BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Diretta/ Trabzonspor-Lazio (3-3) live: pareggio di Floccari al 85° minuto! (Europa League, gruppo J)

Live Trabzonspor-Lazio, in diretta cronaca e risultato della partita: segui e commenta (seconda giornata gruppo J, Europa League). Pronostico incerto, potrebbero essere decisivi i nuovi...

Federico Marchetti, portiere della Lazio (Infophoto) Federico Marchetti, portiere della Lazio (Infophoto)

Incredibile: la Lazio pareggia una partita che aveva praticamente già perso. E' Sergio Floccari l'eroe della serata: l'attaccante sfrutta due assist di Brayan Perea e punisce due volte un Trabzonspor che ha la grandissima colpa di non aver chiuso la gara avendo avuto tante occasioni in contropiede. Trabzonspor-Lazio 3-3.

Subisce ancora gol la Lazio, evidenziando una difesa che fa acqua da tutte le parti: troppo molli i calciatori di Petkovic, che si fanno infilare da Paulo Henrique, bravo e fortunato nello sfruttare un rimpallo. Trabzonspor-Lazio 3-1.

Onazi riapre la partita! Bravissimo il centrocampista nigeriano della Lazio, che ruba palla in mediana, si inserisce palla al piede e fulmina il portiere in uscita. Viva la squadra di Petkovic. Trabzonspor-Lazio 2-1.

Avvio davvero terribile per la Lazio, sotto 2-0 dopo 22 minuti. La seconda rete porta la firma di Mierzejewski: i biancocelesti soffrono dannatamente e concedono seconde palle ai turchi, che ne approfittano con Mierzejewski, Hernanes non chiude e il sinistro, leggermente sporcato da Cana, scavalca Marchetti. Trabzonspor-Lazio 2-0.

Parte male l'avventura della Lazio: al 12' minuto Yusuf Erdogan approfitta della troppa libertà concessa e, ricevendo palla da Paulo Henrique, infila nella porta sguarnita. Trabzonspor-Lazio 1-0.

Tutto pronto a Trebisonda: seconda giornata del gruppo J di Europa League, la partita comincia.  Kivrak; Bosingwa, Demir, Yumlu, Adin; Colman, Zokora; Erdogan, Mierzejewski, Malouda; Paulo Henrique. Allenatore: Akcay. A disposizione: Ayvaz, Bamba, Akgun, Ozdemir, Kacar, Alazinho, Janko.  Marchetti; Cavanda, Ciani, Cana, Lulic; Onazi, Biglia; Candreva, Hernanes, Felipe Anderson; Perea. Allenatore: Petkovic. A disposizione: Berisha, Serpieri, Ledesma, Gonzalez, Ederson, Floccari, Keita.
Hansson

Molto dipenderà dal rendimento dei nuovi acquisti che (finalmente, potremmo dire) saranno titolari questa sera per la Lazio nella trasferta in casa del Trabzonspor. Infatti Vladimir Petkovic schiererà Lucas Biglia in cabina di regia, Felipe Anderson e Brayan Perea nel tridente d'attacco, con il giovanissimo colombiano punta centrale al suo debutto da titolare e addirittura Anderson al debutto assoluto. Vedere quale potrà essere il loro rendimento è la maggiore curiosità della partita, e dalla loro prestazione potrebbero dipendere le sorti dei biancocelesti, che dall'altra parte dovranno stare attenti soprattutto a Bosingwa e Malouda, certamente gli uomini di spicco della formazione dell'antica città di Trebisonda.

Partita molto importante in Turchia per la Lazio nel secondo turno del girone di Europa League: si deciderà chi tra i biancocelesti e il Trabzonspor continuerà a guidare il girone. Secondo i pronostici dell'agenzia di scommesse sportive Snai, ci dovrebbe essere grande equilibrio, con i padroni di casa leggermente favoriti dal momento che la loro vittoria è quotata a 2,50 contro il 2,70 di riferimento per una vittoria laziale, mentre per il pareggio si sale a 3,30. Distanze comunque minime, mentre non c'è molto ottimismo sulla possibilità di vedere un buon numero di gol: l'Over 2,5 è infatti quotato a 2,00, mentre per l'Under si scende a 1,73. L'equilibrio è confermato anche dalle quote per i pronostici sul risultato alla fine del primo tempo: qui la Snai punta molto sul pareggio, che pagherebbe 2,10 volte la giocata, mentre c'è una differenza davvero minima tra la quota del vantaggio del Trabzonspor (3,20) e quella per il vantaggio biancoceleste (3,30). Con queste premesse, è inevitabile l'incertezza anche per quanto riguarda le scommesse sul risultato esatto: quello considerato più probabile è il pareggio per 1-1, che è quotato a 6,00 ed è seguito dalle vittorie per 1-0 di una oppure dell'altra compagine, entrambe quotate a 8,00.

