BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Probabili formazioni/ Milan-Lazio, dubbi in attacco per Allegri e Petkovic. Le ultime novità (serie A, decima giornata)

(INFOPHOTO) (INFOPHOTO)

 Si avvicina Milan Lazio, partita decisiva per per entrambe le squadre che hanno bisogno dei tre punti per ripartire in campionato e chiudere il ciclo negativo in cui sono entrate. Il Milan dovrebbe recupere De Sciglio sulla fascia ma come chiarisce durante la conferenza stampa Allegri tutto dipende dalla rifinitura. Il tecnico è fiducioso sull'impiego del giovane terzino.

 Domani sera, alle ore , il Milan ospiterà tra le proprie mura amiche la Lazio. I rossoneri, partiti con l’obbiettivo minimo del terzo posto, stanno vivendo un inizio di campionato travagliato, e, attualmente, si trovano al decimo posto in classifica con 11 punti in nove gare (16 in meno della capolista Roma), frutto di 16 gol fatti ed altrettanti subiti. La panchina di Allegri è a rischio, e lo sarà ancora di più se domani sera e sabato contro la Fiorentina non riuscirà ad ottenere risultati che riescano ad avvicinare la squadra alle parti nobili della classifica. Dall’altra parte, però, ci sarà una squadra che, se vorrà iniziare a perdere terreno dalle posizioni valevoli per l’accesso all’Europa, dovrà necessariamente confermare quanto di buono visto contro il Cagliari. Ricordiamo, inoltre, che le due squadre distano tra loro soltanto tre punti, ed una vittoria dei padroni di casa non solo permetterebbe loro di agganciare i biancocelesti, ma, addirittura, potrebbe consentire ad Inter e Fiorentina (rispettivamente impegnate a Bergamo e in casa contro il Napoli) di aumentare il gap tra la zona Europa League e le inseguitrici.

Mister Allegri dovrà fare i conti con il recente infortunio (l’ennesimo da inizio stagione) del difensore centrale Matias Silvestre, infortunatosi al muscolo soleo della gamba destra al termine della gara al Tardini. Al suo posto, davanti a Gabriel ed insieme ad Abate, Zapata ed al rientrante De Sciglio, dovrebbe giocare Zaccardo. In mezzo al campo sembra confermata la linea a tre che vedrà Montolivo e Muntari agire ai lati di De Jong, la cui presenza davanti alla difesa si sta confermando sempre più indispensabile. In attacco, spazio alla fantasia di Robinho e Kakà a supporto di Balotelli che agirà da terminale offensivo. Uno dei pochi a ben figurare in questo inizio di campionato è proprio Robinho, il cui apporto alla causa rossonera è stato fondamentale se si considerano i 2 gol messi a segno su 11 tiri conditi da 4 assist vincenti sui 20 tentati, mentre ci si aspetta qualcosa in più, invece, da Super Mario Balotelli, il quale, ad oggi, ha totalizzato solamente 3 gol (di cui uno su rigore) su 32 tiri.

, dal canto suo, dovrà fare a meno dei difensori Konko e Dias e dei centrocampistiBiglia e Lulic, ma, per far fronte a questo stato di emergenza, dovrebbe riproporre il 4-3-3 vittorioso per 2-0 sul Cagliari. Davanti al solito Marchetti, ci sarà la consueta difesa a quattro composta da Cavanda, Ciani, Cana e Radu, a centrocampo con Gonzalez e Ledesma a sostegno della difesa, più Hernanes che avrebbe il compito di inserirsi tra le linee insieme a Felipe Anderson e Candreva in appoggio a Miro Klose, il cui rientro dopo l’operazione al piede subita a fine settembre, era atteso come manna dal celo. Anche senza quasi tutta la difesa titolare, il tecnico serbo può contare comunque su un organico di assoluto affidamento, come dimostrano i 4 gol su 38 tiri del trequartista italiano a cui vanno aggiunti i 2 gol su 23 tiri di Hernanes.

© Riproduzione Riservata.