BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Pagelle/ Verona-Sampdoria (2-0): i voti e il tabellino della partita (Serie A 2013-2014, decima giornata)

Sampdoria

Da Costa 6: uno tra i migliori. Salva la Doria più e più volte. Le tecniche di ipnotizzazione sperimentate a Bergamo non funzionano con i centravanti Veronesi. Amaro in bocca

Mustafi 5: se non ci fosse stato in campo in buon Manolo, sicuramente la palma del peggiore in campo l'avrei data al difensore albanese. Litiga con il pallone come il cognato con la suocera e si perde Gomez sul gol dell'1-0. Parenti Serpenti

Costa 5: un'altra nave costa che affonda al largo delle coste Adriatiche. Manovre a rischio e azzardate del centrale blucerchiato che portano al rovesciamento della nave e l'ammutinamento dei suoi marinai. Schettino

Gastaldello 5. Ogni volta che viene puntato da jorginho&co ha tre possibilità: 1) stenderli con un fallaccio riconoscendo la sua inferiorità 2) iniziare a recitare un rosario 3) tirare fuori dal taschino il binocolo e vederli da lontano involarsi verso l'area di rigore. Difficile, anzi impossibile dargli la sufficienza. L'uomo cannocchiale

Regini 6: uno dei pochi che nella confusione generale può dire “ sono uscito a testa alta”. 90 minuti da valorizzare e riproporre. Aria Nuova

Obiang 6: fulcro del gioco (che non c'è) e ideatore di una trama di passaggi che sta sera finiscono del dimenticatoio. Ogni grande progetto deve essere supportato, lui oggi non lo è stato.

Gavazzi 4,5: una prova così brutta in una partita ufficiale non la si vedeva dal doppio autogol di Kaladze con la Georgia. Forse è meglio non commentare e fermarsi qua. Detto Fatto

Kristicic 5: identificato come colui che avrebbe dovuto far fare il salto di qualità a centrocampo alla Sampdoria. Ecco ce l'ha fatta, ma in negativo. Dopo 84 minuti anche il suo mister è riuscito a capirlo. Mai nel vivo del gioco e troppi palloni persi.

Bjarnason 6: l'ex Pescara si vede che è nato nella stessa terra del re Nordico citato prima. Lotta fino alla fine e anche sul 2-0 non smette di togliere il gambone dai contrasti. Alce nordica

Gabbiadini 4: Come lui nessuno mai. Il peggiore della classe, da insufficienza pesante e debito a settembre. Alcuni si chiederanno se ha giocato oppure no. Ecco rispondo io ai vostri dubbi: “ Si era in campo, e ho avuto la disgrazia di vederlo”. Chi la visto

Eder 6,5 il migliore di una stramazzata doria. Cerca di accendere la lampadina, ma quando si accorge che il black out è globale è già troppo tardi. Lumen Fidei

All.D.Rossi 5 Squadra ancora da registrare in entrambe le fasi di gioco.

(Francesco Ballerini)

© Riproduzione Riservata.