BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Leo Messi/ Evasione fiscale, il campione del Barcellona scagionato: non coinvolto

Pubblicazione:mercoledì 30 ottobre 2013

Leo Messi (Infophoto) Leo Messi (Infophoto)

FC BARCELLONA, MESSI E LE TASSE – Assolto dall'accusa di evasione fiscale. Una splendida notizia per Leo Messi, il fenomenale numero 10 del Barcellona, arriva stavolta non dai campi di calcio dove ha costruito il suo mito, ma dagli ispettori del fisco spagnolo che hanno indagato su di lui in questi mesi. Come infatti è noto, tempo fa era arrivata la notizia che Lionel Messi, e soprattutto il padre Jorge (più direttamente coinvolto nella gestione degli affari del figlio), avrebbero evaso le tasse per un ammontare di circa 4,1 milioni di euro. Una notizia che aveva scatenato i paragoni con Diego Armando Maradona, di cui Messi sotto molti punti di vista è l'erede. Stavolta si trattava però di un paragone scomodo, specie in considerazione della fama di bravo ragazzo e di modello per tutti i giovani che ha sempre avuto la 'Pulce' negli ultimi anni. Tuttavia, anche in questo caso la reazione è stata molto diversa: innanzitutto, va ricordato che dal punto di vista economico il padre ha già chiuso la pendenza versando al fisco iberico la somma di 5 milioni di euro, comprensiva anche degli interessi. Ora cadono anche le possibili ipotesi di conseguenze penali per il campione blaugrana: infatti, davanti al giudice del tribunale di Gavà, cittadina della Catalogna dove è in corso il procedimento penale, oggi due ispettori del fisco hanno dichiarato che Messi non era coinvolto nella gestione irregolare dei suoi diritti d'immagine. Dunque il procedimento contro Messi potrà essere chiuso: una splendida notizia per il mondo del calcio, il Barcellona e la Nazionale argentina sentitamente ringraziano, ma così faranno anche tutti gli amanti del bel gioco.



© Riproduzione Riservata.