BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Calcio e altri Sport

Pagelle/ Chievo-Atalanta: i voti della partita (Serie A)

Un'immagine di un precedente tra le due squadre (Infophoto)Un'immagine di un precedente tra le due squadre (Infophoto)

I VOTI DEL CHIEVO

PUGGIONI 5,5 Se non fosse stato per il gol subito potremmo dire che l’estremo difensore non si è mai fatto trovare impreparato. Se Moralez mette a segno lo 0-1 le responsabilità non sono certo sue.

SARDO 6 Nel primo tempo troppo timido sulla corsia di destra. Viene fuori nel secondo tempo ed è uno dei pochi che prova a involarsi verso l’area. Ricordiamo una splendida rovesciata di poco sopra la traversa.

BERNANRDINI 6  Recupera molti palloni ed è bravo a chiudere gli spazi agli attaccanti dell’Atalanta, in particolare a Denis che segue in qualunque parte del campo.

CLAITON 5,5 Poco lucido in fase di ripartenza cerca spesso gli attaccanti con dei lanci dalla difesa al posto di passare dal filtro del centrocampo.

DRAME’ 4,5 Prova decisamente insufficiente da parte del francese. Non azzarda mai la spinta sulla corsia di sinistra e una volta che arriva sulla trequarti preferisce il passaggio indietro; oltre a questo, quanti errori!

IMPROTA 6 Personalità da vendere per un ragazzo del 1993. Cerca sempre di smarcarsi per ricevere palla e partecipa attivamente alle azioni dell’attacco.

BENTIVOGLIO 5,5 Poco presente nella prima frazione di gioco in fase di impostazione e recupero palla, viene fuori solo nella ripresa quando si defila sulla destra per tentare il cross.

RIGONI 6  Tocca moltissimi palloni ma a volte rallenta la manovra di ripartenza. Negli ultimi minuti va vicinissimo al gol con una girata dentro l’area: sembra realizzare l’1-1 ma da casa è solo un’illusione.

ESTIGARRIBIA 5 Non svolge al meglio il ruolo assegnatogli dall’allenatore poiché raramente riesce a raggiungere il fondo e crossare. Sbaglia un gol che sembrava già fatto.

THEREAU 6,5   Gran lavoro da parte dell’attaccante francese che svaria sull’intero fronte offensivo senza dare punti di riferimento alla difesa nerazzurra. 

PALOSCHI 6,5 Anche per il giovane Paloschi poco più che sufficiente grazie al lavoro di protezione della palla e alla scelta dei tempi per farsi dare palla. Dai suoi piedi arriva un assist prezioso per Estigarribia che però viene sprecato con un tiro fuori lo specchio della porta.

SONNINO 5,5 I suoi giocatori non sembrano percepire il calore che emana il Bentegodi e forse anche Sonnino non è abbastanza deciso nel ricordare ai suoi che in casa bisogna fare il massimo sin da subito per portare a casa i tre punti.