Si gioca questa sera alle ore 19 Trabzonspor-Lazio, partita valida per la seconda giornata del gruppo J di Europa League. Si tratta di una partita che potrebbe già dire molto sulle ambizioni delle due formazioni, che puntano dichiaratamente a fare strada nella competizione: in particolare i biancocelesti, che quantomeno vogliono pareggiare quanto fatto lo scorso anno, e cioè i quarti di finale. Per quanto riguarda i turchi, sono in un periodo positivo e in campionato sono al terzo posto; se la giocano ampiamente in un girone che comprende anche Legia Varsavia e Apollon Limassol. Entrambe le squadre hanno vinto la prima partita, e dunque questa sfida vale il primato nel girone; dovesse finire in parità sarebbe tutto aperto, e probabilmente la partita di ritorno, da giocare all'Olimpico all'ultima giornata, sarebbe decisiva. Trabzonspor e Lazio si erano già affrontate in passato: bisogna tornare al 1994/1995, con Zdenek Zeman in panchina, terzo turno di Coppa UEFA, doppio 2-1 biancoceleste e passaggio del turno. Non ci sono doppi ex, ma alcuni incroci particolari sì: per esempio, Abdoulay Konko e Didier Zokora sono stati compagni di squadra nel Siviglia, Lorik Cana ha giocato in Turchia (nel Galatasaray) e Vladimir Petkovic ha allenato il Samsunspor, esperienza breve e non troppo felice. Il bilancio della Lazio in Turchia è di tre vittorie e due sconfitte, mentre estendendo i numeri anche alle gare casalinghe contro le squadre turche abbiamo sei vittorie, due pareggi e due sconfitte; il Trabzonspor con le italiane ha collezionato tre vittorie, tre pareggi e quattro sconfitte (1-2-2 in casa). Celebre la vittoria ottenuta sull'Inter a San Siro nel girone eliminatorio di Champions League, nel 2011-2012; in quell'occasione il Trabzonspor retrocesse in Europa League in virtù del terzo posto nel gruppo, e fu in quell'occasione che per la prima volta disputò la coppa. Allora, aveva giocato la massima competizione europea grazie alla squalifica del Fenerbahce. La Lazio ha invece giocato una finale nella sua storia: la competizione si chiamava ancora Coppa UEFA, nel 1998 a Parigi i biancocelesti persero 3-0 contro l'Inter di Gigi Simoni. 

Come detto è un bel momento per il Trabzonspor di Mustafa Resit Akcay, un allenatore che ha studiato profondamente i sistemi dell'Ajax, cercando di carpire i segreti di una delle migliori scuole calcio al mondo. La campagna acquisti è stata ingente, ma per lo più si è trattato di ritorni o di acquisto di calciatori svincolati, come José Bosingwa e Florent Malouda, due svincolati di lusso con esperienza internazionale. L'unico acquisto vero e proprio arriva dal Genclerbirligi ed è il difensore centrale Demir Aykut, pagato quasi 3 milioni di euro; bilancio estivo in attivo e terzo posto in campionato, insieme al Besiktas. Ragionevolmente si può pensare in grande: la squadra ha creato una base solida e ha acquisito esperienza sul campo, e sta provando a inserire giovani dal vivaio o dal 1461 Trabzon, la società satellite che lo stesso Akcay ha allenato, portandola al terzo posto della Seconda Divisione. Da qui è inoltre passato un giocatore come Burak Yilmaz, che prima di segnare 58 gol in 93 partite a Trebisonda non era troppo famoso per il suo fiuto in area di rigore; segno che c'è un buon ambiente per lavorare e maturare come giocatori. Non sarà quindi un avversario semplice per la Lazio, che deve anche pensare al prossimo impegno di campionato contro la Fiorentina; per questo, e soprattutto per la situazione degli infortunati, Petkovic non si può permettere di fare troppo turnover, ma lancerà comunque dal primo minuto Felipe Anderson e Brayan Perea (clicca qui per le probabili formazioni), mentre Keita Balde Diao, reduce dal gol (inutile) segnato in Supercoppa Primavera, andrà in panchina. E' una squadra che al momento non decolla: nelle ultime due stagioni i biancocelesti avevano abituato a partenze a razzo per poi calare intorno a primavera, stavolta invece - complice forse una preparazione di tipo diverso - le marce sono risultate essere basse. Preoccupa in particolare la profondità della rosa, che non sembra essere stata troppo rinforzata e va in apnea al minimo problema fisico. Resta grande il problema del gol (senza Klose è dura), soprattutto i 10 gol incassati in campionato sono sintomo di una difesa che non funziona troppo. Tutte le difficoltà sono state individuate e scrutinate anche da David Di Castro (clicca qui per il suo pronostico) che ha posto l'accento sulla voglia di rivalsa dopo il deludente pareggio contro il Sassuolo (con la Lazio in vantaggio 2-0 nel primo tempo). Insomma: la vittoria esterna questa sera non potrebbe che fare bene ai biancocelesti, che vogliono chiudere subito la pratica qualificazione e cercare di recuperare il terreno perduto in campionato. Ce la farà Petkovic a ritrovare la via? Lo scopriremo presto: la diretta di Trabzonspor-Lazio sta per cominciare…