BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Probabili formazioni/ Roma-Chievo, assenze pesanti per i giallorossi. Le ultime novità (serie A, decima giornata)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

La curva Sud dell'Olimpico (Infophoto)  La curva Sud dell'Olimpico (Infophoto)

PROBABILI FORMAZIONI ROMA-CHIEVO (SERIE A 2013-2014, DECIMA GIORNATA): LE NOTIZIE ALLA VIGILIA – Il programma della decima giornata di serie A, che si disputa in turno infrasettimanale, sarà chiuso domani sera alle ore 20.45 con il posticipo Roma-Chievo. Allo stadio Olimpico i giallorossi cercheranno di proseguire la loro marcia trionfale, e sulla carta non ci potrebbe essere occasione migliore della partita casalinga contro l'ultima in classifica per aggiornare e portare a dieci il record di vittorie consecutive ad inizio campionato. Per i ragazzi di Sannino fare risultato sarà un'impresa non semplice, anche perché il secondo peggior attacco del campionato dovrà cercare di pungere una difesa che finora ha subito un solo gol. Naturalmente, la Roma non dovrà però commettere l'errore di sottovalutare la partita. Arbitrerà il signor Peruzzo, eccovi ora le ultime notizie e le probabili formazioni di Roma e Chievo.

QUI ROMA – I numeri dei giallorossi sono impressionanti: nove vittorie in altrettante partite, con 23 gol segnati (secondo miglior attacco dietro all'Inter che però ha già giocato) e naturalmente il dato più impressionante dell'unica rete subita. Sono proprio compattezza dietro ed efficacia davanti le doti migliori di una squadra che a dire il vero non spicca nelle classifiche di squadra. Il dato migliore è il secondo posto nella pericolosità degli attacchi, proprio a conferma di quanto si diceva, e poi abbiamo il terzo posto nella percentuale di passaggi riusciti e i quarti posti per il numero di tiri in porta e di palloni giocati. Meno brillanti per una capolista sono il quinto posto nel possesso palla e il settimo per supremazia territoriale. Curioso che sia servito un allenatore francese di origini spagnole per esaltare il gioco all'italiana. Impressionante la vittoria in dieci sul difficile campo di Udine domenica, che ha appunto sottolineato una volta di più le caratteristiche della squadra. Pochi dubbi per la formazione di domani, con al massimo Marquinho che insidia Florenzi, anche perché le assenze di Totti e Gervinho “costringono” il mister a puntare forte su Borriello e Ljajic, mentre lo squalificato Maicon sarà sostituito da Torosidis.

QUI CHIEVO – Discorsi opposti per l'ultima in classifica, anche se a dire il vero in molte partite i veneti avrebbero meritato più di quanto hanno poi ottenuto. Che il Chievo non sia così male lo dimostra il dodicesimo posto per numero di tiri in porta, con ben otto squadre alle spalle. Tuttavia, gli altri numeri sono molto meno positivi: si va dal diciassettesimo posto per percentuale di pericolosità degli attacchi al diciottesimo per supremazia territoriale e percentuale di passaggi riusciti al diciannovesimo per numero di palloni giocati fino al ventesimo e ultimo posto per possesso palla. C'è tanto da lavorare, e chissà fino a quando ciò sarà concesso all'attuale tecnico Sannino. La formazione per domani (squalificato Cesar) è ancora in alto mare, con ben quattro ballottaggi: Papp di poco favorito su Bernardini in difesa, a centrocampo ben due dubbi con Bentivoglio ed Hetemaj leggermente favoriti su Sestu ed Estigarribia al fianco del regista Rigoni, ed infine il classico dubbio Pellissier-Paloschi per fare coppia in attacco con Thereau, con il capitano che stavolta appare leggermente favorito.

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.