BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Probabili formazioni/ Cittadella-Avellino, le ultime novità (serie B, undicesima giornata)

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

PROBABILI FORMAZIONI CITTADELLA-AVELLINO (SERIE B 2013-2014, UNDICESIMA GIORNATA): LE ULTIME NOTIZIE – L'undicesima giornata di serie B finisce questa sera con l'ultimo dei posticipi in programma, cioè Cittadella-Avellino. Si giocherà alle ore 20.30 allo stadio Tombolato, sede delle partite casalinghe della squadra veneta, e il direttore di gara sarà il signor Saia di Palermo. La classifica fino a questo momento ci parla di un Cittadella esattamente a metà fra la zona playoff e quella playout: posizione che può definirsi soddisfacente per una piccola realtà come è la squadra patavina, ma che naturalmente andrà consolidata con il passare delle giornate. Il neopromosso Avellino sta invece stupendo tutti: è quinto, e in caso di vittoria questa sera aggancerebbe addirittura il terzo posto, come sognano i tifosi irpini. Andiamo dunque ora a vedere le ultime notizie e le probabili formazioni per la partita Cittadella-Avellino.

FORMAZIONE CITTADELLA – L'allenatore Foscarini ha presentato così la partita nella conferenza stampa di ieri: “Ai miei giocatori ho detto che bisognerà imitare l’Avellino, che è una squadra che in campo ci mette sempre la grinta giusta. Noi non sempre l’abbiamo fatto. Se escludiamo la sfortunata sconfitta di Brescia, siamo reduci da tre vittorie di fila e ci troviamo in linea con quanto ci eravamo prefissati ad inizio stagione. I problemi sorgono quando ci dimentichiamo di fare il Cittadella e pensiamo di fare il Real Madrid. Dobbiamo essere umili come i lupi, altrimenti è normale che, poi, si subiscano lezioni da parte degli avversari. Mi auguro che, proprio in virtù dell’ultima sconfitta, la squadra abbia capito come comportarsi. Non mi aspettavo che l'Avellino partisse così bene, ma i risultati arrivano quando si costruisce una squadra formata da un buon mix di giovani ed esperti e quando c’è un gruppo ben formato e compatto che si riesce a calare nella categoria. La mia impressione è che l’Avellino se la può giocare con chiunque. L’atteggiamento è ottimo, credo che questa squadra abbia tutte le qualità per continuare a fare bene”. Per quanto riguarda la formazione, il Cittadella dovrà far fronte alle squalifiche di Coly e La Camera e alle assenze di Lora, Montini, Donnarumma e Pugliese, dunque Foscarini ha convocato anche due giocatori della Primavera. Nel 3-5-2 veneto l'unico dubbio è a centrocampo, con Colombo favorito su Sosa, mentre il tandem d'attacco sarà formato da Coralli e Dumitru, anche se Di Roberto potrebbe essere una sorpresa.

FORMAZIONE AVELLINO – Così ha parlato mister Rastelli nella conferenza stampa di ieri: “Il mio pensiero è diretto solo a Cittadella, abbiamo avuto due giorni in più per poter preparare la gara. Domani affronteremo la gara con la giusta determinazione anche se avremo dei validissimi elementi fuori, purtroppo capita in una stagione, abbiamo un organico che può sopperire alle mancanze. Ilm Cittadella ogni anno parte senza grandi ambizioni e viene data già per retrocessa ma alla fine riesce sempre a mantenere la categoria. Foscarini è un allenatore molto esperto, la sua squadra sa già qual è il suo obiettivo. Sono molto compatti e senza fronzoli, classica squadra di Serie B. Ogni prossima trasferta può essere quella buona per vincere, dobbiamo portare a casa qualcosa per muovere sempre la classifica. Manterremo il nostro equilibrio senza esporci troppo. Dobbiamo fare molta attenzione a Di Roberto e Coralli che si muovono molto bene. I risultati sono stati abbastanza buoni nel turno, soprattutto le squadre che sono dietro di noi in classifica non hanno vinto. Il rischio di peccare di superbia non c’è, ogni squadra è diversa dalle altre. I punti valgono doppio contro una nostra diretta concorrente, non possiamo sottovalutare l’avversario. Ho provato soluzioni diverse a causa delle assenze. Poi dobbiamo stare attenti perché ci sono dei giocatori a rischio squalifica per la prossima gara intera con il Palermo. Per l’assetto cambierò poco o nulla. Metterò in campo la migliore formazione possibile, dobbiamo giocare al massimo delle nostre possibilità”. I trecento tifosi al seguito non potranno vedere Terracciano, Fabbro e Castaldo, costretti a rimanere a casa come gli altri infortunati Togni e Abero. A questo punto le scelte sono quasi obbligate, in un 3-5-2 che in attacco dovrebbe vedere per la prima volta la coppia titolare formata da Soncin e Galabinov.

CLICCA SUL PULSANTE > QUI SOTTO PER GLI SCHEMI CON I MODULI DI PARTENZA E LE PROBABILI FORMAZIONI DI CITTADELLA-AVELLINO (SERIE B 2013-2014, UNDICESIMA GIORNATA)


  PAG. SUCC. >