BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Probabili formazioni/ Verona Sampdoria: Iturbe-Pozzi sfavoriti. Le ultime novità (Serie A, decima giornata)

Le probabili formazioni di Hellas Verona-Sampdoria, partita valida per la decima giornata del campionato di serie A 2013-2014: per Mandorlini dubbio Iturbe, nella Samp Eder-Gabbiadini

Foto Infophoto Foto Infophoto

Le probabili formazioni di Hellas Verona-Sampdoria lasciano spazio a qualche ballottaggio. Sulla fascia sinistra dell'Hellas Albertazzi è ancora in vantaggio sul più esperto Agostini, mentre Rubin sembra avere meno chance. A centrocampo Dovrebbe giocare Hallfredsson e non Donati, mentre in attacco l'escluso iniziale dovrebbe essere Iturbe. I compagni di Toni sarebbero quindi Juanito Gomez e Martinho. Nella Sampdoria Wszolek favorito sull'islandese Bjarnason per un posto a centrocampo, così come Krsticic su Gentsoglou. In attacco Eder e Gabbiadini, in vantaggio rispetto a Pozzi.

Alle 20,45 di questa sera si gioca allo stadio Bentegodi: Verona-Sampdoria vale per la decima giornata del campionato di Serie A 2013-2014. Turno infrasettimanale, perciò in notturna: l'Hellas ci arriva con un bottino di 16 punti in classifica, un sesto posto che certo non era nelle previsioni della vigilia ma che è maturato soprattutto in virtù del rendimento casalingo (quattro vittorie in quattro partite). La Sampdoria di punti ne ha 9, viene da due vittorie consecutive e ha rialzato la testa dopo un periodo difficile, nel quale si era trovata invischiata nella lotta per non retrocedere. Che le compete ancora, come compete agli scaligeri che tuttavia in questo momento possono ambire a traguardi più elevati. 

Andrea Mandorlini mostra di non fidarsi troppo dell'avversario e dei 7 punti che dividono le due squadre in classifica. "La partita sarà difficile, loro stanno bene e sono in un momento positivo, hanno un bravo allenatore e buone individualità. Fisicità sui calci piazzati e ripartenze sono i loro punti forti: per avere la meglio dovremo fare una partita importante. Dobbiamo migliorare, abbiamo speso tanto contro l'Inter e qualche cambio ci sarà". A parte quello forzato in difesa (dentro con tutta probabilità Alejandro Gonzalez), sulla fascia sinistra si dovrebbe vedere Albertazzi, mentre in attacco Daniele Cacia è pronto a rilevare Luca Toni, con Iturbe che avanza il proprio raggio d'azione e si posiziona nel tridente offensivo, lasciando quindi a Romulo e Jorginho l'incombenza di proteggere i fianchi di Hallfredsson, che si occuperà dell'impostazione. Cambi in vista comunque nella ripresa. 

Soprattutto perchè il Verona ha una panchina di qualità: a parte il già citato Toni, Donati porta esperienza e regia in mezzo al campo, Jankovic può occupare più ruoli e soprattutto c'è Juanito Gomez, le cui accelerazioni e invenzioni sugli esterni possono risultare fondamentali. Attenzione poi a Samuele Longo: finora ha giocato poco, ma è pronto a dire la sua quando sarà chiamato in causa. Ha pienamente recuperato anche Jacopo Sala, rientrato in Italia dopo l'esperienza con l'Amburgo. 

Vangelis Moras ha rimediato due giornate di squalifica per l'alterco di domenica con Belfodil; insieme a lui deve guardare la partita da fuori Ezequiel Cirigliano, che soffre di una lesione distrattiva al flessore destro. Sfortunato: per ora non è ancora riuscito a rendersi utile, lo aspettiamo tutti perchè sulla carta si tratta di un ottimo acquisto.