BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Pagelle/ Juventus-Catania (4-0), i voti della partita (serie A decima giornata)

Lo Juventus Stadium (Infophoto)Lo Juventus Stadium (Infophoto)

Sui goal di Pirlo e Tevez forse sbaglia i tempi. Ma si rifà sicuramente sui numerosi tentativi di Giovinco nel finale.

Non riesce ad essere il leader difensivo di questa squadra stasera, visti i molti errori commessi da lui singolarmente.

Ancora un po’ troppo acerbo, ma se matura in tempo può diventare davvero fondamentale per la sua squadra.

Gioca con grinta e passione. Peccato che non bastano a fermare la Juve questi due fattori. DAL 67° CAPUANO:S.V.

Viene passato avanti e indietro da De Ceglie per tutto il corso del match. I suoi resti sono ancora allo Juventus Stadium.

Gioca tutto sommato un buon primo tempo limitando quanto può le azioni avversarie. Nell’intervallo viene sostituito.

DAL 46° CASTRO 5: De Canio volevo un gioco più offensivo nella ripresa. Ma lui non lo ripaga.

Discreta prestazione per un altro ex del match. I tifosi etnei lo staranno ancora maledicendo dopo essersi fatto recuperare da Chiellini sull’occasione più ghiotta capitatagli fra i piedi.

Nel primo tempo gioca discretamente tutte e due le fasi. Nella ripresa scollega il cervello regalando l’assist a Tevez sul terzo goal e rimediando pure un cartellino rosso per somma di gialli.

E’ il migliore del Catania. Primo tempo da brividi con le sue incursioni che hanno fatto correre ben più di un rischio ai campioni d’Italia. Nel secondo tempo cala un po’, ma resta empre il più in palla.

Troppo statico tra le maglie bianconere nel primo tempo. Nel secondo tempo ha una buon occasione, ma dopo aver superato Buffon non riesce a segnare sa posizione quasi impossibile. DAL 65° MAXI LOPEZ

Spende tantissimo in questa sfida. Si sacrifica per la squadra in molte occasioni, ma in attacco non gli capita mai un pallone buono.

4 goal sono tanti, ma il suo operato non sarà certo valutato su questo match. C’è molto da lavorare in fase realizzativa e difensiva.

(Paolo Zaza)

© Riproduzione Riservata.