BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Formazioni Ufficiali/ Juventus Milan (serie A, settima giornata)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Arturo Vidal (Infophoto)  Arturo Vidal (Infophoto)

JUVENTUS-MILAN, LE FORMAZIONI UFFICIALI - Iniziata la grande sfida Juventus Milan. Sono state annuanciate le formazioni ufficiali. In campo i due ex MAtri e Pirlo, Quagliarella preferito ancora una voltao a Llorente. Padoin a centrocampo. JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Padoin, Vidal, Pirlo, Marchisio, Asamoah; Tevez, Quagliarella. A disposizione: Storari, Rubinho, Ogbonna, Peluso, Motta, Isla, Pogba, De Ceglie, Giovinco, Llorente. Allenatore: Conte. MILAN (4-3-1-2): Abbiati; Abate, Mexes, Zapata, Constant; Nocerino, de Jong, Muntari; Montolivo; Robinho, Matri. A disposizione: Amelia, Gabriel, Zaccardo, Emanuelson, Poli, Mastalli, Saponara, Niang. Allenatore: Allegri.

PROBABILI FORMAZIONI JUVENTUS-MILAN, I BALLOTTAGGI – Tantissime le assenze da entrambe le parti, anche se le notizie più brutte sono per Massimiliano Allegri. Oltre allo squalificato Balotelli, infatti, saranno assenti anche molti altri infortunati. JUVENTUS – Iniziamo dai bianconeri, con Antonio Conte che dovrà rinunciare a Vucinic e Lichtsteiner. Sembra ormai confermato in attacco Quagliarella accanto a Tevez, anche se volendo potrebbe anche essere schierato a sorpresa Llorente, mentre dall’altra parte è probabile l’utilizzo di uno tra Isla e Padoin, con quest’ultimo al momento in pole per un posto da titolare. L’altro dubbio (ma forse neanche tanto) è quello tra Barzagli e Ogbonna, con il primo in netto vantaggio. MILAN – Tanti gli infortunati in casa Milan, da Pazzini a Silvestre, fino a De Sciglio, Bonera, Kakà e i nuovi arrivati (in infermeria) El Shaarawy e Birsa. Formazione dunque quasi obbligata per mister Allegri, che dovrà sciogliere solamente un paio di dubbi: ad esempio quello per un posto da terzino sinistro, che al momento vede nettamente favorito Constant su Emanuelson. L’altro nodo da sciogliere riguarda invece la maglia da mezzala sinistra, contesa da Nocerino e Muntari, ma con il primo in leggero vantaggio.

PROBABILI FORMAZIONI JUVE MILAN: I PROTAGONISTI ATTESI, TEVEZ E MATRI – Dopo il rocambolesco pareggio europeo (2-2) con il Galatasaray del neo-tecnico Roberto Mancini, la Juve ospita allo Juventus stadiumun Milan incerottato e in pieno rodaggio pronto comunque a giocare un brutto scherzetto ai campioni d’Italia. JUVENTUS: IL PROTAGONISTA E’…CARLOS  TEVEZ – Doveva essere rossonero, poi sappiamo tutti come è andato a finire l’affaire Tevez-Pato e così, dal sogno di averlo a Milanello, l’incubo di doverci giocare contro. L’Apache, duttile, umile e glaciale sotto porta, è l’arma in più di Antonio Conte che gli ha affidato le chiavi dell’attacco. La difesa ospite (già non irresistibile) è avvisata: IL PROTAGONISTA E'… ALESSANDRO MATRI – I tifosi milanisti sognano il più classico dei gol dell’ex e Matri, ancora a secco in campionato, è pronto a tendere la beffa al suo passato calcistico. Massimiliano Allegri si affida al suo pupillo per infilare Buffon e dare un dispiacere a tutto il tifo juventino. LA SFIDA – Il Milan ha tanto da perdere e con solo 8 punti nelle prime 6 giornate, non può certo continuare a rallentare il passo: il diavolo è a Torino per vincere, ma ovviamente la vecchia signora punta dritto al primo posto, sperando in un rallentamento della Roma al Meazza.

