BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Pagelle/ Napoli-Livorno, i voti della partita (Serie A, settima giornata)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Foto Infophoto  Foto Infophoto

PAGELLE NAPOLI-LIVORNO (4-0): I VOTI DELLA PARTITA (SERIE A, SETTIMA GIORNATA) - Il Napoli riprende la sua marcia all'inseguimento della Roma capolista: finisce 4-0 contro il Livorno, due gol per tempo che annullano le velleità dei labronici. Segnano Pandev, Inler, Callejon e Hamsik: 19 punti in classifica per gli azzurri. VOTO PARTITA 6.5: partita piacevole da vedere, 4 gol del Napoli, 2 per tempo e altre occasioni non concretizzate dai partenopei. Partita a senso unico, con un Livorno che prova ad intermittenza a dire la sua ma con molta fatica riesce ad impensierire pochissime volte la porta difesa da Reina. Il ritmo di gara non è stato altissimo, il Napoli a suo solito, ha sfruttato la velocità dei suoi esterni e le triangolazioni nello stretto una volta conquistata al trequarti avversaria. Grande la prestazione del pubblico del San Paolo che ha incitato i suoi per tutti i 90'. VOTO NAPOLI 7.5: dopo la sconfitta contro l'Arsenal ci voleva una vittoria netta per ripartire. Gli azzurri mettono subito le cose in chiaro nei primissimi minuti di gioco mandando a rete Pandev; poi un altro gol di Inler prima dell'intervallo. Nella ripresa Calllejon chiude virtualmente la partita e all'83' Hamsik regala il poker ai tifosi. Grande prestazione dal centrocampo in su: le mezze punte di Benitez si trovano a meraviglia e sono sempre più pericolose. In fase difensiva i centrali hanno lasciato qualche spazio di troppo soprattutto nella prima frazione ma in complesso Reina non ha mai temuto più di tanto. VOTO LIVORNO 4.5: parte subito a rincorrere il risultato ma tranne qualche azione personale non ha mai l'occasione di rientrare in partita. Male nella fase difensiva, il Napoli scavalca troppo facilmente la retroguardia di Nicola. In attacco meglio Emeghara di Paulinho, entrambi gli attaccanti comunque sono poco supportati dal resto della squadra. VOTO ARBITRO (BERGONZI) 7: partita corretta, solo due ammonizioni entrambe nelle file del Livorno (Luci e Rinaudo).

CLICCA QUI PER PROSEGUIRE LA LETTURA DELLE PAGELLE DI NAPOLI-LIVORNO (4-0)

PAGELLE NAPOLI-LIVORNO, I VOTI DELLA PARTITA (SERIE A, SETTIMA GIORNATA PRIMO TEMPO) - Il primo tempo tra Napoli e Livorno termina sul parziale di 2-0 grazie alle reti di Pandev al 3' di gioco e Inler al 26'. Il Napoli riparte alla grande dopo la sconfitta all'Emirates contro l'Arsenal, neanche 5' dal fischio di inizio che il tabellone del San Paolo segna già 1-0. la rete è di Goran Pandev, schierar oggi punta centrale al posto di Higuain; l'azione del gol si sviluppa su contropiede portato avanti da Mertens che si fa 40 metri palla al piede e scarica a fianco per Pandev che infila Bardi in diagonale. La partita si mette subito in discesa per gli uomini di Benitez, davanti ad un Livorno non in grande condizione. Poche le occasioni create dagli amaranto, anche perché le punte Paulinho ed Emeghara sono lasciate da sole contro la difesa napoletana.
la squadra di casa gestisce il vantaggio con un possesso palla ragionato che accelera quando trova spazio sulle corsie dove Mertens fa notare tutte le sue qualità. Al 26' arriva il raddoppio: azione gestita ancora da Mertens che sulla trequarti scarica al centro per Inler, lo svizzero controlla, vede lo specchio e spara in rete piegando le mani a Bardi, non all'altezza nell'occasione. Nel finale di gara grande occasione per Emghara che, servito in profondità da un ottimo Duncan, non ci pensa due volte a tirare al volo da fuori area spaventando Reina e tutto lo stadio. In sisntesi, troppo poco Livorno per impensierire un Napoli non ad altissimi livelli ma che si limita a gestire un meritato doppio vantaggio. MIGLIORE NAPOLI: MERTENS 7. Un assist e mezzo fino a questo momento, quando parte è crea sempre qualche pericolo. Benitez gli dà fiducia e lui ripaga. PEGGIORE NAPOLI: BRITOS 5,5. Forse l'unico che ha commesso qualche errore di troppo in una partita dove comunque nessuno sta demeritando. Lascia qualche spazio di troppo ad Emeghara e Paulinho. MIGLIORE LIVORNO: GRECO 6,5. Il più attivo a centrocampo tra tutti gli uomini di Nicola. Bene in entrambe le fasi, cerca di limitare il gioco avversario e porta avanti l'azione per i suoi. PEGGIORE LIVORNO: BARDI 5. Per ora il peggiore degli amaranto perché subisce un gol da non prendere, il tiro di Inler dai 30 metri non era irresistibile e lui si fa piegare le mani.


  PAG. SUCC. >