BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Probabili formazioni/ Chievo-Atalanta. Paloschi-Denis, che duello! Le ultime novità (serie A, settima giornata)

Probabili formazioni di Chievo-Atalanta: le ultime notizie sull'anticipo delle ore 18.00 della settima giornata di Serie A. Le parole di Sannino e Colantuono e i protagonisti del match

Stefano Colantuono (Infophoto) Stefano Colantuono (Infophoto)

Il Chievo vuole reagire e rialzarsi dopo la brutta sconfitta di Catania e un inizio di campionato balbettante (solo 4 punti), ospitando al Bentegodi i ragazzi di mister Colantuono, reduci dal trionfo interno contro l’Udinese. Sono due gli uomini chiave del match. Deve essere con i suoi gol il trascinatore dei suoi e regalare alla città, sponda Chievo, la salvezza. Il francese Thereau è in difficoltà e Sergio Pellissier (34enne) non può reggere da solo il peso dell’attacco. Per il momento 2 gol (sarebbero stati 3 se non fosse stato per l’errore arbitrale contro la Juventus), ma a partire delle 18 Sannino spera che incrementi il suo score.   Il tanke, ottimamente assistito da Jack Bonaventura, si è sbloccato e nelle ultime due partite è andato a segno. Puntero d’esperienza, metterà in sicura difficoltà con la sua sagacia e fisicità la retroguardia dei padroni di casa. Siamo solo alla settima giornata, ma è senza dubbio uno scontro da due squadre che dovranno conquistarsi la salvezza. Il Chievo è affamato e non può permettersi di non raccogliere una vittoria che manca come l’ossigeno, ma l’Atalanta non è certamente venuta a Verona per visitare il balcone di Giulietta e Romeo e si sa come Colantuono tenga sempre sull’attenti i suoi. 

Le formazioni sembrano ormai decise, e non dovrebbero esserci dubbi per i due allenatori Sannino e Colantuono. L'unica eccezione potrebbe riguardare il centrocampo della formazione di casa, dove l'ex atalantino Radovanovic dovrebbe giocare contro i suoi vecchi colori, ma Bentivoglio potrebbe avere ancora qualche possibilità di togliergli questa soddisfazione. Non è ancora del tutto certo nemmeno l'impiego di Bernanrdini in difesa in luogo dell'infortunato Dainelli, ma anche in questo caso le possibilità di Papp di giocare dal primo minuto non sono molte. In casa bergamasca, invece, Colantuono era intenzionato a confermare in blocco la formazione vittoriosa domenica scorsa contro l'Udinese: progetto riuscito per dieci undicesimi, ma ostacolato dalla febbre che ha bloccato Del Grosso. Ecco perché un dubbio c'è anche negli ospiti, ma Brivio dovrebbe avere la meglio sull'argentino Scaloni, da poco reintegrato in squadra ma per il quale l'impiego da titolare appare ancora un po' azzardato.

L'assenza più pesante per l'allenatore del Chievo Giuseppe Sannino è quella di Dario Dainelli, che dovrebbe tornare arruolabile dopo la sosta, in difesa. Ai gialloblù mancherà quindi il giocatore forse più rappresentativo della retroguardia, certamente quello più adatto per guidare il reparto, ma saranno indisponibili anche il centrocampista ghanese Acosty e l'attaccante del Mali Samassa. Queste ultime due sono però assenze meno rilevanti per la formazione di casa. "Vince" per 4-3 nel conto degli assenti l'Atalanta: l'assenza più recente è quella di Del Grosso, bloccato dalla febbre, che costringerà Colantuono a cambiare i titolari sulle fasce in difesa rispetto alla vittoria di domenica scorsa. Assenza piuttosto importante, che si va ad aggiungere a quelle più lunghe di Migliaccio, Giorgi e Cazzola, che vanno a colpire in modo particolare il centrocampo orobico.

Il programma della settima giornata di serie A si apre nel tardo pomeriggio di oggi, alle ore 18.00, con il primo anticipo Chievo-Atalanta. Allo stadio Bentegodi si gioca dunque uno scontro diretto che può essere già importante per definire meglio le gerarchie tra le piccole, anche se naturalmente il campionato sarà ancora molto lungo. Il Chievo di Giuseppe Sannino ci arriva con soli 4 punti in classifica e ha dunque già necessità di fare risultato, l'Atalanta di Stefano Colantuono (6 punti) è poco più in alto e deve sfatare il tabù trasferta, dove finora in questo campionato ha sempre perso, tra l'altro su un campo dove non ha mai vinto fino ad oggi. Andiamo ora a vedere quali sono le probabili formazioni e le ultime notizie sulle due squadre in vista della partita Chievo-Atalanta, che sarà arbitrata dal signor Doveri di Roma.

Nella conferenza stampa di ieri, l'allenatore Giuseppe Sannino si è espresso così: “Nella mia carriera non mi era mai capitato di subire tutti questi gol, in settimana abbiamo lavorato soprattutto su questo. Bisogna riprendere subito il cammino, sono molto fiducioso nonostante questo inizio difficile. Ma questa è la Serie A. Mi aspetto un grande Chievo, anche se giochiamo contro una buona squadra. L'Atalanta ha lo spirito del suo allenatore, ma il furore agonistico dovremo averlo noi”. Fino a ieri erano ancora tanti i dubbi di formazione per l'allenatore dei gialloblù, che però sembra ora averli risolti: Bernardini occuperà il posto lasciato libero dall'infortunato Dainelli, mentre a centrocampo fiducia a Radovanovic (ex atalantino) al fianco di Luca Rigoni, e ad Estigarribia come ala sinistra. In attacco fiducia alla miglior coppia a disposizione, cioè quella formata dal francese Thereau e da Paloschi, desideroso di rifarsi dopo il gol che gli era stato ingiustamente annullato contro la Juventus.

Tra i giocatori a disposizione di Sannino spicca certamente il capitano Pellissier, che due settimane fa contro l'Udinese è tornato al gol e che in attacco resta un'alternativa molto valida ai titolari, così come Ardemagni. Da segnalare anche Frey in difesa ed Hetemaj a centrocampo, probabilmente i primi ricambi per questi due reparti in caso di necessità a partita in corso, con Lazarevic per le fasce.

L'assenza più pesante per Sannino è quella già ricordata di Dainelli in difesa, che dovrebbe tornare arruolabile dopo la sosta, ma saranno indisponibili anche il centrocampista ghanese Acosty e l'attaccante del Mali Samassa.

>