa. Il più vicino al rientro è Giorgi, che potrebbe essere a disposizione già domenica. In casa Inter bisogna innanzitutto ricordare le assenze dei veterani Milito, Zanetti e Chivu: sono notizie di vecchia data, ma certamente sarebbe stato molto importante per Mazzarri averli a disposizione in tutte queste partite. C'è poi Campagnaro, e le ultime partite hanno dimostrato quanto sia importante l'ultimo arrivato per la retroguardia interista: tuttavia, il rientro di Samuel può compensare l'assenza del connazionale come leader della difesa. Infine, la squalifica di Belfodil di fatto obbliga Mazzarri a confermare il modulo preferito di questo inizio campionato, con Palacio prima punta.

Atalanta-Inter si avvicina e i dubbi sulle probabili formazioni di stanno diradando. I padroni di casa dovrebbero proporre il terzino Scaloni per la prima volta in campionato, con Canini pronto a subentrare. A sinistra invece Del Grosso favorito su Brivio, mentre sulla fascia destra a centrocampo giocherà Brienza. Nell'Inter Mazzarri si affiderà a Samuel che prenderà il posto do Ranocchia al centro della difesa; assieme a lui agiranno davanti ad Handanovic Rolando e Juan Jesus, mentre a centrocampo in rialzo le quotazioni di Taider rispetto a quelle di Kovacic. I due però restano in ballottaggio fino alla fine e non è da escludere l'impiego del croato dal primo minuto.

La decima giornata di serie A, seconda che si disputa in turno infrasettimanale, sarà inaugurata questa sera alle ore 20.45 da Atalanta-Inter. Partita che si annuncia interessante, quella allo stadio Atleti Azzurri d'Italia di Bergamo (arbitro Rizzoli), come sempre accade in questo derby lombardo e di colori nerazzurri. Basterebbe dire che l'anno scorso l'Atalanta vinse sia in casa sia a San Siro per dimostrare che non si tratta di una partita banale. Sarà dunque un nuovo esame di grande importanza per gli uomini di Mazzarri, finora convincenti e quarti in classifica, contro la squadra di Colantuono, che ha saputo rialzarsi dopo un difficile inizio di stagione. Andiamo dunque ora a vedere le ultime notizie e le probabili formazioni per la partita Atalanta-Inter.

Stefano Colantuono ha presentato così la partita nella conferenza stampa di ieri: “Contro l'Inter servirà una partita perfetta. È una frase fatta, ma rende bene l'idea della prestazione che dovremo fare domani sera. Con la Sampdoria abbiamo perso immeritatamente, ma quando non concretizzi poi ci sta che vieni punito. Devi fare il martello finché puoi, perché poi nell'arco di una gara capita di diventare incudine e ritrovarsi a mani vuote alla fine. Con l'Inter, in tutta umiltà, ci giocheremo la partita. Difendersi contro le grandi non basta, perché sono sempre in grado di farti almeno un gol. Quindi per ottenere un buon risultato dovremo a nostra volta cercare di segnare. L'anno scorso abbiamo vinto due volte contro l'Inter, ma ci erano riuscite due piccole imprese. Quest'anno però è tutta un'altra storia. L'Inter ha ritrovato motivazioni, non molla mai. Merito di Mazzarri, la sua mano si vede. E poi hanno tanta qualità: mi viene in mente Palacio, ma attenzione anche a Guarin. Il colombiano ha un gran tiro e forza fisica, secondo me è un po' sottovalutato. Dovremo poi restare concentrati sui calci da fermo, visto che loro in questo sono fortissimi e a noi manca qualche centimetro”. Indiscutibile il modulo 4-4-1-1 con cui i bergamaschi si sono risollevati dopo un difficile inizio di stagione, con Moralez in appoggio alla punta centrale Denis, restano solo due dubbi, entrambi sulla fascia destra: in difesa il reintegrato Scaloni è favorito su Canini per sostituire l'infortunato Bellini, e per lui sarebbe il debutto stagionale dopo un'estate da fuori rosa, mentre come ala Brienza è leggermente favorito su Livaja, ex della partita. Per il resto, conferma dei giocatori schierati anche sabato a Genova.

Da segnalare il ritorno di Migliaccio tra i giocatori a disposizione: per il resto, a centrocampo segnaliamo anche Baselli, talento che si è già messo in luce ma sta patendo il ritorno al modulo dell'anno scorso. In attacco alternative giovani ai titolari: oltre a Livaja (se non giocherà fin da subito), ecco Marilungo e De Luca.

L'elenco è piuttosto lungo, a partire dallo squalificato Nica. Poi ci sono i quattro infortunati, cioè Giorgi (quello atteso al rientro in più breve tempo), Bellini, Lucchini – problemi in difesa quindi per Colantuono – ma soprattutto Bonaventura. L'assenza del numero 10 è senz'altro molto pesante per i nerazzurri orobici. L'anno scorso fece male all'Inter sia all'andata che al ritorno, dalle parti della Pinetina non saranno dispiaciuti per questa notizia.