BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Probabili formazioni/ Genoa-Parma, Gasp indeciso sulle fasce, Donadoni sceglie il play. Le ultime novità (Serie A, decima giornata)

Pubblicazione:martedì 29 ottobre 2013 - Ultimo aggiornamento:mercoledì 30 ottobre 2013, 19.50

(INFOPHOTO) (INFOPHOTO)

PROBABILI FORMAZIONI GENOA-PARMA: NOTIZIE ALLA VIGILIA (SERIE A 2013-2014, DECIMA GIORNATA) - Genoa e Parma si affrontano per la decima giornata del campionato di Serie A 2013-2014. Si gioca allo stadio Luigi Ferraris di Genova mercoledì 30 ottobre, calcio d'inizio alle ore 20:45. Nell'ultima giornata il Genoa ha perso a Torino contro la Juventus (0-2) mentre il Parma ha battuto in casa il Milan (3-2). In classifica i liguri hanno 8 punti, 2 in più rispetto al trio retrocessione, gli emiliani invece 12. L'arbitro di Genoa-Parma sarà il signor Russo, assistito dai guardalinee Barbirati e Tonolini, dal quarto uomo Iannello e dagli arbitri di porta Irrati e Di Paolo.

QUI GENOA - Nel Grifo dovrebbe rientrare dal primo minuto Matuzalem, che ha saltato l'ultima partita per esclusione disciplinare. Gasperini sembra intenzionato a schierare il modulo 3-4-3 con l'argentino Centurion e il greco Fetfatzidis ai fianchi di Gilardino nel tridente d'attacco. Il centravanti della Nazionale è stato importante sinora segnando 3 gol e distribuendo 6 assist (nessuno vincente però); la squadra però deve sostenerlo in maniera più continua, se è vero che il Genoa è una delle peggiori in serie A per tempo speso all'attacco (8'58'', quartultimo dato) e pericolosità (37,1%, ultimo). In compenso la squadra sta migliorando nella gestione della palla: i palloni giocati sono 530,7 di media a partita (dodicesimo dato), la percentuale di passaggi riusciti è la quattordicesima del torneo (63,9%). E' importante in questo senso che Francesco Lodi sia in forma: finora ha segnato 2 gol e fornito 10 assist (nessuno vincente). Kucka dovrebbe partire dalla panchina, oppure cominciare da titolare al posto di uno degli esterni d'attacco

QUI PARMA - I dati medi a partita del Parma rispecchiano la posizione di metà classifica: tiri nello specchio avversario (4,8), palle giocate (533,3) e passaggi riusciti (65%) sono le decime statistiche della serie A. Il possesso palla medio (24'31'' a partita) è l'undicesimo, la pericolosità (50,2%) il nono e la supremazia territoriale (9'32'') il quattordicesimo. In ogni caso tutti i dati di squadra sopra elencati sono superiori rispetto a quelli del Genoa: il fattore campo però potrebbe riequilibrare i numeri spingendo i padroni di casa all'attacco, davanti al proprio pubblico. Finora molto positivo l'apporto di Cassano, che ha realizzato 4 gol e distribuito 19 assist (3 vincenti), ma il vero valore aggiunto è stato Marco Parolo: 5 gol e 10 assist (2 vincenti) per un rendimento sorprendente. Biabiany si sta confermando una freccia incisiva (1 gol 5 assist, di cui 1 vincente), in grado di spaccare le difese quando in forma. Tutti e tre dovrebbero giocare anche contro il Genoa, mentre la difesa deve fare a meno dello squalificato Lucarelli e dell'infortunato Paletta: pronti Pedro Mendes e Benalouane. A centrocampo dovrebbe rientrare Valdes mentre Mesbah è favorito su Goggi per il posto a sinistra.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.