PROBABILI FORMAZIONI JUVENTUS-MILAN (SERIE A, SETTIMA GIORNATA): LE ULTIME NOVITA' – La settima giornata del massimo campionato italiano si chiude questa sera con due big match che potrebbero cambiare la fisionomia della classifica di Serie A. Da una parte c’è Juventus-Milan, dall’altra Lazio-Fiorentina, mentre la Roma di Rudi garcia si è già portata a quota 21 punti dopo aver ottenuto la settima vittoria consecutiva ieri sera al Meazza contro l’Inter. Il Napoli, invece, affronta il Livorno nel pomeriggio al San Paolo. Sia Juventus che Milan tornano agli impegni di campionato dopo una parentesi non proprio positiva in Champions League, visti i pareggi ottenuti rispettivamente contro Galatasaray e Ajax, quindi vorranno riscattarsi il prima possibile. Sono 78 i precedenti a Torino tra le due formazioni, e in 36 occasioni la formazione di casa ha portato a casa i tre punti, mentre 21 volte si è dovuta accontentare del pareggio. Il Milan ha invece trionfato 21 volte, ma nell’ultimo scontro diretto è stato sconfitto di misura dopo un rigore di Vidal trasformato nella ripresa. A dirigere la gara di questa sera sarà Gianluca Rocchi di Firenze, un arbitro che sembra portare fortuna più alla Juventus: su 23 partite dirette da lui, la Vecchia Signora ha vinto 16 volte.

FORMAZIONE JUVENTUS – Brutte notizie per Antonio Conte, che dopo la gara di Champions contro il Galatasaray è costretto oggi a fare a meno di due pedine importanti come Vucinic e Lichtsteiner. Il tecnico pensa quindi ai sostituti: da una parte è probabile l’utilizzo di uno tra Isla e Padoin, mentre in attacco spazio a Tevez in coppia con Quagliarella (altrimenti Llorente). “Penso che il Milan in questi due anni abbia avuto la sfortuna di incontrare una grande Juventus, altrimenti avrebbe vinto ancora in Italia – ha detto Antonio Conte in conferenza stampa -. Questo penso che sia il maggior problema che c’è stato. C’è stata una grande Juventus per due anni, che ha dominato in Italia e infatti la statistica dice che il Milan negli ultimi tre anni ha fatto punti quanto la Juve”. Quindi “il Milan è sempre il Milan, è una grandissima squadra, è una squadra che lotta per vincere, che nasce per vincere, io ascolto i loro calciatori e tutti parlano di scudetto. Loro ci credono, non si sentono assolutamente inferiori a nessuno ed è giusto che sia così”. Per quanto riguarda l’avvio di stagione dei bianconeri, Conte vuole fare chiarezza: “Non dimentichiamo che l’anno scorso, come quest’anno, la Juve ha avuto una partenza tra le migliori in assoluto, vincendo cinque partite e un pareggio, eppure sembra che si siano perse tre partite. Ma questo è il nemico, è il nemico che si nasconde dappertutto, e noi lo dobbiamo sapere. Ma ripeto, è una situazione talmente prevedibile che io qui penso di essere l’unico a non essere sorpreso da tutto questo. Siamo molto sereni, dobbiamo essere sereni, perché stiamo lavorando, stiamo lavorando tanto e quando si lavora e si lavora tanto, non si ha niente da recriminare”.

PANCHINA JUVENTUS – Vista l’assenza di Vucinic, al momento sembra Quagliarella il più accreditato per andarre a comporre la coppia d’attacco insieme a Tevez. Dovrebbe dunque partire dalla panchina LLorente, insieme anche a Pogba e Giovinco. Gli altri giocatori a disposizione di Conte saranno Storari, Citti, Ogbonna, Peluso, De Ceglie, Motta e Padoin, anche se quest’ultimo potrebbe anche essere schierato titolare al posto di Isla.

INDISPONIBILI JUVENTUS – Due le assenze pesanti che Conte dovrà affrontare, vale a dire quelle di Lichtsteiner e Vucinic. Oltre a loro non ci saranno questa sera anche Pepe, Caceres e Rubinho.

CLICCA SUL PULSANTE > QUI SOTTO PER LO SCHEMA CON IL MODULO DI PARTENZA E LE PROBABILI FORMAZIONI DI JUVENTUS-MILAN (SERIE A, SETTIMA GIORNATA)


  PAG. SUCC. >