BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

Pagelle/ Parma-Sassuolo, i voti della partita (Serie A, settima giornata)

Pubblicazione:domenica 6 ottobre 2013 - Ultimo aggiornamento:domenica 6 ottobre 2013, 15.20

Raffaele Palladino, attaccante del Parma (Infophoto) Raffaele Palladino, attaccante del Parma (Infophoto)

PAGELLE PARMA-SASSUOLO, I VOTI DELLA PARTITA (SERIE A, SETTIMA GIORNATA) - Il Parma fa suo il derby emiliano battendo per 3-1 il Sassuolo. Gara molto emozionante quella del Tardini. Dopo il vantaggio dei ducali a opera di Palladino, un erroraccio di Gobbi causa il rigore per gli ospiti e l’espulsione di Mirante. Berardi dal dischetto trasforma ribaltando ogni previsione del match. Nel secondo tempo però il Parma resiste attendendo con pazienza il momento giusto e infila Pegolo con Rosi e Cassano. Il talento di Bari Vecchia si guadagna senza dubbio la palma di migliore in campo: due assist e un gol in una partita da ricordare. PARMA - SASSUOLO: IL VOTO DEL MATCH 7,5 Gara molto emozionante. Sotto una fitta pioggia il Tardini ospita il derby emiliano tra Parma e Sassuolo, sfida inedita in serie A. Dopo un avvio cauto il Parma vede a rischio il buon lavoro svolto a causa di una leggerezza di Gobbi. Nel secondo tempo però i ritmi si alzano e il Sassuolo prova a vincere il match, ma i ducali guidati da Cassano colpiscono al momento giusto. VOTO PARMA: 7 L’avvio di gara non è dei migliori: ritmi blandi e atteggiamento compassato. Il secondo tempo però è da applausi. Donadoni riesce a mantenere una squadra corta e con il passare del tempo la scelta paga. Maturità tattica ormai certificata. VOTO SASSUOLO: 5 Rileggendo il match dal principio ci si accorge di quanto quest’oggi per i neroverdi abbia inciso l’inesperienza. Gli errori difensivi non sono attribuibili esclusivamente ai 3 dietro, ma anche al centrocampo. Le basi tecniche ci sono, ma la strada è ancora molto lunga. VOTO SIGN. DE MARCO (ARBITRO): 6 Nel primo tempo si fida del suo assistente interrompendo il gioco per un off-side di Cassano inesistente. Più tardi dopo essersi consultato con il giudice di linea sceglie correttamente concedendo il rigore per il Sassuolo e espellendo Mirante per fallo in chiara occasione da rete.

CLICCA QUI PER PROSEGUIRE LA LETTURA DELLE PAGELLE DI PARMA-SASSUOLO (SERIE A, SETTIMA GIORNATA)

PAGELLE PARMA-SASSUOLO, I VOTI DELLA PARTITA (SERIE A, SETTIMA GIORNATA PRIMO TEMPO) - Parma – Sassuolo ha archiviato il suo primo tempo sul parziale di 1-1. Roberto Donadoni è costretto a rinunciare agli squalificati Marchionni ed Amauri e agli infortunati Galloppa, Okaka e Paletta. Il tecnico bergamasco replica la scelta di Firenze presentando il 3-5-1-1. In porta Mirante, terzetto di difesa guidato da Lucarelli in posizione centrale, affiancato da Felipe e da Cassani. Sulla fascia destra il francese Biabiany mentre a sinistra, Gobbi, con Gargano, Parolo e Valdes in zona nevralgica. In attacco, invece, ci sarà Antonio Cassano che sarà nuovamente affiancato da Raffaele Palladino, autore di una buona partita lunedì sera contro la Fiorentina. Non ci sono grosse novità invece in casa Sassuolo: Eusebio Di Francesco dopo le ottime prestazioni contro Napoli e Lazio, due partite in cui il Sassuolo avrebbe meritato sicuramente almeno una vittoria, ripropone un 3-5-2 che presenta Pegolo tra i pali, Bianco, Acerbi e Marzorati in difesa, Schelotto e Ziegler sugli esterni, mentre a centrocampo spazio ancora a Magnanelli, affiancato da Kurtic e Missiroli con i giovani Berardi e Zaza a comporre il tandem d'attacco e Floro Flores pronto a subentrare a gara in corso. Arbitra De Marco di Chiavari. Palladino ci prova dopo 7 minuti dal fischio iniziale con una percussione centrale terminata con il tiro dalla distanza; conclusione imprecisa che però spaventa Pegolo. Qualche minuto dopo un calo di tensione di Schelotto a centrocampo aziona una rapida ripartenza dei padroni di casa: Valdes apre per Cassano libero davanti a Pegolo, ma il guardalinee sventola un fuorigioco inesistente. Donadoni è costretto a sostituire Biabiany alle prese con una distorsione al ginocchio, inserendo Aleandro Rosi. Break del Sassuolo alla mezzora: Missiroli ci prova dai 25 metri, ma Mirante si allunga e devia in angolo. Qualche minuto dopo il Parma sblocca il match. Acerbi protegge palla sulla fascia destra, ma il terreno reso scivoloso dalla pioggia frena la corsa della sfera verso il fondo, ne approfitta Cassano che scippa la palla ridicolizzando Acerbi. Il genio di Bari vecchia penetra in area e con un tocco morbido invita Palladino al brindisi. L’attaccante napoletano trova con un preciso colpo di testa la rete che sblocca il match. La reazione del Sassuolo è affidata a una botta mal indirizzata di Kurtic. Cassano risponde poco dopo con un’elegante rovesciata dal cuore dell’area avversaria, ma l’impatto con la palla non è dei migliori. Durante l’ultimo dei due minuti di recupero concessi succede l’impensabile: un retropassaggio malandrino di Gobbi aziona Berardi solo contro Mirante. L’esterno neroverde scatta bruciando il portiere avversario che gli  frana addosso causando il penalty e guadagnando l’espulsione. Donadoni fa uscire Palladino, già dolorante con il portiere di riserva Bajza. Berardi dal dischetto non sbaglia e il Sassuolo trova un insperato pareggio. PARMA-SASSUOLO, VOTO PRIMO TEMPO 6,5 Partita combattuta, con finale di frazione interessante e giocato a viso aperto da entrambe le squadre. MIGLIORE IN CAMPO PARMA: CASSANO 6,5 Come al solito, accende e spegne a piacimento. La caparbietà unita alla classe porta all'assist per il vantaggio del Parma. PEGGIORE IN CAMPO PARMA: GOBBI 4,5 Sulla sua corsia non riesce ad arginare nessuno, Schelotto gli va via come vuole. In difficoltà. MIGLIORE IN CAMPO SASSUOLO: BERARDI 6,5 Conferma di avere una grande classe, e personalità nonostante la giovanissima età. Si procura il rigore e lo trasforma con freddezza. PEGGIORE IN CAMPO SASSUOLO: ACERBI 5 Ingenuo: il terreno non lo aiuta, ma avrebbe dovuto capirlo e porvi rimedio. Invece, regala palla a Cassano.


  PAG. SUCC. >